Potatura dell’olivo, come e quando farla

“Per San Silvestro ogni oliva nel canestro” suggerisce un proverbio indicando il 31 dicembre come ultimo giorno utile per raccogliere le olive. Però bisogna far attenzione che, se è vero che “voce di popolo” è voce di Dio, allora è bene giungere a Capodanno preparati e bene informati su quando potare l’ulivo, come potare l’ulivo e con quali strumenti procedere nei tagli. Tradizione vuole che “l’ulivo benedetto vuol trovar pulito e netto”, quindi il giorno della domenica delle palme le piante devono essere pulite. Partendo da questo particolare le vie del Signore portano dritte a un fruttifero produttivo e in salute, disegnato con le forbici attraverso un grande senso di rispetto che questa pianta impone e senza avere fretta nell’aggiustare la sua chioma.

 

ulivo

 

Zona che vai, ulivo che trovi

Mai pianta ha diviso più gli esperti come l’ulivo. Dal Nord a Sud infatti cambiano i tempi, i modi e perfino i “disegni” che gli si danno. Questo perché ogni zona olivicola tiene conto della terra, del clima e delle cultivar, dell’età dell’ulivo e della sua eventuale risposta. Da questi elementi, ne deriva un certo “sistema di potatura”. Tutti hanno in comune l’attenzione a non far crescere rami all’interno della pianta, lasciando che luce, aria, sole e perfino uccelli ci possano passare dentro. E tutti i metodi mirano a distribuire la produzione del frutto sui rami e favorire l’accrescimento della pianta soprattutto nel periodo in cui la produzione è meno abbondante. Dobbiamo però valutare che ogni pianta “risponde” alla sua maniera e quindi può accadere che l’ulivo potato per ringiovanirne la chioma richieda anche altri tagli di “ritorno” in periodi successivi, quindi necessiti di tagliare altri rami più alti che vanno a sostituirne altri destinati a una maggiore produzione di olive.

Potatura nel rispetto dei tempi

La potatura segue la crescita della pianta, quindi è limitata nei primi tre anni di vita, quando si eliminano polloni (ai piedi), succhioni (sul tronco) e rami rotti o/e secchi. Questo tipo di potatura leggera è detta di “allevamento” e mira a concentrare la linfa nella chioma: in questa fase è preferibile contenersi nel lavorare di forbici per far entrare in produzione la pianta senza creargli squilibri innaturali. Esiste poi la potatura dell’ulivo indicata come “di mantenimento”, che ne “contiene” la crescita: in questo caso consiglio di riflettere sui tagli in quanto non si può tornare indietro e correggere il taglio già fatto. Decisamente più energica è invece la potatura della pianta ormai matura.

 

ulivo 2

 

Potatura: le 3 regole base

La potatura è un appuntamento annuale cui non ci si può sottrarre. È importante tanto quanto la raccolta delle olive. Ma la potatura tiene conto di diversi elementi tra cui anche della pioggia, che quando cade può danneggiare il ramo tagliato. Per questo, consiglio: 1) tagli nel senso contrario rispetto alla gemma; 2) tagli di rami con diametro contenuto, in quanto la cicatrizzazione dei rami toglie “energie” a tutto l’apparato radicale; 3) tagli più frequenti ma mirati e leggeri.

Periodi della potatura

Esistono diverse correnti di pensiero sulla potatura dell’ulivo. C’è quella fatta d’inverno, praticata nei periodi in cui la pianta è in riposo vegetativo (gennaio-marzo). Ma si può potare anche in estate e allora è una sorta di limatura, di completamento, di formazione, e prevede tagli leggeri (aprile-luglio). Ovviamente esistono anche situazioni straordinarie, quando ad esempio l’ulivo è trapiantato o presenta malattie.

