Phormium tenax, cura e manutenzione: un tocco di colore in giardino dalla Nuova Zelanda

 In piante e fiori del giardino

Nel 1769 il Capitano James Cook, navigatore, esploratore e cartografo, insieme a Joseph Banks, naturalista, botanico e cacciatore di piante inglese, giunsero in Nuova Zelanda. Osservando i Maori, il popolo nativo di queste terre, videro che indossavano dei capi fatti con una stoffa molto raffinata, simile al lino, prodotta con le foglie di Phormium. Da quel momento il Phormium divenne il Lino della Nuova Zelanda.Tuttavia, la fibra prodotta dalle fibre del Phormium è più simile alla iuta, è debole e ruvida. L’origine etimologica del nome Phormium risale al termine greco phormion, che significa cesto o stuoia, con rifermento al fatto che i Maori impiegavano le fibre per fabbricare stuoie e cesti. L’aggettivo tenax è stato aggiunto per descrivere le tante proprietà di questa pianta: tenace, persistente, resistente, compatto.

Originario della Nuova Zelanda e dell’isola di Norfolk, il genere Phormium appartiene alla famiglia delle Asphodelaceae,che comprende oltre 900 specie di piante.

Ecco alcuni motivi per cui piantare dei Phormium in tutti i tipi di giardini, da quelli con note eleganti e moderni a quelli di campagna, più ampi ed informali:

  • resistente al salmastro del mare,
  • resistente agli animali selvatici, come i cervi,
  • è un sempreverde,
  • perfetto per la coltivazione in vaso,
  • resistente alla siccità,
  • ne esistono di numerose dimensioni e colori,
  • molto versatile nell’uso,
  • resistente ai cani più vivaci,
  • i suoi fiori attraggono gli impollinatori.

phormium tenaxLe sue possibilità di impiego sono davvero molto numerose.Come appena detto, il Phormium è una pianta che richiede bassa manutenzione. Ma spesso, i giardinieri fanno confusione tra bassa manutenzione e nessuna manutenzione. Se li dimenticate completamente, scoprirete in poco tempo che sono diventati troppo grandi, con un sacco di foglie secche e non belli da vedere. Per avere delle piante di Phormium belle e rigogliose, è consigliabile metterne a dimora solo poche piante, alla giusta distanza le une dalle altre, sapendo anche quanto cresceranno con il tempo. In inverno, quando il giardiniere non ha troppe attività da svolgere con frenesia, dividete i cespi delle piante mature o in alternativa, rimuovete solo le foglie secche e danneggiate dal freddo.

Siamo ad aprile, appena usciti dall’inverno, se avete un Phormium tenax nel vostro giardino o in terrazzo, noterete con piacere che questa pianta è capace di mantenere vivi i colori e l’interesse delle aiuole o dei vasi anche durante la stagione fredda.Mentre le altre piante sono secche o nude e senza foglie. Il Phormium riesce a creare un’atmosfera lussureggiante, a dare un tocco tropicale ad ogni spazio verde, insieme a canna indica, bambù, fargesia, palma, hedychium e altre ancora.

Il Phormium tenax coltivato in vaso, aiuta a dare struttura e colore in estate al terrazzo. In inverno, se riparato dietro ad un’ampia vetrata, si mantiene bello e dona luminosità all’ambiente circostante. In commercio, ne esistono molte varietà, grazie al lavoro della natura e di esperti ibridatori, dalle dimensioni e dai colori sorprendenti, tra le quali è possibile scegliere per ogni angolo verde.

Descrizione del Phormium

Nel Phormium tenax le foglie hanno la pagina inferiore di colore grigio blu e la parte superiore verde o variegata di giallo, hanno il portamento eretto e sono appuntite alla sommità. Il Phormiumcookianum ha foglie verdi, dalla consistenza più morbida delle precedenti, dal portamento ricadente e una buona vigoria.

Tutti i Phormium hanno una base genetica molto variabile e imprevedibile. Tradotto in parole povere, se seminate 500 semi di queste piante, avrete come risultato piante difficilmente uguali le une con le altre. Saranno diverse sia nell’aspetto che nella resistenza alle condizioni climatiche.

Il Phormium resiste molto bene al gelo per brevi periodi.Per ottenere una pianta con le stesse caratteristiche,viene riprodotto, in vivaio o nei giardini,per divisione. Le varietà a foglia larga sono meno resistenti di quelle a foglia eretta e coriacea.

