I buoni propositi di un giardiniere per il nuovo anno

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

Ogni tanto, facendo il giardiniere quotidianamente, vengono in mente delle cose insolite. Eccone un esempio: visto che tutti fanno un elenco dei buoni propositi per il nuovo anno, cercando di rimediare agli errori commessi in quello appena trascorso, perché non fare lo stesso per il giardino? Forse, la lista delle promesse per l’anno che sta iniziando sarà meno noiosa della solita lista della spesa che ogni giorno tv e giornali ci fanno sentire, con tediosa ripetizione.

Con il 2020 appena iniziato e il 2019 appena terminato, è il momento ideale per ripromettersi pensieri più sani e azioni più in armonia con la natura e con il prossimo. Nell’elenco dei desideri potremmo inserire anche piccole inezie, visto che il giardiniere, comunemente, pianta e cura: meno parassiti per i nostri arbusti, più fiori per peonie, ortensie ed hemerocallis, agapanthus più grandi e colorati, frutta più saporita e gustosa.

Ecco pochi piccoli pensieri per il nuovo anno da parte di un giardiniere per far sì che il mio ed il vostro giardino cresca più sano e rigoglioso. Ricordate che, fortunatamente, sono tutte le cose che voglio fare e solo poche che devo.

Tante sono le lezioni che ogni anno impariamo dalla natura, in modo particolare, anche grazie agli errori commessi. Questi costano fatica e portano delusioni, quindi, meglio imparare in fretta e cercare di non ripeterli di nuovo.

Rivolto a chi è già pronto a tornare in giardino per un nuovo anno ricco di meravigliosi colori, di preziosi insegnamenti, di nuove e sconosciute piante e di risultati educativi.

Usare rimedi naturali

Per prima cosa, cercare di rispettare il più possibile l’ambiente, cercando di limitare al massimo l’uso di sostanze chimiche per la lotta ai parassiti, alle patologie fungine e alle erbe infestanti. Per concimare, i prodotti naturali sono i migliori, se usati con attenzione: arricchiscono il terreno, ne migliorano la struttura, aiutano gli insetti utili. Creare un ambiente idoneo alla diffusione degli insetti utili, può portare solo benefici al vostro giardino e alla fauna selvatica. Insetti impollinatori e coccinelle sono attratti da piante con fiori ricchi di polline e colorati, gli uccelli apprezzano molto le bacche succose. La qualità dell’acqua ringrazierà.

Iniziare dal piccolo

Ottenere delle piante da usare sul balcone o in giardino, partendo da dei piccoli semi è una sfida avvincente, una meraviglia della natura che in ogni stagione si rinnova. Risparmierete denaro e avrete una sfida continua. Potete scegliere le varietà che più vi piacciono ma anche produrre da soli i semi da ripiantare. Se avete in mente di realizzare un piccolo orto urbano, avrete grandi sorprese da piccolissimi semi. Carote, pomodori, insalata, prezzemolo, basilico, sono semplici da ottenere dai semi. Saprete con certezza cosa avrete nel piatto la prossima primavera. Il gusto sarà sicuramente migliore. Ai bambini piace molto mettere le mani nella terra e provare a far crescere qualcosa.

Usare compost

Visto che in molte città italiane si sta promuovendo la raccolta differenziata, potreste provare ad avere una compostiera in giardino. Un sistema semplice e per niente costoso per produrre dell’ottimo compost per il giardino o per i vasi del terrazzo. Arricchire e nutrire naturalmente il giardino con materie prime di buona qualità è semplice. Cercate di conoscere meglio che tipo di terreno avete in giardino, così da poterlo migliorare. E’ argilloso, sabbioso o roccioso? Se sapete cosa avete per le mani, potete agire di conseguenza per averne uno migliore. Il terreno con maggiore quantità di sostanza organica ha una struttura migliore e riesce a mantenere in modo migliore l’umidità, utile alle piante. Gli eccessi di acqua defluiscono naturalmente e con più facilità. Ecco una buona base per un sicuro successo.

Siate curiosi e non smettete ai di imparare.

Per fortuna, la natura ha più fantasia di noi. Nel giardinaggio c’è sempre qualcosa da imparare. Siate curiosi e cercate di farvi stimolare la fantasia da qualcosa che vi interessa in particolare. Lo scorso anno io sono stato in Giappone per prendere parte ad un corso sui giardini giapponesi. L’esperienza è stata molto positiva e spero sarà seguita da altre interessanti avventure. Nell’era digitale, non dimenticate che esistono ancora i libri. Esistono molti libri sul giardinaggio e tutti a modo loro sono ricchi di stimoli e di cose da imparare. Viaggiate anche con la fantasia ma non solo.

Acqua, risorsa preziosa.

L’acqua, in giardino, è la risorsa più preziosa che abbiamo e ogni anno si riducono le piogge o diventano sempre più imprevedibili. Diamoci il buon proposito di essere il più attenti possibile all’uso dell’acqua, di fare scelte attente nella selezione delle piante, per il luogo in cui viviamo. Installiamo sistemi di irrigazione automatica efficienti, il più possibile precisi. Se ne avete la possibilità, costruite dei rain garden, mettete a dimora piante autoctone, limitate l’uso del prato. Se ci credete, nella prossima estate potrete anche fare delle danze per la pioggia, se la stagione si mette troppo al caldo!