Alcuni prodotti utili per la potatura e raccolta

Bestseller No. 2
OLIX Wave - ABBACCHIATORE SCUOTITORE ELETTRICO A BATTERIA PROFESSIONALE / Olive
  • Unico venditore autorizzato EVVVAISHOP - 2 anni di garanzia e assistenza SOLO DA EVVVAISHOP
  • Funziona con una normale batteria per auto da 12 Volt
  • Velocità 1.200 batt./min. / Peso 1.330 gr.
  • ATTENZIONE: Abbacchiatore fornito senza asta di prolunga
  • Made in Italy
Bestseller No. 3
Scuotiolive Scuoti Olive Abbacchiatore per Decespugliatore accessorio
  • Scuotiolive Scuoti Olive Abbacchiatore per Decespugliatore con asta divisibile a metà
  • SCUOTITORE PER OLIVE
  • ALLUNGABILE FINO A 3 MT - AGGIUNGENDO UNA PROLUNGA DA 1 MT DAL COSTO DI .19,90
  • DISPONIBILI TUTTI I PEZZI DI RICAMBIO
  • E' SUFFICIENTE COLLEGARLO AD UN NORMALE DECESPUGLIATORE CHE ABBIA ASTA DIVISIBILE A META'
OffertaBestseller No. 1
GRÜNTEK Cesoie Giardinaggio Forbici Potatura a incudine OSPREY 190 mm. Forbici da Giardino Amboss per tagli netti e facili di Verdo fresco Piante Fiori. PREZZO di LANCIO!
  • Cesoia con funzione a incudine Amboss ideale per il taglio di rami secchi piante alberelli fino a 18 mm - 20 mm di ampiezza
  • Forbice da Giardino Funzionale e leggera, Osprey si adatta tanto a mani piccole che grandi
  • La lama in acciaio con rivestimento antiaderente in Taflon assicura un taglio netto e preciso. Il sistema Bypass conferisce morbidezza al taglio
  • Sistema di apertura a levetta estremamente facile per tagli ripetuti e rapidi
  • Lunghezza lama: 190 mm; parte superiore: 50 mm; peso: 188 gr
OffertaBestseller No. 2
Cesoie da Potatura Professionali Z-25 PREMIUM: Forbici da Giardinaggio Forgiate in Teflon antiaderente. Cesoia da Giardino di Alta Qualità
  • CESOIE PROFESSIONALI con ampiezza Taglio fino a 22 mm - Lunghezza 215 millimetri - Peso 254 gr
  • Cesoie da Potatura FORGIATE e rivestite in TITANIO. Regolazione millimetrica la lama e controlama, tampone e ammortizzatore
  • IMPUGNATURA ERGONOMICA. La forma ondulata delle forbici rende la potatura più agevole
  • LAMA SUPERIORE 52 mm con rivestimento antiaderente speciale e rettificata
  • Forbici da giardino con sistema BYPASS comode e sicure
OffertaBestseller No. 3
GRÜNTEK Cesoie potatura - Forbici da Giardino a cricchetto Amboss, CACATUA 24 mm
  • FORBICI A CRICCHETTO Amboss con a 4 posizioni di taglio in (Posizione R) e meccanismo On /FF
  • AMPIEZZA fino a 24 mm, LINGHEZZA 205 mm, LARGHEZZA 80 mm, PESO 216 GR
  • TAGLIO FACILITATO Il meccanismo del cricchetto e la lama in acciaio permettono un taglio netto e sforzo
  • LAMA DI TAGLIO superiore, in acciaio SK 5 giapponese con speciale rivestimento antiaderente per lame di precisione
  • MANICO ERGONOMICO gommato con morbido rivestimento morbido antiscivolo e protezione mano

Salva

Showing 18 comments
  • miranda
    Rispondi

    spiegazione perfetta grazie

  • Ugo
    Rispondi

    Molto utile grazie dei consigli

  • Paola
    Rispondi

    Belli i consigli, molto utili davvero, ma dove si deve tagliare, sopra o sotto le gemme verdi? Io abito a Milano…scusate non so nulla di ulivi, me ne è stato regalato uno e ci tengo moltissimo.

