Aggiungiamo colore al giardino, fiori di primavera: Myosotis e Lamprocapnos spectabilis

 In piante e fiori del giardino

All’inizio della primavera, il giardino è inondato di luce e dalle mille sfumature del verde. Dopo un inverno grigio, il cielo azzurro quasi ci abbaglia. Il prato, le aiuole, le bordure passano dal marrone dei mesi freddi alle prime tonalità chiare del verde. Poi, velocemente, i toni del verde cambiano, per divenire più brillanti. Ma ancora manca qualcosa, i fiori, con i loro incredibili colori.

Lo spettacolo che Madre Natura mette in piedi ogni anno è incredibile. Bulbi e piante perenni, come ogni primavera, sono pronti per uscire dalla terra che li ha coperti per tutto l’inverno. Appena aumentano le ore di luce e il sole riscalda il terreno, sono pronti per entrare in scena. Da soli capiscono che è il momento giusto, è arrivata la primavera. Sono pronti a ricordarcelo, anche se ce ne eravamo dimenticati, distratti dalla frenesia quotidiana.

Piantiamo al momento opportuno una ampia varietà di bulbi e piante perenni a fioritura primaverile. Dalla fine di febbraio, alla fine di giugno potremmo goderci uno spettacolo fantastico, senza interruzioni. Vediamo alcuni di questi impareggiabili artisti, maestri nell’uso del colore di stagione.

Lamprocapnos spectabilis o Dicentra spectabilis

È una pianta perenne, leggera e intrigante. Germoglia all’inizio della primavera e cresce molto rapidamente. I suoi fiori, dalla caratteristica forma di cuore, sbocciano nelle tonalità del rosa, del bianco, del rosso. Pendono leggiadri e delicati da sottili steli arcuati, dalla primavera all’inizio dell’estate.

Dopo la loro incredibile fioritura, le piantine di Lampocrapnos spectabilis muoiono ma non preoccupatevi. La prossima primavera saranno di nuovo al loro posto.

Seminate in autunno i semi raccolti in estate. Germoglieranno all’inizio della primavera successiva, dopo i freddi invernali, tra l’altro necessari alla loro germinazione. In alternativa, all’inizio della primavera, potrete dividere le piante adulte.

Se vivete in luoghi caldi e soleggiati, dovrete mettere a dimora la Dicentra spectabilis in un luogo fresco ed ombreggiato. In regioni con climi più miti, possono anche essere posizionate in zone con pieno sole o ombra parziale. La Dicentra spectabilis preferisce terreni umidi ma non saturi d’acqua. Quindi, abbiate la cura di evitare ristagni d’acqua vicino alle giovani piante.  Se dopo la fioritura, i baccelli con i semi non vengono rimossi ma lasciati aprire, le piante si semineranno spontaneamente. Se acquistate delle nuove piante in vaso in vivaio, ricordate di non scavare buche troppo profonde. I germogli delle nuove piante potrebbero marcire o non fiorire. Ricordate di bagnare bene il terreno dopo la semina o la messa a dimora di nuove piante. Per avere piante sane e rigogliose, è importante avere un sesto di impianto che rispetti le dimensioni delle piante mature.

Si consiglia di posizionare nelle aiuole dei cartellini con i nomi delle piante, per evitare di provocare danni durante l’inverno, quando non ci sono né foglie né rami. In estate, con il caldo, i Lamprocapnos muoiono ma torneranno in primavera. Dopo che le foglie sono diventate gialle e appassite, tagliate il tutto al livello del terreno. Non fatelo prima, altrimenti impedirete alla pianta di raccogliere le energie per la nuova stagione. Un terreno umido e ricco di sostanza organica, vi aiuterà ad avere piante sane e con fioriture brillanti ed abbondanti.

Quando la pianta ha i nuovi germogli, può essere attaccata dagli afidi o dalle lumache e limacce. Se l’ambiente circostante è particolarmente caldo ed umido, potrebbero insorgere patologie fungine, come ruggine o peronospora.

La Dicentra spectabilis si può combinare con le altre piante amanti dell’ombra come Hosta, Astilbe, Brunnera e felci. Sono scelte eccellenti per creare vasi ricchi di colore. Con gli steli fioriti si creano colorate composizioni di fiori recisi.

