Come piantare, potare, fertilizzare, innaffiare e prendersi cura della Spiraea

 In piante e fiori del giardino

La Spiraea è un genere di arbusti decidui ornamentali, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae. Il nome di questa semplice ma originale pianta deriva dall’antico termine greco “speira” che significa “piegare”. Questo termine si riferisce alla grande flessuosità dei suoi rami che tendono naturalmente verso il basso. Questa qualità è apprezzata al meglio quando le piante sono in piena fioritura. I loro rami formano delle leggiadre cascate colorate di delicate fioriture colorate.

La principale virtù della Spirea è la sua mancanza di pretese. Molti arbusti ornamentali da fiore, per produrre fioriture abbondanti, hanno bisogno di cure amorevoli. La Spirea, invece, non richiede attenzioni particolari e non ha neppure troppe pretese per il terreno o l’esposizione. Esistono circa un centinaio di specie di Spirea che crescono in natura e che si adattano alle diverse condizioni ambientali. La Spirea, nota anche con il nome comune di olmaria, veniva usata per i suoi rami forti ma sottili ,in passato, per fabbricare delle bacchette e i manici delle fruste.

La Spirea è originaria delle regioni temperate dell’emisfero settentrionale, con maggiore varietà di specie nell’Asia orientale. Il genere, in origine, comprendeva solo le specie erbacee che adesso sono comprese nei generi Filipendula e Aruncus.

Nella maggior parte delle specie, le foglie sono lanceolate. I loro margini sono, di solito, dentati, talvolta tagliati o lobati e solo raramente lisci. I molti piccoli fiori degli arbusti di Spiraea sono raggruppati insieme, in genere in pannocchie dense, in corimbi a forma di ombrello o grappoli simili a uva.

In commercio si trovano diverse specie e varietà di Spirea. Tutte hanno la caratteristica comune di essere molto apprezzate per le esuberanti fioriture, dalla durata impareggiabile e per l’estrema resistenza al gelo.

La Spiraea in giardino

I giardinieri principianti e anche quelli più esperti hanno un’eccellente opinione di questa pianta per motivi molto semplici:

  • crea cespugli dal forte valore paesaggistico, sia per piccoli che per grandi giardini,
  • ha una crescita rapida,
  • è facile da curare,
  • è molto resistente.

spiraea japonicaGli arbusti di Spiraea sono arbusti a foglia caduca che possono essere suddivisi in due categorie: quelli a fioritura primaverile e quelli a fioritura estiva. La Spirea a fioritura primaverile ha un portamento delicato, con copiose cascate di grandi grappoli di fiori bianchi, portati da rami dalla forma di flessuosi archi. La Spiraea con fioritura estiva produce bellissimi fiori rosa, bianchi o rossi, in cima a rami dal portamento eretto.

In entrambe i casi, le varietà donano struttura e colore a parchi, giardini e terrazzi.

Le piante del genere spirea possono avere sia un portamento compatto che uno molto ampio. L’apparato radicale è superficiale e fibroso. I rami possono essere ricurvi o dritti, larghi o declinati, il loro colore va dal marrone chiaro al marrone scuro, la corteccia ha la proprietà di sfogliarsi in senso longitudinale. Le foglie sono, in genere, di dimensioni contenute e possono essere lobate, lanceolate o arrotondate. I fiori di Spirea sono piccoli ma numerosi e formano infiorescenze che possono assumere forme: paniculate, spicate, piramidali. Il colore dei fiori varia a seconda delle varietà, dal bianco brillante, al cremisi, al rosa.

Le infiorescenze delle diverse specie di spirea appaiono sulla pianta in modo diverso: alcune sono disposte lungo tutto il fusto, altre sono solo nella parte superiore, alcune sono solo alle estremità dei rami.

La coltivazione dei cespugli di Spirea è estremamente facile. Sono piante che si adattano molto bene a crescere in zone dalle caratteristiche di suolo e clima diverse tra loro. Non è difficile reperire in commercio delle Spiree in vaso, in vivai specializzati, garden center o in siti di vendita online di piante.

