Piante antizanzare: un aiuto sostenibile dalla natura per tenere lontane le zanzare dal giardino

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara” (Dalai Lama).

Dal terrazzo al giardino con l’arrivo della bella stagione l’invasione delle zanzare è un problema che si presenta ogni volta.

Negli ultimi anni la sensibilità per i prodotti naturali, poco aggressivi per la pelle, sostenibili per l’ambiente ed efficaci è aumentata molto nelle persone più attente. Ma quanti di voi sono stanchi di cospargersi la pelle con repellenti per insetti o di usare prodotti chimici abbattenti contro le zanzare? Se leggete bene le etichette con le indicazioni di questi ultimi formulati, vedrete che tra i componenti principali ci sono i più comuni insetticidi da giardino o da agricoltura anche in concentrazioni piuttosto elevate.

Per fortuna la natura ci offre numerosi rimedi che rispettano l’ambiente e che non hanno effetti negativi sulla nostra salute. Tra questi ci sono delle sostanze contenute in alcune piante, molte delle quali dotate di fiori colorati, che possono aiutarci a respingere le zanzare. Piante non solo belle ma anche utili. E’ sufficiente avere l’accortezza di raccogliere le foglie di queste preziose alleate, sminuzzarle e strofinare quello che si ottiene su pelle e indumenti per liberarne la fragranza. Prima di fare questo assicuratevi di non avere allergie alle sostanze contenute nelle foglie di queste piante. Potreste avere degli spiacevoli effetti indesiderati quali eruzioni cutanee più o meno forti.

Se i maleodoranti repellenti chimici non fanno per voi, considerate la possibilità di coltivare in giardino o sul balcone piante che possano allontanare le zanzare in modo naturale. La loro semplice coltivazione non è un sistema definitivo per eliminare questi fastidiosi parassiti ma potete aumentarne il potere repellente sugli insetti rilasciando nell’aria gli oli essenziali estratti dalle piante che vedremo di seguito.

La maggior parte delle piante repellenti contro gli insetti sono efficaci grazie alle loro fragranze naturali, che da sole tengono lontane le fastidiose zanzare e pervadono di profumi meravigliosi tutto il giardino. Se non volete inondare voi stessi o il vostro terrazzo o giardino di spray chimici per insetti, potete chiedere aiuto al vostro giardiniere di fiducia per aiutarvi a coltivare con successo, in giardino o sul terrazzo, alcune di queste piante per tenere lontane le zanzare in modo naturale.

Un consiglio utile: mettete a dimora queste piante nei luoghi in cui soggiornate più spesso in giardino, come un’area leaving o vicino alla porta di casa o alla finestra della cucina!

Come funzionano le piante repellenti per le zanzare?

Anche se tecnicamente non esista una vera e propria pianta repellente contro le zanzare, ci sono numerose piante che offrono una protezione più o meno intensa contro questi fastidiosi insetti.

Ma come funzionano questi “miracoli” della natura? Le piante antizanzare aumentano la loro efficacia quando le loro foglie vengono schiacciate, poiché rilasciano gli olii essenziali contenuti nelle loro foglie o petali dei fiori. Gli olii essenziali sono presenti nelle foglie, nella corteccia e talvolta, nelle radici delle piante. Alcune di esse ne hanno con fragranze più intense e solo alcuni servono da repellenti contro le zanzare. Per molte di queste piante ne possiamo aumentare l’efficacia per tenere lontane le zanzare quando le loro foglie vengono bruciate, schiacciate o mescolate con un olio vettore da utilizzare come spray per insetti. In alternativa, potete metterle a dimora come utili compagne di altre specie con le quali agiscono in sinergia per amplificare la loro azione repellente.

Un consiglio: per rendere efficace l’azione di queste piante è fondamentale prevenire il diffondersi delle zanzare in giardino con questi piccoli accorgimenti: drenare tutta l’acqua stagnante da recipienti inutilizzati, eliminare i sottovasi e i fastidiosi ristagni d’acqua.

Preziose piante antizanzare

Vediamo adesso quali sono le più comuni e alcune insolite piante antizanzare che potete piantare in giardino, in terrazzo o sul balcone per aiutarvi a tenere lontane le zanzare da voi e dal vostro spazio all’aperto senza far uso di prodotti chimici.

