mulching

Immaginate di tagliare, innaffiare e concimare il vostro prato con una sola operazione allo stesso tempo. Che ci crediate o meno potreste farlo davvero! I fili d’erba sono naturalmente composti per circa l’85% da acqua. La parte rimanente è costituita da materia organica e sostanze nutritive, come azoto, fosforo e potassio. Di conseguenza, se una volta tagliato, lasciate i residui d’erba sul tappeto erboso, lo avrete innaffiato e concimato senza il bisogno di svolgere ulteriori lavori.

Quando si tratta di tagliare un prato, una delle domande più frequenti che mi sento porre dai miei clienti è: cosa devo fare con l’erba tagliata? Devo raccoglierla e smaltirla? Impiegarla nella compostiera? Lasciarla sul prato così che si trasformi in nutrienti per il tappeto erboso?

Alcuni sono aperti sostenitori della raccolta, mentre altri sostengono che il mulching sia l’unica tecnica valida da adottare. Come per tutte le operazioni che riguardano il giardino, anche in questo caso esistono buone ragioni per adottare l’una o l’altra tecnica di taglio e raccolta dell’erba.

L’erba tagliata finemente con apposite macchine tagliaerba che operano il mulching, protegge il tappeto erboso. Così facendo, si conserva l’umidità del suolo, si previene la crescita di fastidiose e antiestetiche malerbe e mantiene costante la temperatura del suolo. Si ottiene in questo modo un prato più sano e più verde. La pacciamatura del prato migliora la vitalità del terreno, il suo contenuto di sostanza organica, riduce in modo consistente le malattie e il formarsi di feltro, dando vita ad un prato più verde e dall’aspetto più sano.

Un consiglio preliminare: è meglio rimuovere lo sfalcio dal prato all’inizio e alla fine della stagione di crescita quando la decomposizione della parte tagliata è più lenta.

Lasciare i fili d’erba tagliati sul terreno è un’operazione che quasi sempre è la cosa migliore da fare. Tuttavia, in alcune condizioni è vivamente raccomandato raccogliere l’erba tagliata. In questo post andrò ad esaminare quali sono i pro e i contro del taglio del prato con la tecnica del mulching, così da darvi le indicazioni corrette per decidere cosa fare sul vostro tappeto erboso.

Che cos’è il taglio erba mulching?

Provate a chiedete ad un giardiniere esperto, che adotta tecniche di giardinaggio sostenibile, che cosa sia la pacciamatura. La sua risposta sarà la seguente. La pacciamatura è materia organica, come le foglie cadute, vegetazione tagliata e sminuzzata o gli sfalci del prato, che si applica al terreno per proteggerlo dal caldo e dal freddo e fornirgli utili sostanze nutritive.

Il mulching è il processo necessario per compiere la pacciamatura durante lo sfalcio del tappeto erboso, rilasciando allo stesso tempo uno strato sottile e poroso di materia organica sopra il terreno, che deriva dalla triturazione di erba e foglie con apposite macchine tagliaerba. Come risultato del taglio del prato si apportano naturalmente materiale organico e nutrienti al terreno. Con un taglio del prato tradizionale, il prodotto del taglio viene rimosso dal suolo, determinandone gradualmente un costante impoverimento. Il mulching è un’utile tecnica che può essere impiegata in quasi tutte le superfici inerbite del vostro giardino. Possono farne uso gli appassionati di giardinaggio o i giardinieri professionisti. Per entrambi è un eccellente espediente per risparmiare tempo, denaro, acqua e fatica in giardino.

Affinchè questo metodo sia efficace e apporti benefici al prato è necessario polverizzare l’erba tagliata. Questo perché più è fine il prodotto del taglio mulching, maggiore è la velocità con cui la nuova materia organica si decompone. Allo stesso tempo, ridurre i fili d’erba quasi a polvere, impedisce che sul terreno si formi un dannoso ed antiestetico feltro. Il feltro è uno strato di materia organica, in genere composto da fili d’erba tagliati grossolanamente, erba morta e foglie secche che con il passare del tempo si deposita alla base dell’erba impedendone il sano e rigoglioso sviluppo.

Per ottenere un mulching di qualità è necessario che il tagliaerba impiegato abbia un piatto di taglio e delle lame progettate per questa tecnica di taglio e che il prato venga tagliato con una frequenza almeno settimanale.

Come funziona il taglio mulcing?

Il taglio mulching aiuta a trattenere l’umidità sul terreno, fornendo una sorta di copertura sottile e naturale al suolo. In questo modo l’acqua può essere trattenuta più a lungo nella terra, cosicché il terreno rimanga poroso, con una buona umidità e non si compatti troppo velocemente.

