Quali piante da ombra scegliere e quali combinazioni

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

È difficile a capire come molte persone riescono ad avere difficoltà enormi nel coltivare anche un semplice vaso di basilico sul balcone della cucina. Basta fermarsi a pensare un attimo. Eppure non è così complicato. Per avere un bel vaso di basilico occorrono solo tre ingredienti: della terra, la luce del sole e l’acqua. Eppure molti riescono a fallire in questa epica impresa.

In alcuni casi, occorrono numerosi tentativi e altrettanti fallimenti, per capire che il proprio cortile o balcone non hanno le condizioni ideali per le piante che vorremmo farci crescere. Facciamo un esempio. Il mio cortile è così in ombra, che sembra di essere dentro ad una stanza con poca luce. Non devo ostinarmi a voler avere una pianta di lavanda e una di rosmarino belle rigogliose, profumate e piene di fiori colorati.

Nonostante l’evidenza molti si ostinano a perseverare nei loro fallimenti di giardinaggio, senza chiedersi il perché.  Se una pianta vive bene in condizioni di una buona esposizione alla luce del sole e richiede poca acqua, perché volerla piantare in un luogo buio e umido. Una felce sarebbe indicata per una condizione del genere, crescerebbe sana e prospera. Ma per il giardiniere dal pollice nero, meglio continuare ad ignorare le indicazioni avute al momento dell’acquisto della pianta. Cosa c’è di meglio che piantare una pianta da sole splendente sotto la folta chioma di un albero?

Naturalmente, tali esperimenti hanno un solo esito, il completo fallimento. La lavanda diventa anemica, con steli sottili, molto lunghi e con pochissimi fiori. Il rosmarino inizia ad avere foglie tendenti al giallo e rametti lunghi lunghi e molto esili. Spesso dopo pochi mesi le piante muoiono. Forse meglio accettare le condizioni del giardino o terrazzo che si ha e cercare di valorizzarlo con le piante più indicate. Avere un florido giardino da ombra, da più soddisfazioni che avere pochi gerani e surfinie in ombra, gialli, e senza fiori.

Cos’è un giardino all’ombra?

Se il vostro giardino si trova sotto una densa chioma di alberi, sul lato nord della casa, o in un angolo che prende poco sole, avete il perfetto giardino all’ombra. In poche parole, è un giardino composto da piante che vivono sane e belle, nonostante poca o nessuna luce diretta del sole. Ma poco quanto? Non più di quattro ore di luce solare al giorno. Le piante che crescono in bosco, in genere, si trovano bene nei giardini in ombra (si pensi alle felci).

Quali sono i problemi più comuni di un giardino in ombra?

Con un giardino in posizione ombreggiata, avrete l’innegabile vantaggio di avere un minor numero di erbe infestanti rispetto ad un giardino ben esposto alla luce del sole. Invece, ad esempio sotto la chioma degli alberi, potreste dover eliminare le giovani piantine nate dai semi degli alberi stessi. Rimuovetele intere dal terreno con le radici e non tagliatele. Potrebbero crescere di nuovo.

Il terreno, in un luogo con poca luce, richiede più tempo per asciugare l’acqua dell’irrigazione. Di conseguenza, le piante che vivono in queste condizioni potrebbero soffrire maggiormente di malattie fungine, come oidio, ruggini o ticchiolatura.

In un giardino in ombra potrete scegliere un minor numero di piante con fioriture brillanti e luminose, rispetto a quelle che trovereste per un giardino al sole. Ma non preoccupatevi, il colore dei fiori che non avete, potrete compensarlo con combinazioni interessanti di foglie colorate.

È possibile avere del colore per un giardino all’ombra?

Certamente sì! E’ vero che molti dei giardini in ombra tendono ad avere foglie grandi e dai colori scuri. Ma questo non significa che non possiate avere numerose alternative. Le foglie di molte piante si presentano con sfumature di mille colori, dal verde, al giallo, al marrone, al rosso. Se amate i colori vistosi, piante come la Digitalis o l’Astilbe crescono e fioriscono bene anche in condizioni di poca luce. Come queste due, esistono molte altre piante che tollerano l’ombra.