  1. Callicarpa americana o American beautyberry. I piccoli fiori bianchi di questa pianta non sono molto appariscenti ma i vivaci grappoli di bacche color magenta danno grande risalto a questo piccolo arbusto in un parco o in giardino. Le piante di Callicarpa americana appartengono alla famiglia delle Lamiaceae. Gli olii profumati rilasciati schiacciando le foglie della pianta tengono lontane le zanzare e, anche se poche persone lo sanno, le foglie e le bacche dell’American beautyberry sono commestibili.
  2. Nepeta cataria, comunemente conosciuta come erba gatta. E’ una pianta perenne, erbacea, dalla crescita vigorosa, che forma un cespo diffuso di fusti ramificati, eretti con foglie morbide e profumate. Una pianta dalla doppia utilità: è gradita al gatto di casa e allo stesso tempo tiene lontane le zanzare. Cresce bene in diversi tipi di terreni, non vuole troppa acqua, fiorisce da aprile a settembre a seconda della regione nella quale si trova. Uno studio scientifico condotto nel 2010, ha scoperto che l’erba gatta è dieci volte più efficace del DEET. Che cos’è il DEET? DEET è il nome comune di N,N-dietil-m-toluamide, una sostanza chimica che è utilizzata come efficace repellente contro gli insetti. E’ stata sviluppato per la prima volta nel 1946 dall’esercito degli Stati Uniti. Oggi è l’ingrediente che si trova comunemente nei repellenti per insetti. La Nepeta cataria è una pianta molto facile da coltivare e, se hai dei gatti in casa, saranno sicuramente felici di averla vicina. Per mantenere folte le piante, pizzicate gli steli sulle punte e rimuovete i boccioli dei fiori quando compaiono.
  3. Cymbopogon citratus, o Lemongrass. Il Cymbopogon citratus è un’erba perenne che è stata introdotta nelle regioni tropicali e subtropicali del mondo per l’olio essenziale che si estrae dalle sue foglie e per essere utilizzata come ingrediente in cucina e nella preparazione di numerosi rimedi medicali. È un’erba alta, con rizomi e radici fibrose, con una densa vegetazione che si sviluppa a ciuffi. La Lemongrass è un alimento base della cucina asiatica e la sua delicata fragranza conferisce una nota agrumata anche ad alcuni profumi. Per allontanare le zanzare tritare grossolanamente le foglie sottili di questa pianta e cospargetene le zone del giardino in cui volete stare, ne trarrete beneficio sia per il potere repellente delle zanzare, che per l’aroma gradevole. Questa pianta è anche conosciuta come verbena al limone. Ha un alto contenuto di citrale, un olio usato nei repellenti per le zanzare.
  4. Cymbopogon nardus o Citronella. Il Cymbopogon nardus è originario delle regioni temperate e tropicali calde del sud-est asiatico. La citronella si trova comunemente nei repellenti per zanzare e in numerose candele. Il suo forte profumo maschera l’odore delle altre sostanze che attraggono gli insetti fastidiosi come l’odore dell’anidride carbonica. Il Cymbopogon nardus cresce bene in estate, in luoghi ad un’altitudine di 2000/3000 mt. sul livello del mare. E’ una pianta perenne che cresce meglio in pieno sole. Ha bisogno di una stagione di crescita lunga e calda e potrebbe non sopravvivere a inverni freddi e umidi. Per avere piante sane e rigogliose, meglio piantarne di nuove ogni primavera, dopo le ultime gelate tardive. Questa grande pianta si può coltivare con facilità nelle fioriere ma può crescere rigogliosa anche nei giardini delle regioni dove le temperature non scendono troppo in inverno. Il Cymbogon citratus è una pianta dalla tenera vegetazione, teme il gelo, richiede una bassa manutenzione, cresce velocemente. Il che significa che sarete in grado di respingere le zanzare con pochi sforzi. I suoi olii essenziali riescono a profumare con le stesse fragranze del limone.
    1. Calendula, Tagete in inglese Marigold. Le calendule sono piante molto usate per realizzare bordure fiorite, popolari in giardino ma anche nell’orto. Questi fiori annuali hanno un forte profumo e hanno un ottimo sapore quando si inseriscono come ingrediente in fresche insalate estive, in zuppe o se unite al burro grazie al loro gusto leggero e agrumato. Le calendule contengono piretro, un composto utilizzato in molti repellenti e talvolta indicato come insetticida naturale. Hanno un odore unico che può essere descritto solo come pungente. Queste piante annuali sono utili repellenti per le zanzare, sono facili da riprodurre dai semi e aggiungono brillanti note di colore e profumo all’orto o al balcone in fiore, dove possono respingere anche altri insetti nocivi, come i nematodi.