Un taglio mulching eseguito correttamente aiuta il sano e rigoglioso sviluppo delle piccole piante di erba. Queste crescendo in modo uniforme, andranno a formare una protezione meccanica molto utile contro gli effetti delle forti piogge e delle basse temperature. Con il passare del tempo, grazie alla temperatura, all’umidità, alla presenza di microrganismi, funghi, lombrichi e insetti utili nel terreno, la materia organica prodotta con il taglio mulching viene degradata in preziose sostanze nutritive di origine naturale e a chilometri zero per le piante di erba.

Per ottenere un tappeto erboso sano e di bell’aspetto è necessario seguire alcuni semplici consigli.

  • Il tagliaerba impiegato per il taglio del prato mulching deve avere un piatto di taglio e delle lame progettate per svolgere correttamente questa funzione. Evitate di usare un tosaerba comune per fare un taglio mulching di qualità. Farete solo pasticci e porterete danni al prato!
  • I tagli del tappeto erboso devono avere una frequenza almeno settimanale, diversamente otterrete una poltiglia densa che potrebbe soffocare l’erba sottostante, danneggiandola. Fare un taglio mulching su un tappeto erboso di qualità, concimato e irrigato regolarmente, una volta al mese è fortemente sconsigliato!
  • Perché il taglio mulching funzioni, l’erba da tagliare deve essere asciutta e non troppo alta. In questo modo si evita che si formi una pasta appiccicosa che impedisce il funzionamento del tosaerba e che danneggia il tappeto erboso.
  • Al termine di ogni taglio del prato, consiglio vivamente di pulire con cura le lame ed il piatto di taglio del tagliaerba. In questo modo si allunga di moto la vita utile della macchina, si facilita il lavoro la volta successiva e se ne migliora il risultato. Non fatevi prendere dalla pigrizia!
  • Cambiate, se possibile, le traiettorie da seguire con il tagliaerba, per falciare il prato ogni volta. In questo modo, il prodotto del taglio mulching viene depositato a terra in modo uniforme, coprendo la superficie del terreno in toto.

Cosa triturare con il taglio mulching

Il taglio mulching viene eseguito, di solito, in un parco o in giardino su un tappeto erboso soggetto ad una manutenzione ordinaria. La macchina tagliaerba studiata ad hoc sminuzza e tritura l’erba e le foglie, se presenti sul prato. Per fare un buon taglio mulching le lame del tagliaerba devono essere ben affilate. Per mantenerle in buono stato evitate di tagliare rametti o altro materiale grossolano, potreste danneggiarle seriamente, accelerandone l’usura.

Se voleste tentare una tecnica simile in un’oliveta o in un prato molto rustico, potreste usare un trattore con un trincia sarmenti. Questo strumento trita in modo grossolano quello che trova, riducendolo in pacciame di grana non uniforme. Il prodotto di questo processo impiega più tempo per degradarsi e impedisce l’uso di tagliaerba con piatti di taglio e lame di qualità che si danneggerebbero facilmente. Inoltre, materiali grossolani come rami e corteccia, durante la loro decomposizione impoveriscono di azoto il terreno, poiché ne sono poveri naturalmente. Anziché aiutare le piante presenti le danneggiano sottraendo loro temporaneamente preziosi nutrienti.

Quando eseguire il taglio mulching

Per garantire la salute del prato e ottenere i migliori risultati da un taglio mulching è necessario tagliare durante lo sfalcio solo il terzo superiore del filo d’erba. La parte superiore della lamina fogliare è composta in grande quantità di acqua ed è piena di nutrienti come azoto e potassio. Questi piccoli ritagli possono rimanere sul suolo dopo la falciatura per mezzo del taglio mulching e si decompongono rapidamente nel terreno. Ciò consente all’erba finemente sminuzzata di rilasciare l’umidità che contiene e di svolgere la funzione di fertilizzante naturale. La pacciamatura dell’erba tagliata può anche fornire una buona quantità di protezione dalla luce solare diretta per le radici del prato e aiutare ad evitare che il prato si secchi durante i mesi estivi più caldi.

Quando si elabora un piano di manutenzione del tappeto erboso è importante stabilire con quale periodicità effettuare il taglio dell’erba, in base alla tipologia di prato, al tipo di macchine che si intendono usare e alle cure che il prato riceve (es. irrigazione e concimazione). Per effettuare il taglio mulching con risultati apprezzabili è consigliabile effettuarlo con una periodicità almeno settimanale, se non maggiore, anche in base alle condizioni ambientali e climatiche. Durante la primavera la frequenza dei tagli può crescere e ridursi fino quasi a zero durante l’inverno. Dipende molto anche in quale regione si trova il prato su cui si deve lavorare (es. in pianura, al mare, in città, a Milano, a Firenze, ecc.).

