Rampicanti e arbusti da coltivare vicino ad un muro per un autunno – inverno ricco di sensazioni

 In piante e fiori del giardino

Quando si pensa all’autunno in giardino, ci viene in mente subito un senso di tristezza e malinconia, pensando alle piante che perdono le foglie, alle fioriture che spariscono, alle giornate grigie che diventano sempre più corte. Per l’inverno le cose potrebbero solo peggiorare: giornate fredde, con poche ore di luce e con una vegetazione in giardino appassita e grigia.

Niente è più falso di quanto appena detto. Sia l’autunno che l’inverno sanno regalare innumerevoli sensazioni, ricche di colori e di profumi inaspettati, agli appassionati del giardino.

In altri post del mio blog abbiamo già parlato di quali piante un giardiniere esperto possa piantare in giardino per creare sensazioni sorprendenti nella stagione fredda. Dagli arbusti dai fusti rossi, agli alberi dalla corteccia bianca splendente, ai piccoli e grandi aceri dalle foglie di mille sfumature di giallo e di rosso e alle piccole fioriture da bordure come la rosa di Natale.

Oggi cerchiamo ulteriori spunti per dare al giardino colori vibranti su facciate, tralicci, spalliere, grigliati o a ridosso di pareti esposte a Sud, in autunno ed in inverno con arbusti e rampicanti dai suadenti profumi o dai colori accesi.

Rampicanti per un autunno – inverno di colore, con note profumate

Le piante rampicanti possono essere distinte in due grandi gruppi a seconda della capacità che hanno o meno di coprire una superficie. Le appartenenti al primo gruppo sono dotate di radici avventizie, come ad esempio l’Hedera, che consentono alla pianta di aderire a quasi tutte le superfici anche senza avere un supporto che le sorregga.  Per il secondo gruppo, le piante, per arrampicarsi, hanno bisogno di un supporto, come una rete, un traliccio, dei cavi, per salire in verticale, in quanto sono dotate di viticci o della capacità di attorcigliarsi al sostegno offerto. Questi si avvolgono con tenacia alle superfici che offriamo alle piante e sostengono il loro sviluppo. Ne sono un esempio i glicini o le passiflore.

Molti di voi avranno sentito parlare più di una volta della vite del Canada come rampicante dalle foglie di mille sfumature di rosso in autunno per coprire parteti o recinzioni. Forse tanti meno sapranno con questo nome comune si vogliono indicare una molteplicità di piante rampicanti che si assomigliano ma che non sono proprio la stessa cosa.

Il Parthenocissus  quinqufolia e il Parthenocissus tricuspidata ‘Veitchii’ (nota anche come Ampelopsis tricuspidata ‘Veitchii’) sono contenute entrambe nel genere dei Parthenocissus. Gli appartenenti a questo genere sono piante rampicanti con viticci, simili a quelli delle viti, o con delle radici avventizie, simili a quelle dell’Hedera. Hanno una gran vigoria, con una crescita veloce. Le foglie possono essere lobate o palmate a seconda della varietà, in autunno spesso assumo colorazioni dai colori radiosi. Producono piccoli fiori di colore verde, poco significativi dal punto di vista estetico, che, in alcuni casi, sono seguiti da rotonde bacche di colore blu o nero, molto apprezzate dagli uccelli.

Il Parthenocissus quinquefolia è un rampicante che cresce con grande vigoria. Le sue foglie sono composte da cinque foglioline dalla forma ovaleggiante, che in autunno assumono un brillante color arancio rosso, prima di cadere. Si arrampica grazie a sottili viticci che si aggrappano con tenacia agli oggetti che trovano sul loro cammino e nelle vicinanze. Necessita di un sostegno, come una rete o un traliccio, per salire in verticale.