Possono essere impiegate con successo per realizzare un cespuglio isolato di grandi dimensioni in un parco con ampi spazi, oppure come parte di una bordura mista o di aiuole informali miste con fioriture che si alternano nel corso dei mesi. Le varietà più antiche possono occupare molto spazio e avere un aspetto migliore quando non vengono potate. Le varietà create più recentemente funzionano bene nei cortili o nei piccoli giardini di città, dove i colori e le dimensioni sono l’elemento principale. Le varietà di spirea nane sono perfette per giardini rocciosi, giardini in pietra e per la creazione di coperture del terreno.

Come prendersi cura di un cespuglio di Spirea

Le piante di Spirea sono molto facili da curare e mantenere. Lo sapevate che si ottengono i migliori risultati con la Spirea se si pianta vicino al ginepro, all’abete rosso o al cedro? Se seguirete i suggerimenti sotto, le farete crescere come se foste dei veri giardinieri professionisti.

Per ottenere i migliori risultati dalla crescita e dalla fioritura della Spirea, il momento migliore per piantare questi arbusti dovrebbe essere l’inizio della primavera o dell’autunno, così da dar loro il tempo per adattarsi bene al nuovo sito d’impianto, prima del sopraggiungere delle stagioni più difficili, dalle temperature estreme. A seconda della varietà prescelta, i cespugli di Spirea crescono da poche decine di centimetri fino a circa due metri di altezza. Come per tutte le altre piante, al momento della messa a dimora, ricordate di posizionarle in un luogo dove abbiano sufficiente spazio per crescere liberamente a maturità.

La Spirea può essere riprodotta per divisione di cespugli adulti, per seme, per talea. La vostra Spirea non fiorirà il primo anno in cui la piantate, a meno che non venga messa a dimora in autunno. Gli arbusti crescono rapidamente e dovrebbero iniziare a fiorire dall’anno successivo.

Se non riuscite a piantarla in primavera, potrete sempre farlo in estate a patto che le dedichiate maggiori attenzioni. Poiché il clima tende ad essere più caldo e secco durante l’estate, dovrete annaffiare le piante più spesso e possibilmente offrire loro una buona pacciamatura per mantenere il terreno fresco e umido.

Dove piantare la Spirea

La maggior parte delle cultivar di Spirea cresce rigogliosa in pieno sole. Cercate di preferire zone esposte a Sud con sufficienti ore di luce diretta. Alcune cultivar, come la Spiraea Double Play Blue Kazoo, preferiscono, diversamente, l’ombra parziale.

Ogni pianta ha delle preferenze in termini di terreno e di coltivazione. La Spirea non è molto esigente riguardo al tipo di suolo ma preferisce un terreno sciolto, ben drenato, ricco di sostanza organica. Potete aggiungere del compost nella buca d’impianto per migliorare le sostanze nutritive del terreno.

La spaziatura dipende molto dalle dimensioni che raggiungerà a maturità la cultivar che avete selezionato. Se desiderate ottenere una bordura compatta o una siepe, potrete piantare le spiree più vicine ma sempre senza esagerare. Ricordatevi che le piante crescono!

Come piantare una Spirea

La Spirea viene piantata esattamente come qualsiasi altro arbusto. Potete iniziare migliorando la struttura e la composizione del terreno se necessario, oltre ad eliminare erbacce e detriti.

Usate una vanga da giardino per scavare una buca larga circa il doppio del vaso che avete acquistato ma della stessa profondità della zolla della vostra pianta.

Una volta che avete ottenuto una buca delle dimensioni opportune, togliete delicatamente la Spirea dal suo contenitore. Allentate le radici della zolla della pianta, se necessario, e se la pianta acquistata è in vaso da molto tempo. Disponetela nella buca in modo che la parte superiore della zolla sia a livello del terreno o leggermente sotto. Riempite tutto intorno con il terreno che avete ottenuto dallo scavo e comprimetelo leggermente per eliminare l’aria e far aderire le radici al substrato.

Innaffiate abbondantemente le nuove piante e aggiungete altro terreno se quello che avete messo all’inizio è calato lasciando scoperte le radici.

I cespugli di Spirea producono molti polloni radicali che aumentano l’area occupata dalla pianta, questo dovrebbe essere preso in considerazione quando la si pianta.