Una condizione quasi imprescindibile per effettuare un buon taglio mulching è che l’erba non sia bagnata o troppo umida.

Durante i mesi dell’autunno e dell’inverno, quando le temperature si abbassano e l’umidità aumenta, è consigliabile sospendere o diradare i tagli mulching. In presenza di queste condizioni ambientali, l’erba triturata trova maggiori difficoltà a ridursi in nutrienti e potrebbe diventare un buon terreno di coltura per funghi e marciumi.

Quando raccogliere l’erba tagliata

In alcune situazioni i ritagli dell’erba del prato dovrebbero essere raccolti durante lo sfalcio con il tagliaerba. Ad esempio, se l’erba è cresciuta in modo insolitamente alto, o se al momento del taglio il prato è bagnato, è meglio raccogliere l’erba tagliata. Questo perchè una sovrabbondanza di ritagli o ritagli bagnati si possono accumulare sul terreno e soffocare anche solo in parte l’erba sana. Se sul vostro prato sono presenti segni di muffe, funghi, erbacce o erba malata, anche in questo caso è consigliabile effettuare il taglio del prato con raccolta per evitare che questi problemi si diffondano.

Raccogliere l’erba tagliata durante il taglio non è sempre la pratica migliore per ottenere un prato sano.

Quali sono i vantaggi del mulching

Effettuare la manutenzione ordinaria di un prato con un tagliaerba mulching presenta molti vantaggi, tra questi eccone alcuni:

  • Un prato su cui si effettua taglio mulching richiede un minor consumo di acqua per l’irrigazione. In questo modo si riduce l’evaporazione dell’acqua presente nel terreno e si deposita al suolo sostanza con un elevato grado di umidità.
  • I tagli del prato vengono effettuati più spesso ma richiedono un tempo di esecuzione molto inferiore. L’erba tagliata è più corta, la macchina svolge con regolarità il suo lavoro e non occorre effettuare soste per lo svuotamento continuo del sacco di raccolta.
  • Si riducono le necessità di nutrienti del tappeto erboso, che riceve costantemente nutrienti dal materiale di risulta del taglio. Un risparmio in concimi e tempo.
  • Si mantiene un suolo vivo, con microrganismi attivi grazie alla loro continua attività di digestione e degrado delle piccole parti di erba tagliata. Una tecnica di taglio più rispettosa dell’ambiente e più sostenibile.
  • Risparmio di soldi e di tempo nel conferire il materiale di risulta dello sfalcio in una regolare discarica. Un vantaggio per l’appassionato di giardinaggio e per il giardiniere professionista.

Come scegliere un tagliaerba con taglio mulching

Un giardiniere professionista e un appassionato di giardinaggio sanno bene che la scelta dell’attrezzatura migliore per svolgere il loro lavoro in giardino è essenziale. Questo consente di fare il lavoro nel miglior modo possibile e con minore fatica, risparmiando tempo e denaro.

Dopo aver letto tutto quanto spiegato sopra, potrebbe venirvi la voglia di acquistare un nuovo tosaerba con funzione mulching, se già non lo avete.

Per scegliere il tosaerba mulching più adatto alle caratteristiche del vostro prato non è sempre facile. Tre sono i fattori principali da considerare della macchina che si vuole acquistare:

  • Qualità del taglio, per fare tagli precisi,
  • Potenza del motore, per sostenere con regolarità la marcia e il taglio,
  • Forma del piatto di taglio, per ridurre in piccole particelle l’erba tagliata.

Il mio consiglio è sempre quello, se possibile, di scegliere un prodotto di alta qualità. Anche se il costo all’acquisto sarà sicuramente superiore rispetto a modelli più commerciali, il risultato in giardino sarà sicuramente migliore, con indubbio risparmio di tempo ed energie.