Il Parthenocissus tricuspidata ‘Veitchii’ è una pianta rampicante molto vigorosa, che raggiunge facilmente grandi dimensioni ed è in grado di arrampicarsi da sola su quasi tutte le superfici. I nuovi rami sono dotati di tenaci radici avventizia che si ancorano con fermezza alla superficie per sostenere lo sviluppo della pianta. Le sue foglie non sono composte, hanno in genere tre punte e sono, in genere, più piccole di altre specie e varietà. Inoltre, hanno la peculiarità di apparire sulla pianta di colore viola da giovani, per virare successivamente al verde in età adulta, per poi tingersi di rosso scuro, quasi viola, in autunno, prima di cadere.

Entrambe sono capaci di coprire l’intera facciata di una casa in pochi anni

rampicanti e arbustiUna pianta rampicante simile alle due precedenti ma meno conosciuta è la Vitis coignetiae. Proviene dalla penisola coreana e dalle isole del Giappone. Appartiene, come molte sue cugine, al genere Vitis. Da questo ha preso la grande capacità di crescita. Un rampicante capace di ancorarsi alle superfici grazie ai suoi viticci. Le sue foglie ricordano la forma di un cuore, sono larghe, nascono verdi e diventano scarlatte e cremisi in autunno. I fiori sono piccoli e seguiti da piccole bacche di colore nero, utili per aiutare gli uccelli nel periodo invernale. E’ consigliata se si vogliono coprire ampie superfici in poco tempo, ideale in giardini di grandi dimensioni.

Gli amanti delle piante insolite sapranno apprezzare anche una pianta rampicante come il Celastrus orbiculatus. Proveniente dalle regioni del Nord-est asiatico, appartiene alla famiglia delle Celastraceae. Al genere Celastrus appartengono piante rampicanti a foglia caduca, dalla crescita rapida, che difficilmente sono sempreverdi. I rami sono ricadenti o attorcigliati. I fiori, come per le precedenti, non sono interessanti nè per forma nè per colore. Il Celastrus orbiculatus cresce rapidamente come i suoi cugini. Le sue foglie verdi hanno una forma rotondeggiante. In autunno si colorano di giallo. Ai piccoli fiori poco attraenti seguono frutti di colore giallo che, con il tempo, si dividono per mostrare i semi rosso scarlatto. Di solito, gli appartenenti a questo genere, hanno piante diverse che portano fiori femminili e fiori maschili. In commercio è disponibile anche una forma ermafrodita, in grado di autofecondarsi e produrre frutti senza altri esemplari vicino. Se state cercando un’alternativa alle solite piante rampicanti, sappiate che il Celastrus orbiculatus cresce velocemente e può raggiungere facilmente i 12 metri di altezza.

Fino ad ora abbiamo visto piante dalle foglie dai colori straordinari ma possiamo cedere la scena anche a piante rampicanti che si adornano di fioriture deliziose anche nel tardo autunno o addirittura in inverno.  Tra queste troviamo la Clematis cirrosa var. purpurascens ‘Freckles’. Il genere Clematis appartiene alla famiglia delle Ranunculaceae. I suoi componenti possono essere arbusti decidui, sempreverdi, piante erbacee perenni e per la maggior parte piante rampicanti. Molti di queste hanno fiori molto vistosi, dai colori accesi. Le clematidi del gruppo Cirrhosa, in particolare, sono piante rampicanti dalla consistenza legnosa, che portano fiori singoli, dalla forma di campanella. La loro caratteristica principale è quella di fiorire dal tardo autunno all’inizio della primavera. I fiori sono portati dalla pianta sui rami dell’anno precedente. La Clematis cirrosa var. purpurascens ‘Freckles’ è un rampicante mediterraneo, capace di avere una forte crescita, con foglie sempreverdi, delicate, di un bel verde lucido, che durante l’inverno si sfumano di color bronzo. I fiori non sono particolarmente grandi, sono di colore giallo pallido, che si tingono con macchie marroni/rosse nella parte interna in autunno, inverno o primavera. I fiori sono molto profumati e vengono, spesso, trasportati lontano dal vento. Per una crescita migliore, predilige luoghi ben esposti al sole. La potatura, se necessaria, deve essere eseguita subito dopo la fioritura, così da preparare la pianta per l’anno successivo.