Cresce come un ciuffo di foglie, dalla lunghezza e portamento diverso, a seconda della varietà, dal quale si erge uno stelo, che porterà il fiore, molto più alto delle foglie. Il fiore è simile ad una spada che si innalza verso il cielo, con colori che vanno dal giallo, al rosso. Le foglie possono avere colorazioni dal verde oliva, al rosso, all’arancio, al bronzo, al rame e al giallo, molte anche con variegature.

Il Phormium tenax è una pianta rizomatosa,perenne, sempreverde, di altezza variabile, da qualche decina di centimetri a non meno di due metri. Ha steli sono corti e robusti e radici carnose che si sviluppano in profondità. Le foglie sono simili a nastri, di colore verde intenso, che formano cespi dalla consistenza fibrosa. In genere, al di fuori della Nuova Zelanda, viene coltivato come pianta ornamentale per decorare balconi, terrazzi, parchi e giardini.

Caratteristiche colturali

Terreno

Il Phormium si adatta piuttosto bene a qualsiasi tipo di terreno. Può essere coltivato più facilmente in substrati di media consistenza e con un buon drenaggio. In presenza di terreni particolarmente pesanti e compatti, cercate di renderli più soffici e leggeri con della pomice o perlite per facilitare anche il drenaggio dell’acqua. A queste piante piace avere l’apparato radicale che durante il giorno rimanga uniformemente umido. Una volta che le piante sono cresciute e divenute adulte, non hanno problemi a sopportare anche brevi periodi di siccità. Le diverse varietà possono richiedere anche consistenti differenze colturali le une dalle altre.

Evitate di mettere a dimora il Phormium tenax in condizioni umide durante l’estate. Il terreno alla base della pianta deve essere libero da pacciamatura e non coprire il colletto, in modo da evitare marciumi radicali, molto dannosi.Anche se alcune varietà riescono a crescere e svilupparsi in acque stagnanti, fresche ma non salate.

Secoltivate in contenitori, le foglie del Phormium formano cespi densi e compatti. In piena terra, le foglie possono raggiungere altezze maggiori e formare ciuffi ancora più vistosi.Esistono anche diverse varietà nane che rimangono molto più piccole rispetto alle varietà tradizionali.

Esposizione

Con alcune variazioni anche significative a seconda della varietà, il Phormium predilige posizioni ben esposte alla luce solare o semi ombreggiate, protette dai freddi venti dominanti della stagione fredda. Sopporta molto bene l’aria salata del mare e condizioni moderate di gelo. Se vi recate in Versilia o sulla riviera ligure, non avrete difficoltà ad incontrare degli esemplari di Phormium, sia in vaso che in piena terra, proprio di fronte al mare.

Il pieno sole garantisce alle piante una colorazione più intensa delle foglie, con tonalità più brillanti, oltre ad un maggiore accestimento del fogliame.

Alcune varietà, in particolare quelle con foglie variegate di bianco, preferiscono le posizioni di ombra parziale. Inoltre, avranno una crescita migliore in luoghi ombreggiati durante le calde giornate estive, perché così evitano le scottature dei raggi solari troppo intensi.

Se il Phormium viene coltivato come pianta da interno oppure in una serra, crescerà bene vicino ad una finestra esposta da sud ad ovest, con sufficiente luce solare.

Irrigazione e concimazione

Il Phormium adulto è resistente a condizioni siccitose per brevi periodi ed in base alla zona di coltivazione. Le giovani piante, almeno per i primi due anni dalla messa a dimora, richiedono innaffiature regolari, che dovranno essere più consistenti durante il periodo estivo. Gli esemplari coltivati in contenitore richiedono bagnature regolari durante tutto l’anno, da quantificare in base all’esposizione, alle dimensioni del vaso, della pianta e alla temperatura esterna.

Nei mesi estivi la pianta cresce meglio se ha un’abbondante irrigazione ma priva di ristagni.

Il Phormium ha la propria stagione vegetativa nei mesi da maggio a inizio agosto, con variazioni che dipendono dalla regione di coltivazione.

Quando le temperature scendono e ci avviciniamo alla stagione fredda, è consigliabile ridurre l’irrigazione gradualmente.

