L‘appuntamento con la storica manifestazione londinese promossa dalla Royal Horticultural Society si è concluso con la tradizionale premiazione delle proposte selezionate dalla giuria: quest’anno i vincitori sono stati prevalentemente designati tra i progetti più tradizionali e meno stravaganti.

CHELSEA-FLOWER-SHOWCleve West vince per la seconda volta il premio Best in Show con un giardino formale caratterizzato dal contrasto tra le geometrie dell’arte topiaria e le naturali aiuole di erbacee perenni e di annuali, presenze rese più eteree fioritura di delicati colori pastello.

 

Diarmuid Garvin si è aggiudicato il premio del’originalità con la stravagante piramide verde Westland Magical Garden, di ben 7 piani. Medaglia d’oro a Sarah Price con un progetto ispirato all’atmosfera primaverile della campagna inglese, con orchidee e altre erbacee spontanee dei campi.

 

Un’idea interessante è quella proposta con Rooftop Workplace for Tomorrow, di Patricia Fox, che ipotizza spazi lavorativi possano inseriti nel verde all’esterno, sulle terrazze degli uffici, dove anche i vasi che ospitano gli alberi diventano tavoli da lavoro.

Alcune immagini sul Chelsea Flower Show QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Ti serve aiuto?