    • Administrator
      Rispondi

      Grazie per i complimenti. Il taglio della potatura si suggerisce di farlo sopra le gemme verdi, in modo tale che la pianta dalla gemma possa creare nuove foglie e rametti.

      Buon giardinaggio,
      Tiziano Codiferro

  • Caterina
    Rispondi

    Bella spiegazione, grazie. Posso fare una dmd? Sono riuscita a far attecchire un pollone di olivo e in un anno e mezzo è diventato uno stelo lungo 80 cm con un solo ramo laterale di ca. 25 cm e sta in un vaso di terracotta da 20 cm. Devo tagliarlo? Ci sono affezionata e nn vorrei rovinarlo. Grazie in anticipo x la risposta?

    • Administrator
      Rispondi

      Grazie per i complimenti. Per la sua giovane pianta, potrebbe metterla a dimora in un vaso leggermente più grande, con del terriccio sciolto e ben drenato, con un’annaffiatura abbondante. Il nuovo vaso sarebbe meglio fosse ancora in terracotta. Per aiutarlo a stare dritto, se necessario potrebbe aiutarlo con un tutore di dimensioni adeguate. Per la potatura dovrebbe aspettare la fine dell’inverno, febbraio/marzo. Il ramo laterale, se troppo vicino al terreno, potrebbe tagliarlo e favorire la crescita del fusto principale.

      Buon divertimento,
      Tiziano Codiferro

  • Alberto Vanzetti
    Rispondi

    Ulivo 8 anni in vaso terrazzo inverno contro il muro in angolo, bellissima chioma diam.2.5 mt ha perso tutte le olive annerite piccole in estate oltre a perdere le foglie ingiallite per lungo tempo ora verdi . innaffiatura a goccia giornalmente senza acqua stagnante potrei avete consigli grazie saluti

    • Tiziano Codiferro
      Rispondi

      Buona sera, aver perso le olive che sono diventate nere ed aver avuto le foglie gialle che poi sono tornate verdi, potrebbe essere un indicatore della mancanza di acqua. Forse l’impianto di irrigazione non forniva acqua a sufficienza per la pianta dato che abbiamo avuto un’estate molto molto calda, con temperature superiori alla norma. Le consiglio di continuare con le irrigazioni ancora e anche di fornire del concime alla pianta. In questo modo preparerà la pianta alla stagione invernale.

      Buon giardinaggio,
      Tiziano Codiferro

      • Marco
        Rispondi

        Io non ho nessuna esperienza. Ma ho in gestione 4 piante di ulivo che sono state abbandonate per anni. Come posso iniziare a potarle? Posso mandarle delle foto? La ringrazio per i consigli già scritti. Io abito in veneto mi sembra di aver capito che anche questo è importante. Grazie ancora

        • Tiziano Codiferro
          Rispondi

          Buona sera,
          prima di tutto deve osservare la forma delle piante, considerare la loro esposizione e la loro situazione attuale per rami principali e secondari. Poi deve immaginare le piante come dovranno essere dopo la potatura e dopo la ripresa vegetativa, a fine primavera. A quel punto può valutare cosa tagliare e dove. Senza esagerare e senza pensare di ottenere tutto e subito. Si ricordi che sono piante e che anche loro hanno delle priorità e delle esigenze.

          Buon lavoro.
          Tiziano Codiferro

  • Giuseppe
    Rispondi

    Grazie per l’accurata/utile e completa spiegazione. Avere e coltivare un ulivo, provoca un senso di responsabilità e soddisfazione che non tutte le altre piante provocano.

  • Carlo
    Rispondi

    Buona spiegazione.. Ho un problema. Ho messo a dimora degli olivi,sono quasi quattro anni, ma non riescono a sviluppare,sono rimasti un po piccoli. Vi chiedo, è opportuno fare un po di concimazione,e che concime devo mettere?