Per la Spirea messa a dimora in piena terra, somministrare del concime a fine inverno o all’inizio della primavera. Meglio preferire prodotti di origine naturale o organica. Prima di somministrare qualsiasi tipo di fertilizzante, leggere sempre attentamente e seguire le istruzioni sull’etichetta della confezione del prodotto.

Per la Spirea coltivata in vaso, il concime deve essere somministrato all’inizio della primavera e anche all’inizio dell’estate. Preferite un fertilizzante liquido solubile in acqua.

Le innaffiature dovrebbero essere regolari ed abbondanti durante la stagione di crescita e ancora di più in estate. Durante l’autunno e l’inverno è opportuno ridurre progressivamente le innaffiature. Evitate che si formino dannosi ristagni d’acqua alla base della pianta. Potrebbero causare dei marciumi radicali, con conseguenti danni per la stessa.

Una volta che si sono ambientate nella nuova posizione, le Spiree sono piante moderatamente resistenti alla siccità che richiedono irrigazioni supplementari solo in caso di periodi di prolungata siccità estiva. Se notate le foglie appassire o arricciarsi o le punte degli steli che si abbassano, questo è un indicatore che è necessaria un’abbondante innaffiatura.

La Spirea coltivata in contenitori richiede annaffiature più frequenti, specialmente durante i caldi mesi estivi.

La potatura della Spirea

Alla fine dell’inverno o appena iniziano a comparire le nuove foglie, si può procedere con una potatura di ringiovanimento, eliminando parte della vegetazione degli anni precedenti, per consentire alla pianta di emettere nuovi getti.

A seconda delle varietà, al termine della fioritura si possono rimuovere i rami che hanno portato i fiori per incoraggiare l’emissione di nuova vegetazione.

In qualsiasi periodo dell’anno si possono tagliare i rami che rendono la forma della vostra Spirea scomposta e poco aggraziata. Inoltre, si rimuovono senza alcun danno alla pianta le parti secche o danneggiate appena si presentano. Potature drastiche ed eccessive ridurranno visibilmente il volume delle fioriture poiché le Spiree fioriscono sui rami dell’anno precedente. E’ sempre buona regola nelle potature non rimuovere mai più di un terzo del volume della pianta.

Parassiti e problemi

La Spirea è solitamente priva di parassiti e malattie. Il problema più comune che potreste incontrare è l’oidio. Macchia le foglie con una patina bianca polverulenta. Può essere rimosso con l’uso di fungicidi, meglio se naturali ed ammessi in agricoltura biologica.

Il modo migliore per prevenire l’oidio è distanziare le piante e arieggiarne le chiome, in modo che ricevano aria e luce a sufficienza.

Oltre alle malattie fungine, sulla Spirea possono presentarsi afidi e acari. Entrambe non causano danni eccessivi alla pianta ma antiestetici rametti contorti. Per debellarli è possibile usare insetticidi o acaricidi di origine naturale come l’olio di neem o simili, ammessi in agricoltura biologica.

Usi in giardino o in terrazzo e con quali piante accompagnarle

Ci sono molti modi per usare la spirea in un parco, in giardino o in terrazzo. Può essere piantata come pianta singola, usata in una bordura mista di arbusti da fiore a foglia caduca, o come un utile complemento per un giardino realizzato per gli insetti utili, come api, bombi, e farfalle.

Le cultivar dal portamento più contenuto possono essere utilizzate anche come copri suolo, oppure in contenitori per creare accenti colorati. La Spirea è un arbusto prezioso per realizzare siepi informali.

Per accompagnarla in giardino si possono usare altri arbusti da fiore come la forsizia, la dafne, la weigela e il viburno.

Molte cultivar di spirea sono eccellenti per produrre splendidi fiori recisi, in modo particolare le varietà a fioritura bianca più grandi.

Principali specie e cultivar di Spirea

Esistono oltre 80 specie diverse di Spirea ma, di queste, solo poche sono comunemente coltivate come piante ornamentali. Ecco un breve elenco non esaustivo delle migliori specie e cultivar da utilizzare in giardino.

Principali specie di Spirea

Provengono da diverse regioni del mondo e hanno caratteristiche uniche.