In commercio sono disponibili macchine:

  • Rasaerba tradizionale, con opzione per la funzione mulching. Sono tagliaerba dalla forma classica, con sacco di raccolta e, alla necessità, è possibile o inserire un tappo sulla bocca di scarico o ruotare una leva per azionare la stessa chiusura del piatto di taglio.
  • Rasaerba con solo taglio mulching. Si riconoscono piuttosto bene perché hanno un piatto di taglio con una curvatura accentuata per facilitare la formazione all’interno di vortici d’aria. Non hanno fori di scarico per permettere all’erba tagliata di uscire. Inoltre, hanno o una lama con una forma specifica per svolgere il taglio mulching o una doppia lama sovrapposta con baffi accentuati e scanalature sulla stessa. Il tutto è studiato per mantenere le parti di erba tagliate il più a lungo possibile in sospensione dentro al piatto e per farle tagliare più volte dalle lame.
  • Robot rasaerba automatici alimentati a batteria, che svolgono il loro lavoro in autonomia con solo taglio mulching. Sono macchine utili per il taglio dell’erba per chi ha poco tempo a disposizione. Necessitano di un’installazione specifica al momento dell’acquisto, delimitando il perimetro all’interno del quale devono operare. Sono generalmente gestiti da un App disponibile per smartphone, con la quale si impostano altezza e frequenza di taglio e se ne monitorizza lo stato di usura. Anche questi, come le altre macchine tagliaerba, richiedono una regolare manutenzione da parte di un’officina autorizzata e specializzata.

Domande frequenti sul taglio mulching

I tagliaerba con taglio mulching sono presenti sul mercato da ormai diversi anni. Quasi tutti i principali produttori di macchine per il giardinaggio hanno una macchina simile disponibile nel loro catalogo prodotti. Vediamo alcune delle domande più comuni che i miei clienti mi pongono sul taglio mulching.

Come funziona un tagliaerba con taglio mulching?

I tagliaerba mulching sono progettati per svolgere due funzioni nel miglior modo possibile. La prima è tagliare l’erba correttamente, come ogni altro tagliaerba con lama rotante. La seconda, più importante, è sminuzzare le parti di lamine fogliari tagliate in pezzi molto piccoli grazie alla forma e alle dimensioni delle lame e alla forma del piatto di taglio.

Più il piatto internamente assomiglia ad una campana, con una curvatura accentuata e design unico e più le lame hanno una forma tale da creare vortici d’aria all’interno (tempo di sospensione), migliore sarà il funzionamento della macchina. Più a lungo i ritagli rimangono sospesi nella campana e più vengono sminuzzati dalle lame. In genere, un tagliaerba che fa un buon mulching ha o una sola lama dalla forma creata ad hoc oppure due lame sovrapposte con baffi e scanalature accentuate.

Posso effettuare il taglio del prato ad altezze minori visto che ho un tosaerba mulching?

Questa è un’affermazione fuorviante. Ogni cultivar di tappeto erboso ha specifiche caratteristiche e altezze di falciatura consigliate. Queste variano in funzione della larghezza delle foglie, della densità dei germogli e della lunghezza degli internodi. In ogni caso è consigliabile non rimuovere mai più di un terzo della vegetazione durante ogni singola falciatura. Comportarsi diversamente danneggia seriamente il tappeto erboso.

Posso tagliare il prato con minore frequenza visto che utilizzo un tosaerba mulching?

Anche questa affermazione non è corretta. Tagliando con minore frequenza, l’erba è più alta per il taglio successivo. Questo causa lo scalping, ovvero un danno da taglio troppo basso, indipendentemente dal tipo di tosaerba. Questa pratica indebolirà il manto erboso e non è un uso corretto di un tagliaerba mulching.

Posso tagliare il prato bagnato con un tosaerba mulching?

Sarebbe meglio evitare. Anche se il tagliaerba con taglio mulching lascia a terra meno residui sul terreno, è consigliabile fare diversamente. La parte inferiore del piatto di taglio si riempirà velocemente di detriti, annullando i vantaggi della forma stondata che è necessaria per un corretto taglio mulching.

I tosaerba mulching sono scelte eccellenti per la maggior parte dei prati. Riescono a riciclare preziose sostanze nutritive (si arriva quasi al 20% del fabbisogno di un prato). Consentono di risparmiare molto tempo e spazio nelle discariche.

Non tutti gli ambienti sono indicati per effettuare tagli mulching del prato. Alcuni richiedono macchine più resistenti di altre, delle dimensioni adeguate alla superficie e una conseguente maggiore manutenzione. Se non vi sentite troppo sicuri nella manutenzione del vostro tappeto erboso, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto che se ne prenda cura.

Se state cercando dei tagliaerba con funzione mulching, anche insoliti, per il vostro giardino o parco, per gestire al meglio il vostro prato, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio sia il posto migliore per usare macchine con taglio mulching con successo e quali saranno le condizioni per un loro funzionamento ottimale. Posso aiutarvi a mantenere al meglio il vostro prato, a tagliarlo nel miglior modo possibile e a prendervene cura, in modo che prosperi sano e rigoglioso e contribuisca a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che osservare il vostro prato, prendervene cura e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Ti serve aiuto?