    • Tiziano Codiferro
      Rispondi

      Buona sera, bisognerebbe sapere in che terreno ha messo a dimora le piante e come le ha piantate. Gli alberelli hanno avuto sufficienti irrigazioni durante le stagioni calde? Li ha mai concimati?
      Le consiglio di fare una concimazione con della sostanza organica in questo periodo, da ripetere anche successivamente e di innaffiarli con regolarità in estate se vede che le piante sono sofferenti. Altrimenti potrebbe essere un terreno eccessivamente compatto. L’olivo, in genere, non ha grandi difficoltà di attecchimento, se le piante messe a dimora sono di buona qualità con un apparato radicale equilibrato e ben sviluppato.

      Buon giardinaggio,
      Tiziano Codiferro

  • Sabino Ricci
    Rispondi

    Ho un ulivo di 10 anni in vaso plastica, mai potato, a Reggio Emilia ma ben “protetto” in terrazza coperta ma a piena luce da sud-est a sud-ovest che negli ultimi 3 anni, mi ha dato poche, ma in numero crescente olive nere (penso amele). Vorrei potarlo per la 1^ volta, a parte aver tolto ogni anno i polloni alla base. Posso farlo in questo periodo, ho notato che ha un po’ di foglie gialle e parecchie, non tutte, con puntini neri (funghi?) che in passato ho trattato con spruzzi di acqua e rame. Ho letto di potare sopra le gemme verti in senso contrario alla loro direzione di crescita, quindi il taglio in questo modo / o al contrario!? Vorrei poterle mandare una foto per avere maggiori indicazioni, come posso inviargliela!? Grazie x la Cortese Attenzione.

    • Redazione
      Rispondi

      Buona sera,
      il suo olivo per le foglie gialle sembra abbia bisogno di essere concimato. Per le foglioline con i puntini neri, potrebbe essere una ticchiolatura o della cocciniglia. Potrebbe trattare con un fungicida insieme a dell’insetticida, possibilmente naturale visto che la pianta è in un terrazzo. La potatura, può farla in questo periodo senza problemi. In Toscana la potatura dell’olivo inizia all’inizio del mese di gennaio, per concludersi a fine marzo, in base anche alle condizioni meteo. Dovrebbe ridurre la parte a legno, per far si che la pianta emetta nuova vegetazione.

      Buon giardinaggio,
      Tiziano Codiferro

  • Pasquale
    Rispondi

    Ciao e scusate ho un grande problema il mio ulivo che ho trapiantato nel mio giardino 20 anni fa e preso in montagna da mio suocero quindi già con un età di 30 anni ha perso tutte le foglie e si sono seccati tutti i rami. Oggi ho deciso di tagliarlo a metà tronco anche se mi avevano detto di tagliarlo tutto ma a me dispiaceva perché voglio provare a vedere se riprende. Detto questo che consigli mi date per ridargli vita? Grazie

    • Redazione
      Rispondi

      Il consiglio che le avevano dato era corretto. Poteva tranquillamente tagliare tutto il tronco del suo olivo. Se era ancora vivo, avrebbe prodotto nuovi polloni dal terreno. Lasciare metà tronco non è molto utile per la pianta.
      Per adesso le consiglio di lasciar stare la pianta. Potrebbe solo annaffiarla se dovesse fare molto caldo. Se le radici sono ancora vive, potrebbe fare dei nuovi rametti dalla base. A quel punto deciderà cosa sarà meglio fare.

      Buon giardinaggio,
      Tiziano Codiferro

pingbacks / trackbacks
  • […] esperto di giardinaggio a 360 gradi, anche perché ci avviciniamo ai momenti topici per la potatura dell’ulivo, che andrebbe eseguita in maniera preferenziale alla conclusione dei mesi invernali, e in ogni […]

Lascia un commento