Un’alternativa dai colori che portano gioia e sempre affidabile in giardino è il Jasminum nudiflorum, conosciuto anche come gelsomino d’inverno o Jasminum sieboldianum. Il genere Jasminum appartiene alla famiglia delle Oleaceae. E’ composto da arbusti e rampicanti o sempreverdi o a foglia caduca, che si arrampicano per mezzo di steli attorcigliati. Queste piante hanno, di solito, foglie di colore verde e fiori rosa, bianchi, gialli, talvolta molto profumati, a forma di stella. Anche i giardinieri meno esperti conoscono la tenacia del Jasminum nudiflorum, dalla crescita contenuta rispetto a quelle descritte sopra, caratterizzato dai rami arcuati e dalle foglie piccole e sottili. Originario della Cina, è un rampicante resistente che si adatta bene alle condizioni colturali e climatiche più disparate. Nonostante le avversità della stagione i suoi fiori compaiono sempre o quasi sulla pianta. Con potature consistenti è possibile contenere la sua crescita e definirne la forma come meglio si desidera. Una curiosità, se tagliate un ramo per i suoi fiori e lo mettete in un vaso di vetro con dell’acqua, in pochi giorni vedrete comparire facilmente delle piccole radici.

Arbusti per un autunno – inverno di colore, con note profumate

Un rampicante aiuta a decorare pareti o superfici altrimenti anonime. Altrettanto può fare anche un arbusto di medie o grandi dimensioni, con in più la capacità di dare anche struttura e forma al giardino. Vediamone alcuni conosciuti e altri un po’ meno.

La Camelia sasanqua ‘Narumigata’ fa parte del genere Camelia, che compone la famiglia delle Theaceae. Le camelie sono arbusti sempreverdi, con foglie semplici, dalla forma ad uovo, con la superficie coriacea. I suoi fiori sono ben visibili sulla pianta, che appaiono in primavera. La Camelia sasanqua ‘Narumigata’ è una camelia dal portamento elegante, eretto, con foglie verde lucido. La fioritura si ha in autunno/inverno, a seconda delle regioni di coltivazione, con fiori solitari, bianchi sfumati di rosa, dal delicato profumo. Come le sue cugine, è una pianta resistente ma ha una crescita migliore se messa a dimora a ridosso di un muro esposto a sud, al riparo dal freddo, dai venti secchi e dal sole del primo mattino. Richiede una manutenzione limitata, con potature da effettuarsi solo per contenerne le dimensioni, modellarne la forma e rimuovere rami secchi o danneggiati. Predilige terreni acidi e acqua per l’irrigazione con base percentuali di calcare.

Camminando in giardino in una fredda giornata d’inverno vicino ad una siepe o ad un arbusto singolo, potreste sentire un dolce profumo, più intenso degli altri. Potreste chiedervi di cosa si tratti ma se avrete letto questo post, saprete subito che è il Chimonanthus praecox ‘Luteus’. Un arbusto molto resistente, adatto ad un giardino informale di campagna e anche in città ma che per crescere sano e rigoglioso preferisce essere piantato vicino ad un muro esposto a sud, così da garantire una fioritura invernale dalle dolci note odorose. Diversamente da altre varietà, i fiori del Chimonanthus praecox ‘Luteus’ sono di colore giallo tenue puro e molto profumati. Il genere Chimonanthus appartiene alla famiglia delle Calycanthaceae ed è composto da arbusti sempreverdi o a foglia caduca, per la gran parte con fiori profumati, che sbocciano in inverno. Dopo la fioritura, sulla pianta, appaiono delle capsule dalla superficie ruvida, che contengono i semi di colore marrone o nero.