Suggerimenti per un giardino in ombra

Di solito, avere un giardino all’ombra può sembrare quasi una condanna ad avere un giardino buio e privo di colori. Ma per un appassionato di giardinaggio, questo rappresenta una vera sfida. Nonostante le alte mura degli edifici confinanti e la poca luce solare a disposizione, è possibile creare oasi accoglienti, piene di piante rigogliose e dalla bassa manutenzione.

Ecco alcuni semplici suggerimenti che potrete seguire per creare il vostro giardino con poca luce.

  1. Non combattete ciò che non potete cambiare. Se acquistate una nuova casa con un giardino con poca luce, non abbiate troppe preoccupazioni. Non cercate di cambiarlo ma cercate di valorizzarne gli elementi essenziali. Delle alte pareti di confine, possono essere un ottimo supporto per dei rigogliosi rampicanti. Un angolo in ombra potrebbe essere l’ambiente ideale per un’hydrangea.
  2. Felci ed Hosta saranno vostre amiche. Due piante ideali per giardini in ombra. Ne esistono numerose specie e varietà dalle forme e dalle dimensioni diverse.
  3. Aggiungete degli elementi architettonici interessanti per portare l’attenzione del visitatore dove desiderate. Vecchi vasi in ghisa, grandi vasi in terracotta, vasche in pietra usate come fioriere. Piccoli vasi in terracotta, disposti sopra un muretto, potrebbero essere ideali per ospitare dei Pelargoni dalle foglie profumate.
  4. Utilizzate ogni area in un piccolo spazio. Un giardino in ombra, di solito, ha dimensioni contenute. Quindi, per massimizzare lo spazio, è consigliabile utilizzare ogni angolo a disposizione. Appendere uno specchio, anche vecchio, ad una parete in un angolo del giardino, può servire a far sembrare più grande il giardino. In questi giardini, si ha un microclima con condizioni ottimali per avere un giardino sempreverde durante tutto l’anno.
  5. Create trame di foglie contrastanti per mantenere vivo l’interesse. Le felci hanno foglie grandi ma sottili, le Hosta le hanno più rotonde, le Fatsia japonica ha forme ancora diverse, il Bambù ha foglie piccole ma che raggiungono anche grandi altezze, la Fargesia potrebbe esservi utile.

Piante colorate per giardini in ombra

Fare giardinaggio, anche in vaso, in ombra può sembrare complicato. Gran parte del giardino è esposto a nord, con molta ombra. Molte piante potrebbero non sopravvivere.  Ma c’è una buona notizia, potete rendere il vostro giardino lussureggiante lo stesso e con un arcobaleno di sfumature di verde. Vediamo, di seguito, alcune piante che potrebbero esservi utili: piante da ombra piena, piante da mezz’ombra, piante perenni da bordura in ombra, piante fiorite da ombra, anche piante da ombra che si possono coltivare in vaso, oltre che piante tappezzanti da ombra.

Helleborus, vive bene in condizioni di poca luce. Se messo a dimora in primavera o autunno, vedrete la sua fioritura in dicembre, gennaio. Il suo nome comune è anche rosa di Natale. Offre fiori di molti colori, dal verde, al bianco, al rosa al rosso/viola. E’ una pianta perenne, dal fogliame verde scuro, utile a creare bordure dalle dimensioni contenute, in combinazione con altre piante. Richiede una bassa manutenzione.

Pulmonaria,una perenne da bordura, con foglie sorprendenti per forma e colore. Ne esistono anche con foglie variegate, la Pulmonaria saccharata, o color argento, la Pulmonaria longifolia ‘Diana Clare’. Fiorisce con piccoli fiori viola ma la si apprezza maggiormente per il fogliame.

Astilbe,i suoi fiori aggiungono macchie di colore nel giardino all’ombra, ma non ne dobbiamo trascurare le foglie che donano colore al giardino in assenza di fiori. Sono specie di piante rizomatose, perenni, che provengono dai boschi dell’Asia e del Nord America.