  • Spiraea japonica. E’ la specie che ha il maggior numero di cultivar, che variano per altezza, colore del fiore e colore del fogliame. Gli arbusti che appartengono a questa specie hanno portamenti eterogenei da naneggianti, ad ampi e voluminosi. Le foglie sono solitamente composte e variano nelle sfumature di colore.
  • Spirea prunifolia. Era la specie più coltivata prima che i nuovi ibridi iniziassero a diffondersi nei giardini di tutto il mondo. È più alta e più larga di altre specie. Fiorisce abbondantemente con piccoli fiori di colore bianco, che coprono i rami all’inizio della primavera, ancora privi di foglie. La Spirea prunifolia è apprezzata per le sue abbondanti fioriture. Necessita di spazio per crescere ed esprimere le sue potenzialità paesaggistiche.
  • Spirea betulifolia. E’ una specie più compatta delle precedenti. Inizia la fioritura in estate con fiori bianchi. Le sue foglie sono simili a quelle della betulla. Il colore di questi arbusti in autunno è fantastico.
  • Spirea nipponica. E’ originaria dell’isola di Shikoku. Le sue foglie sono di colore blu-verde scuro. I fiori sono bianchi e iniziano a sbocciare alla fine della primavera.
  • Spirea thunbergii. Questa specie è una delle prime a fiorire in primavera. I fiori sono bianchi e simili a un ombrello e il fogliame è verde chiaro, portato su rami aggraziati e arcuati.

Cultivar di Spirea

In commercio sono state introdotte così tante e nuove varietà di Spirea, che è impossibile non trovarne una adatta al proprio parco, giardino o terrazzo. Eccone alcuni esempi sui quali porre l’attenzione:

  • Spirea japonica ‘Double Play Gold’. E’ una cultivar compatta, con un fogliame di un bel colore verde dorato e i fiori rosa tenue. Fiorisce in estate.
  • Spirea japonica ‘Anthony Waterer’. E’ una delle varietà più antiche di spirea japonica. Ha delle foglie color blu-verde per tutta l’estate che si sfumano di rosso in autunno. I fiori rosa compaiono sulla pianta alla fine della primavera, raccolti in grappoli.
  • Spirea nipponica ‘Snowmound’. Ha un portamento espanso. I fiori bianchi sono copiosi, appaiono sulla pianta dalla metà della primavera e coprono quasi interamente le piante.
  • Spirea japonica ‘Gold Mound’. E’ una cultivar dalle foglie color giallo dorato in primavera per diventare più verde in estate e passare all’arancione, giallo e rosso in autunno. Fiorisce con fiori rosa in primavera.

Alcune cultivar di spirea vengono coltivate per il loro fogliame prima che per i fiori. Le varietà dalla foglia color oro sono molto appariscenti in giardino e portano colore anche in autunno. Tra queste:

  • Spirea media ‘Double Play Blue Kazoo’. Le sue foglie spuntano con un colore blu-verde, che passa alle tonalità del rosso, viola e verde. I fiori sono bianchi e sbocciano in primavera. Può essere coltivata ​​in ombra parziale.
  • Spirea japonica ‘Double Play Candy Corn’. Ha un colore delle foglie impareggiabile. Queste spuntano rosse e virano verso sfumature di giallo e arancio. I fiori sono di colore viola scuro e fioriscono in primavera.
  • Spirea japonica ‘Magic Carpet’. E’ una delle cultivar più compatte disponibile in commercio. È molto indicata per piccoli spazi verdi, giardini di città e in vaso per i terrazzi. Le foglie nascono rosse, diventano dorate e cambiano di nuovo in un rosso intenso in autunno. I fiori rosa appaiono sulla pianta in primavera.
  • Spirea x Vanhouttei. Può crescere fino a raggiungere le dimensioni di un piccolo albero. Ha interessanti rami arcuati, dalle foglie con colori che passano dal verde al blu-verde. I fiori sono bianchi, sbocciano copiosi in primavera. Le foglie assumono una tonalità viola in autunno.

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in giardino, alcune specie sono più resistenti, altre sono più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto per prendersi cura del vostro spazio verde.

Se state cercando degli esemplari di Spiraea, anche di varietà insolite, per il vostro parco, giardino, balcone o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri spazi verdi, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivare con successo una Spirea e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarne una, a crescerla e a prendervene cura, in modo che prosperi e contribuisca a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura quella che preferite, comprarla, piantarla e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

0