Per le piante coltivate in vaso, si consiglia, durante la stagione vegetativa, di somministrare del concime liquido almeno una volta al mese. Per gi esemplari in piena terra, si impiegano fertilizzanti granulari, possibilmente di origine naturale e non chimica.

I Phormium crescono bene anche nei terreni più poveri, a condizione che ricevano concimazioni regolari, con unfertilizzanti a base di azoto durante la stagione vegetativa. I Phormium sono piante voraci, che crescono rapidamente se ben nutrite.

Manutenzione

Per avere delle piante con fogliame sempre in ordine e rigogliose, rimuovete regolarmente le foglie secche o danneggiate, recidendole alla base, così da facilitare la crescita di quelle nuove. Usate forbici o cesoie da giardino pulite e ben affilate per fare dei tagli puliti. Le foglie sono spesse e difficili da strappare a mano perché sono molto fibrose. Per questo motivo, in Nuova Zelanda si raccolgono per utilizzarle nella produzione di diversi prodotti.

Evitate di piantare Phormium sotto le fronde di alberi che perdono molte foglie. Le foglie morte in gran quantità potrebbero danneggiarle se non rimosse regolarmente.

Il Phormium è facile da curare e resistente, il che significa che può durare per diversi anni.

Può sopravvivere in condizioni di poca luce durante l’inverno, così da consentire alla pianta di invecchiare e anche fiorire.

Fioritura

Il Phormium è coltivato in giardino o in terrazzo principalmente per le sue foglie ma alcune varietà hanno anche fiori interessanti. I fiori compaiono solo sulle piante adulte.Quando la pianta matura inizia a fiorire, produce un lungo gambo,sul quale porta i futuri fiori, che sale sopra il fogliame. Successivamente, il gambo produce molti fiori dalla forma tubolare. A seconda della varietà, i fiori sono rossi o gialli e non hanno un profumo particolare.

I fiori del Phormium producono, di solito, nettare in gran quantità, che li rende molto attraenti per le api e gli altri insetti impollinatori.

Propagazione

Poiché queste piante crescono con facilità e piuttosto rapidamente, ricordate che possono diventare abbastanza grandi, soprattutto se coltivate in piena terra. In vaso, la dimensione è di solito più contenuta ma possono lo stesso riempirli rapidamente. Se gli esemplari diventano troppo grandi, possono essere facilmente divisi per creare nuove piante.

I Phormium si propagano più facilmente per divisione, in primavera. E’ sufficiente scavare intorno alla pianta adulta e staccare delicatamente alcuni dei getti laterali dal corpo principale. I germogli laterali hanno sviluppato delle piccole radici proprie. Prestate attenzione in questa operazione per mantenere queste nuove radici al momento della divisione.

Come dividere un Phormium adulto:

  • Dividete con cura una pianta adulta con una lama affilata o, se possibile, allentando le radici con le mani,
  • Mantenere intatte parte delle radici,
  • Mettere la nuova pianta in un contenitore di dimensioni adeguate,
  • Coprire la nuova pianta con del terriccio di buona qualità, sciolto e ben drenato,
  • Compattare con cura il terriccio nel nuovo vaso,
  • Infine, annaffiare abbondantemente le nuove piantine.

È anche possibile propagare il Phormium dai semi ma potrebbero essere necessari diversi anni prima che le piantine crescano fino a diventare piante adulte.

Parassiti e malattie

I Phormiumnon sono oggetto di particolari attenzioni da parte di parassiti o malattie fungine. Alcuni insetti, come afidi o cocciniglie, possono creare delle colonie alla base delle foglie, sui giovani germogli, in modo particolare sulle piante adulte. Nel loro habitat originale gli uccelli riescono a sopperire a questo problema in modo naturale, rimuovendo gli insetti dannosi.

Quando le piante sono coltivate in vasi su terrazze o in giardino, le cocciniglie risultano fastidiose e danneggiano i Phormium. Possono essere schiacciati a mano o eliminati mediante l’impiego di insetticidi, possibilmente a base naturale come l’olio di neem. Tuttavia, poiché questi insetti depongono grandi quantità di uova all’interno del fogliame, potrebbe essere necessario ripetere i trattamenti insetticidi con regolarità.