Myosotis o non ti scordar di me

Lo sapevate che esistono due tipologie di Myosotis? Ad un primo sguardo sfuggente, noterete poca differenza tra le due. Entrambe hanno foglie di colore verde brillante, dalla forma che ricorda una lancia. Tutti e due hanno piccoli grappoli ricurvi di fiori blu lucente. Il Myosotis sylvatica è una pianta annuale, con le foglie leggermente pelose. Il Myosotis scorpioides è una pianta erbacea perenne, della stessa famiglia del Borago officinalis, il vero non ti scordar di me.

lamprocapnosPer avere delle belle piante di Myosotis scorpioides, dividetele all’inizio della primavera. Il Myosotis sylvatica si riproduce facilmente con la semina. Dopo il primo anno la pianta si riproduce con facilità spontaneamente. E’ quasi una scelta per la vita! Per germinare i semi necessitano del freddo invernale. Quindi, per avere una bella fioritura primaverile, seminate le nuove piantine in autunno. Se vivete in zone a clima mite, potrebbero volerci due anni per avere la fioritura dalle piante ottenute per seme.

Il non ti scordar di me crescono con facilità in luoghi con terreni ricchi di sostanza organica, ben sciolti e drenati, in condizioni di mezz’ombra e con innaffiature regolari. Se avete in giardino un luogo umido e poco soleggiato, avete trovato il luogo ideale per il Myosotis.

Sia le specie annuali che quelle perenni danno risultati migliori in condizioni di temperature basse e dove le estati non sono eccessivamente calde.I fiori del nontiscordardime si presentano nei toni del blu, del rosa e del bianco. Sicuramente le varietà da preferire sono quelle con i fiori blu, che offrono un eccellente sottofondo alla fioritura dei tulipani.

Quando i fiori e le foglie ingialliscono e appassiscono, rimuoveteli con cura. Ricordatevi di innaffiare i nontiscordardime se in primavera le precipitazioni sono scarse ma non esagerate. Potreste farli marcire con innaffiature eccessive.

Il Myosotis, con i suoi bei mazzi di fiori blu, trova un posto privilegiato nelle aiuole, lungo i bordi o su terreni rocciosi ma non eccessivamente caldi. Può anche essere impiegata in composizioni di vasi e contenitori da giardino per offrire fiori e colori a balconi e terrazzi. E’ una pianta che richiede poche cure, con una crescita rapida.

Il Myosotis sylvaticacon i suoi fiori con gli occhi gialli appare in inverno o all’inizio della primavera, a seconda dell’andamento delle temperature. Continua a fiorire fino a che il clima rimane fresco o mite. Il Myosotis sylvatica “Rosylva” ha fiori rosa puro, con un portamento compatto. Il Myosotis sylvatica “Blue Ball” ha una forma sferica, si adatta molto bene alla coltivazione in vaso.

Come coltivare i nontiscordardime in un contenitore.

Avere maggiori attenzioni per il Myosotis in vaso è importante perché queste piante perenni crescono molto bene all’esterno in determinate condizioni. Dovrete ricreare queste condizioni in un contenitore e aver cura di scegliere la posizione migliore per questo. Per prima cosa, scegliete un vaso con dei fori per il drenaggio. I vostri non ti scordar di me avranno bisogno di terriccio umido, ma non fradicio. Le nuove piante hanno bisogno di spazio per crescere, oppure potrebbero sviluppare muffe e funghi. Il terriccio del vaso dovrà essere leggero, con un buon drenaggio e ricco di sostanza organica. La posizione migliore è in mezz’ombra. Ricordate di mantenere il terriccio del vaso sempre umido ma mai bagnato. Rimuovete i fiori appassiti con regolarità, così da incoraggiare la nuova fioritura. Somministrare poco fertilizzante per non danneggiare le piante. Se ne avrete cura con attenzione, avrete trovato un amico verde per i prossimi anni.

Se avete dei dubbi, fatevi aiutare da un giardiniere esperto. Buon giardinaggio.

Lascia un commento

0