  5. Mentha x piperita in inglese Peppermint. Questa pianta ha una crescita rapida e può facilmente invadere il vostro giardino se non controllata ma non è così invasiva come le altre piante della famiglia della menta. L’olio essenziale della menta piperita non è solo ottimo per respingere le zanzare, ma può anche aiutare ad alleviare il fastidio causato dalle punture di zanzara. Dalla coltivazione di questa pianta potete ottenere un perfetto mojito alla menta e sorseggiarlo all’aperto senza il ronzio delle zanzare. Tutti i tipi di piante di menta, in misura diversa, respingono le zanzare e ce ne sono più varietà di quanto si possa immaginare: provate a scoprire le sottili differenze tra la menta verde e la menta piperita o sorprendetevi di quanto la pianta di menta al cioccolato abbia l’odore di una ciotola di caramelle.
  6. Lavandula o Lavanda. Questa pianta dall’odore gradevole può calmare la mente dopo una lunga giornata di faticoso lavoro e allontanare le zanzare. Oltre ad essere un ottimo ingrediente per il tè, la lavanda può anche tenere lontani altri insetti che volano. Esistono molte varietà di lavanda e ognuna ha proprie caratteristiche di crescita che possono adattarsi meglio alla zona in cui vivete rispetto alle altre. Sebbene chi coltiva la lavanda ne ricerca i fiori per i colori e per la loro impareggiabile fragranza, il suo dolce profumo ne permea anche le foglie. È un dato di fatto che alle zanzare non piaccia questo odore. La naturale gradevole fragranza della lavanda consente di strofinarne fiori e foglie sulla pelle come un repellente naturale. In alternativa: tritate finemente le foglie e i fiori delle piante e mescolatele con olio di mandorle dolci come preparazione per la pelle, oppure basta schiacciare le foglie e strofinarle su pelle e vestiti.
  7. Rosmarinus officinalis o Rosmarino. Molte popolazioni del bacino del Mediterraneo hanno usato per secoli il rosmarino come rimedio naturale contro i parassiti delle piante, poiché gli insetti evitano il suo profumo intenso e per le cure del corpo. Il fumo provocato dalla combustione del rosmarino in un barbeque è particolarmente efficace per scacciare le zanzare dal giardino e svolge anche il compito di dare aroma e profumo alla brace. Il rosmarino ha bisogno di essere coltivato in pieno sole per crescere sano e rigoglioso, di annaffiature abbondanti ma non troppo frequenti. Tra una bagnatura e l’altra meglio aspettare che il terreno si sia ben asciugato. Questa pianta officinale è un condimento popolare per molti piatti della cucina italiana e non solo e aiuta a tenere lontane le zanzare. L’olio di rosmarino ha anche grandi benefici per la pelle e i capelli. Una pianta essenziale nella realizzazione di giardini mediterranei.
  8. Lantana. I fiori di lantana sono molto efficaci contro le zanzare. Il Journal of the American Mosquito Control Association afferma che l’estratto di fiori di lantana unito all’olio di cocco fornisce il 94,5% di protezione dalle zanzare. Questo preparato a base di olio essenziale di lantana è in grado di proteggere dalle zanzare per una media di due ore, senza effetti negativi per l’uomo. Una vera fortuna, i fiori di lantana sono così facili da coltivare in luoghi caldi e soleggiati e attirano anche le farfalle. Le piante di lantana sono note per i loro grappoli arrotondati di piccoli fiori dai colori vivaci. I fiori possono essere gialli, arancioni, bianchi, rossi o viola e spesso ci sono fiori di colori diversi sulla stessa pianta. Alla maggior parte delle persone non piace l’odore dei fiori che sbocciano da questa pianta. Le foglie hanno un profumo di agrumi. A molti non piace questa fragranza ma alcuni insetti impollinatori la trovano irresistibile. Il nettare dei fiori attira diverse specie di farfalle.
  9. Ocimum basilicum o Basilico. Il basilico, dal suo profumo inconfondibile in cucina, ci regala deliziose prelibatezze come il pesto, gustose insalate, la pomarola o salsa al pomodoro ma può anche tenere lontane le zanzare. Questa pianta libera naturalmente il suo aroma, quindi non c’è bisogno di schiacciare le foglie o prepararla in alcun modo. Il basilico è tossico per le larve delle zanzare. Può essere messo vicino all’acqua stagnante per scoraggiare le zanzare dal deporre le uova. La pianta ha una crescita rapida e predilige posizioni ben soleggiate per maturare tutto il suo profumo. Le foglie della pianta di basilico sono ripugnanti per le zanzare. In commercio esistono innumerevoli varietà di basilico e non tutte hanno gli stessi risultati nell’allontanare le zanzare. Ad esempio, il basilico tailandese extra piccante, con il suo fogliame stretto e il profumo di cannella, ha la migliore capacità di respingere gli insetti. Per gli amanti del companion planting o consociazione di piante, nell’orto fanno grande compagnia alle piante di pomodoro, come avviene sulla tavola!