Per chi sta cercando un piccolo arbusto sempreverde la Garrya elliptica ‘James Roof’, potrebbe essere la scelta da consigliare, a patto che si abbia un luogo in ombra dove metterla a dimora. Le sue foglie sono verdi scure, dalla consistenza coriacea, offrono lo sfondo perfetto da offrire alle fioriture estive e primaverili. Come le altre piante appena descritte anche questa offre in inverno il meglio di sè, con amenti (infiorescenze) di colore grigio chiaro, lunghe poco più di 15 centimetri, che pendono verso il basso, creando un effetto incantato in giardino. La Garrya elliptica ‘James Roof’ fa parte del genere Garrya, che compone la famiglia delle Garryaceae. Le sue cugine che appartengono a questo genere sono arbusti dalla crescita rapida, sempreverdi, con i racemi che pendono in inverno a decorare la pianta.

La Lonicera x purpusii ‘Winter Beauty’ per crescere e prosperare non ha bisogno di alcun riparo o parete ma se la coltivate in un luogo protetto ha una fioritura più abbondante e il profumo intenso dei suoi fiori non si disperde con il vento. Appartiene al genere Lonicera che compone la famiglia delle Caprifoliaceae. Le lonicere possono essere arbusti a foglia caduca o sempreverdi oppure rampicanti. I loro fiori hanno la forma di un piccolo imbuto e hanno quasi tutti la caratteristica di essere molto profumati e di essere seguiti da piccole bacche nere o rosse. La Lonicera x purpusii ‘Winter Beauty’ è un arbusto deciduo, con una buona crescita, dalla forma arrotondata. I suoi fiori, di colore giallo crema, sviluppano in inverno intense e dolci note profumate.

Fino ad ora abbiamo curato l’estetica del giardino ed in parte la sostenibilità per gli uccelli del vicinato. Per coloro che vogliono aiutare anche gli insetti impollinatori, come api e bombi, in un periodo dell’anno con scarse fioriture, le Mahonie sono l’arbusto ideale. Donano forma e struttura alle aiuole miste del giardino o composte in piccoli gruppi. Prediligono le posizioni in ombra ma resistono bene anche al sole. La Mahonia x media ‘Charity’ fa parte del genere Mahonia, all’interno della famiglia delle Berberidaceae. Le mahonie sono arbusti sempreverdi, con foglie dalla consistenza robusta, composte, spesso con le estremità pungenti. Portano fiori gialli, seguiti, quasi sempre, da piccole bacche nere o viola. La Mahonia x media ‘Charity’ è un arbusto di medie dimensioni, dal portamento eretto, che produce una luminosa fioritura con tanti piccoli fiori gialli, riuniti in lunghe pannocchie, in autunno/inverno.

Infine, i fiori del Prunus mume ‘Beni-chidori’ sono molto profumati, da apprezzare in una tiepida e soleggiata giornata d’inverno. I Prunus, in genere, possono essere piccoli o grandi alberi o arbusti, sempreverdi o decidui, caratterizzati da sorprendenti fioriture in primavera e, per alcuni, con fogliame e corteccia dalle forti note ornamentali. Il Prunus mume ‘Beni-chidori’ è un albero dalle dimensioni contenute, che cresce bene se piantato vicino ad un muro per proteggere la sua fioritura dalle insidie del gelo. Può essere messo a dimora anche al centro di un’aiuola, perché la sua chioma non costituisce un ostacolo alla crescita di altre piante al di sotto. I suoi fiori compaiono sulla pianta a fine inverno, con inebrianti note profumate al sentore di mandorle, di colore rosa intenso che poi sfuma in un rosa pallido. I frutti che seguono sono gialli, edibili ma di sapore amaro ed aspro.

Se state cercando degli arbusti o dei rampicanti a fioritura invernale, per il vostro parco, giardino o terrazzo, così da dare colore, forma e struttura ai vostri spazi verdi, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro giardino o cortile sono il posto migliore per coltivare con successo queste insolite piante da giardino e quali specie e varietà cresceranno meglio. Posso aiutarvi a crescerle e a prendervene cura, in modo che prosperino e contribuiscano a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che scegliere quello che preferite per il vostro parco o giardino, comprarlo, piantarlo e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

0