Attrezzi da giardino sempre efficienti.

La manutenzione del giardino richiede tempo ed energia. Se gli attrezzi che utilizzate normalmente non sono in ordine, farete più fatica ed impiegherete più tempo per svolgere lo stesso lavoro. Ricordatevi di mantenere le forbici sempre affilate, di lubrificare costantemente tutti gli attrezzi a motore. Mantenete le lame del tagliaerba sempre con un ottimo taglio, se sono usurate sostituitele. Dopo aver effettuato tagli di alberi o arbusti contaminati fa funghi, virus o batteri, disinfettate con cura le lame con prodotti specifici. Eviterete di infettare altre piante.

Accogliete gli insetti utili.

Incoraggiate api, bombi, coccinelle e altro ancora a visitare regolarmente il vostro giardino. Mettete a dimora, se ancora non le avete, budleje per le farfalle, calendule o boragine. Provate ad applicare alcuni principi della consociazione di piante o companionplanting. Ridurrete gli insetti nocivi senza l’uso di prodotti chimici. Un giardino con un buon equilibrio si difende meglio da solo e tollera di più la siccità.

Accogliete in casa delle piante da interno.

Una peperomia, una tradescantia o anche un anthurium, sono semplici da coltivare in casa. Basta solo conoscere meglio le loro esigenze. Ne esistono di adatte a condizioni di poca luce, altre hanno foglie grandi ma resistenti ad ambienti poco accoglienti. La luce è essenziale all’interno, cercate di averne a sufficienza per le vostre amiche piante. Le piante succulente o grasse da coltivare in interno sono una sfida semplice, alla portata di tutti. Posizionatele in luoghi molto luminosi. Se preferite le foglie appuntite un’agave o un aloe sono quello che fa per voi. Di agave ne esistono anche con poche o nessuna spina, basta solo cercare. Per ogni stanza della casa esiste una pianta adatta. Ognuna di esse dà fascino e colore all’ambiente. Non dimentichiamo anche gli effetti benefici che le piante hanno sulla nostra salute. Anche in ufficio, le piante, sanno farsi apprezzare, riducendo lo stress, il mal di testa e attenuando i sintomi influenzali. Provare costa davvero poco!

Condividere i frutti del giardino

Nel piccolo orto che avete realizzato dietro casa hanno iniziato a far frutti i pomodori. Ma dopo alcuni giorni di cura a base di pomodori, non ne potete già più. Le piante continuano a sfornare pomodori ad un ritmo troppo elevato per la vostra tavola. Non buttate questi frutti preziosi ma condivideteli con i vostri amici o con chi ne ha bisogno. Condividere aiuta il prossimo e vi aiuta a sentirvi meglio. Anche le conoscenze acquisite sono un ottimo frutto da condividere con gli altri. Se imparate qualcosa di nuovo, condividerla con un collega o con un altro appassionato di giardinaggio, vi darà grande gioia e soddisfazione.

Dedicare tempo al giardino

Se avete deciso di sporcarvi le ginocchia strappando erbacce o mettendo a dimora piante annuali, avete scelto un lavoro duro. Cercare di passare più tempo in giardino da dedicare alle attività all’aperto, è un modo diverso di fare esercizio e ridurre lo stress quotidiano. I raggi del sole e l’aria pulita migliorano la qualità della vita. Anche gli odori della terra, delle foglie, del muschio o i profumi dei fiori hanno effetti benefici sull’umore. Cercate di prestare più attenzione ai particolari quando siete in giardino. Un fiore non è solo bello e colorato ma può avere anche un profumo delicato ed avvolgente.

Giardinaggio sostenibile

Ogni giorno i giornali e i notiziari in tv testimoniano gli effetti dei cambiamenti climatici. Ogni volta ci viene chiesto di prestare più attenzione e rispetto per l’ambiente. Il giardino è un ottimo strumento per iniziare a fare qualcosa. Se state pensando di realizzare un nuovo giardino o di fare interventi significativi in uno già esistente, pensate a quali soluzioni sostenibili potreste adottare: realizzare maggiori superfici permeabili, costruire un sistema per la raccolta dell’acqua piovana sufficientemente capiente, mettere a dimora piante autoctone e fiori selvatici.

Questi sono i miei buoni propositi in giardino per il nuovo anno. Quali sono i vostri quest’anno? Per favore, fateci sapere qualsiasi idea abbiate, ci piacerebbe conoscerle ed approfondirle.

Temi del giardino delle piante

Un contenitore pieno di gerani profumati. Fotografia di Justine Hand, da Profumi e sensibilità: Il Geranio profumato è primavera&#8

Provate qualcosa di nuovo in giardino e piantate intorno a un tema. Alcune idee da considerare: un giardino termale dove si coltivano piante che possono essere trasformate in prodotti di bellezza (pensate alla lavanda, al rosmarino e agli agrumi) o un gustoso giardino del tè (pensate alla menta piperita, alla melissa e alla verbena). Anche prendere in considerazione di piantare repellenti per zanzare come pelargoni, erba gatta e calendule. Questi giardini a tema funzionano meravigliosamente in grandi contenitori.

Lascia un commento

0