Un altro problema per il Phormiumsono le punte marroni delle foglie. Questo spesso indica che la pianta sta seccando o si è giàseccata.In questo caso, innaffiate con maggiore frequenza e rimuovete le eventuali foglie morte.

Se dopo questa operazione, continuano a presentarsi altre foglie con le punte marroni, il problema potrebbe essere di aver bagnato troppo la pianta. Riducete le irrigazioni e aspettate che la pianta migliori.

Utilizzo del Phormium in giardino o in terrazzo

phormium tenaxIl lino della Nuova Zelanda ha un portamento elegante che dona valore al giardino se impiegato da solo come punto focale.

Il Phormium può essere anche impiegato con altre piante resistenti alla siccità in giardini rocciosi o anche in giardini mediterranei, in aiuole e bordure fiorite.

Ha una crescita molto vigorosa, se coltivato correttamente. E’ una delle piante erbacee più adatte alla coltivazione in vaso e versatile con cui progettare un terrazzo o un giardino. Può stare da solo in una fioriera oppure intorno ad un patio o ad un balcone, dove possa ricevere luce a sufficienza.

I Phormium sono piante facili da coltivare e la gamma di foglie colorate che offrono le diverse varietà, è molto ampia.

La pianta è messa in risalto se abbinata a piante più basse, in un’aiuola fiorita. Alle bordure miste dona altezza e profondità al tempo stesso.

Da provare una varietà Phormium dalle foglie scure abbinata ai toni argentati diSenecio, Aeonium e Agave attenuata.

Il Phormium tenax produce un sicuro effetto scenico sia nei giardini tropicali che in quelli mediterranei. Le sue foglie risaltano molto se piantate vicino alle canna indica o a dalie dai colori vivaci. Nei giardini mediterranei crescono in aiuole con la ghiaia o con pietre intorno alla base per enfatizzarne il fogliame.

Varietà di Phormium

Di seguito solo alcuni esempi di Phormium di facile coltivazione per parchi, terrazzi, giardini e balconi. Il colore è l’elemento che vi metterà in difficoltà nella scelta, avrete innumerevoli possibilità tra rosa, albicocca, giallo, nero e marrone. In genere, le varietà più colorate e le varietà più scure preferiscono l’abbondanza di sole e possono essere un po’ più soggette alle malattie rispetto alle altre.

  • Phormium “Alison Blackman” è una nuova cultivar. Questa varietà compatta ha una accattivante combinazione di foglie verde oliva scuro,striate di giallo limone e uno stretto bordo arancione.
  • Phormium “Dark Delight”: è una meraviglia con foglie ricadenti a cascata. Molti Phormium di colore scuro cambiano colore quando vengono collocati in giardino, ma queste ampie foglie e la loro lucentezza brillante, lo fanno risplendere tra le altre piante.
  • L’imponente Phormium “Sundowner”, che crescerà in progressione col passare del tempo. È una delle varietà di lino della Nuova Zelanda più grandi e vecchie che esistano ed è ancora una delle varietà a foglia rosa
  • Phormium “Yellow Wave”, è facile da coltivare, dalle dimensioni generose per spazi ridotti. E’ forse il Phormium più giallo in commercio. Inoltre, è interessante perché le sue foglie sono solite arcuarsi in eleganti archi colorati.
  • In generale, i Phormium nani sono derivati ​​dalle specie montane (Phormiumcookianum), che richiedono un buon drenaggio. Crescono meglio se posizionati su rive soleggiate, con un buon substrato o in contenitori.
  • Phormium “Green Dwarf” ha foglie verdi brillanti che non si ammalano, dalle dimensioni compatte. La sua grande risorsa è l’abbondante fioritura in primavera e le teste di semi che seguono.
  • Phormium “Jester”: con il suo bel ​​fogliame brillante, è una bella cultivar, dal portamento compatto che raggiunge circa 1 m, le punte delle foglie cadono delicatamente.
  • Il Phormium “Tricolor” è un precursore del Phormium “Yellow Wave” ma ha molto più verde nella foglia e le strisce hanno un giallo più cremoso. Questo è uno dei Phormium colorati più resistenti e le sue ampie foglie hanno un elegante portamento ad arco, tanto da assomigliare col tempo ad una fontana.

A questo punto non vi resta che provare a coltivare nel vostro giardino o sul vostro terrazzo un Phormium e vedere come si comporta. Buon giardinaggio!

Lascia un commento

0