Brunnera, anche queste piante perenni e rizomatose. Sembra la pianta ideale per costruire il giardino delle ombre. Le sue foglie offrono molteplici combinazioni di colori, dal bianco, all’argento, al grigio, al giallo, al verde per non parlare delle variegature. Tutte dai colori brillanti, indicate per creare bordure miste in ombra.

Bergenia,una pianta perenne, dalle foglie rotondeggianti, di colore verde chiaro o scuro, dalla crescita contenuta e dalla forma compatta. Con il freddo le sue foglie si colorano di un bel rosso bronzo. In primavera, i piccoli fiori rosa aggiungono colore al giardino in ombra. Ne esistono molte varietà. Ideale anche per la coltivazione in vaso.

Hydrangea o, comunemente, ortensia, se non le conoscete e le provate con successo una volta, non potete non innamorarvene. Ne esistono moltissime specie e varietà. I fiori sono di molteplici tipi per dimensione, colore e forma. Ne esistono di più delicate e di più rustiche.: Hydrangeapaniculata, Hydrangeaarborescens, Hydrangeaquercifolia, Hydrangeapetiolaris, Hydrangeamacrophylla, ecc..

piante da ombraAjuga, può crescere ovunque. Una pianta tappezzante da ombra, ideale per coprire angoli poco fortunati del giardino in ombra. Le varietà con variegature sono molto interessanti, Ajugareptans ‘BurgundyGlow’, Ajuga ‘Black Scallop’, Ajugareptans ‘Silver Beauty’. I suoi fiori, di solito, sono viola/rosa. In condizioni di poca luce, la fioritura si riduce.

Heuchera,potete trovare l’Heuchera in quasi tutti i colori dell’arcobaleno. Se imparate a conoscerle e vi appassionate a loro, potrebbe venirvi l’idea di dedicare loro un intero giardino in ombra. Non preoccupatevi, non mancherebbe di certo il colore.

Polygonatum, meglio se variegato, crea un incredibile sfondo per un giardino all’ombra pieno di colori. Le foglie brillanti e variegate spiccano. Particolarmente suggestivo se combinato con piante con fogliame scuro. Ha anche dei graziosi fiori bianchi a campana.

Lamprocapnos spectabilis, i suoi fiori appaiono all’inizio della primavera per adornare il giardino in ombra. Hanno la forma di un cuore, sono portati su steli arcuati, possono essere rosa e bianchi o solo bianchi. Il fogliame verde bluastro appare per primo dopo l’inverno.

Lamium, ne esistono molte varietà, tra le quali alcune con le foglie gialle. Queste ultime con le loro foglie chiare e i fiori rosa aggiungono colore al giardino in ombra. Alcune varietà possono essere molto invasive.

Euphorbia, per chi non la conosce risulta una vera sorpresa. Infinite sono le varietà che si possono trovare, ognuna adatta a condizioni diverse. In primavera, le foglie spuntano verdi, con punte gialle brillanti, poi le pianta si trasforma in un cespuglio compatto, coperto di fiori gialli.

Liriope muscari, simile ad un cespo di erba, può essere verde, variegata in bianco o in giallo. Molto vigoroso e adatta ai giardini in ombra per creare bordure lungo i camminamenti o sotto piante dalle grandi dimensioni. I suoi fiori viola, creano un bel cuscino al momento della fioritura. Le varietà variegate donano luce e colore in luoghi con poca luce.

Ophiopogon japonicus, ideale come tappezzante da ombra. Anche lui, come il liriope, offre diverse colorazioni delle foglie, dal verde, al viola scuro, alla variegatura bianco/verde. I suoi fiori sono poco vistosi. La varietà nana è lenta nella crescita ma ideale per riempire le fughe dei camminamenti in ombra tra pietra e pietra. Pianta perenne dalla manutenzione quasi assente.

Spero di aver dato alcune idee utili per creare giardini all’ombra colorati. La prossima volta che pensate ad un giardino in ombra, non potrete pensare: “e adesso che faccio?”. Buon giardinaggio.

Lascia un commento

0