  10. Timo. Il timo è un’altra delle tante piante nell’elenco delle erbe aromatiche che respingono le zanzare. Piantate il timo tra i gradini assolati del giardino, dove passando schiaccerete alcune piccole foglie, che rilasceranno il loro intenso profumo utile per tenere lontane le zanzare.
  11. Foeniculum vulgare o Finocchio o Fennel. Le piante di finocchio spesso non sono coltivate nell’orto o in giardino per lasciare il posto a piante dalla crescita più contenuta. In giardino hanno molteplici usi, oltre alle loro proprietà repellenti per le zanzare: sono piante piumose dall’innegabile valore ornamentale per aiuole miste con piante di differenti altezze, producono gradevoli fiori di colore giallo e gustosi e profumati semi per la cucina. Le foglie tritate sono deliziose nelle insalate e nelle zuppe. Le foglie del finocchio ospitano spesso e volentieri i bruchi di alcune bellissime farfalle.
  12. Eucalyptus o Eucalipto. E’ un albero originario dell’Australia e delle Filippine. Può raggiungere un’altezza di oltre venti metri a maturità. Ha una crescita rapida e si adatta bene a diverse condizioni di terreno. Non tollera le temperature prossime allo zero. Nelle regioni con climi più freddi può essere coltivata come pianta in vaso da riparare durante l’inverno in interno. Una varietà consigliata per la crescita in vaso da coltivare poi in piena terra è l’Eucalyptus globulus bicostata, una specie a sviluppo rapido, che sa dare molte foglie profumate da raccogliere per usare per respingere le zanzare. Per coltivare una pianta che deve vivere per diversi anni in vaso, scegliete un eucalipto a crescita lenta come l’Eucalypus vernicosa.
  13. Pelargonium. I gerani in genere hanno un leggero profumo che ricorda il limone e possono tenere lontani numerosi parassiti dal giardino. Questi fiori hanno numerosi pregi: sono repellenti per le zanzare, hanno bellissime fioriture e sono disponibili in colori vivaci che li rendono perfetti per decorare balconi e terrazzi. I gerani profumati contengono una piccola parte di olio di citronella che aiuta la loro capacità di respingere le zanzare. Queste piante a crescita rapida amano i climi caldi, soleggiati e secchi ma se vi trovate in una regione con climi più rigidi, li potete coltivare in fioriere da proteggere durante la stagione fredda.
  14. Allium sativum o Gralic o Aglio. L’odore pungente di questa pianta è un deterrente per le zanzare. Il consumo di aglio può respingere leggermente le zanzare. Spremere e strofinare il succo direttamente sulla pelle può aiutare a tenere lontane le zanzare ma terrà lontani anche tutti gli altri!
  15. Monarda o Bee Balm. Ha un profumo simile al frutto del Bergamotto e cresce spontaneamente senza temere la siccità. Ottima anche in infusione per tisane. La Monarda è una pianta erbacea perenne, dal profumo intenso, che fiorisce in estate, irresistibile per le api e per molti insetti utili oltre che per molti giardinieri esperti. In commercio ne esistono sia varietà perenni che annuali. Tra i nomi comuni della Monarda c’è anche Bergamotto perché le foglie sono profumate e se strofinate si dice che abbiano un odore simile a quello dei frutti del Bergamotto. La Monarda ha una lunga fioritura, è una pianta rustica, amante del sole. Come molte altre piante aromatiche, non ama l’eccessiva pioggia invernale. Questo rende la Monarda un po’ schizzinosa su dove metterla a dimora, meglio in posizioni né troppo bagnate né troppo secche, predilige un terreno ben drenato, in posizione soleggiata e se piantata correttamente è facile da coltivare e richiede davvero poca manutenzione.
  16. Agastache Cana altrimenti detta Issopo Gigante appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, fiorisce in spighe su terreni ricchi e ben esposti al sole

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in un giardino, in un parco o sul balcone. Alcune specie sono più resistenti, altre più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri nella cura dei vostri naturali alleati contro le zanzare, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista per prendersi cura del vostro giardino.

Se state cercando delle piante che possano difendervi naturalmente dalle zanzare per il vostro parco, giardino o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri ambienti, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivare con successo una pianta antizanzare e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarne una o più, a crescerla e a prendervene cura, in modo che prosperi e contribuisca a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura quella che preferite, comprarla, piantarla e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

0