I giardini sensoriali, come realizzare uno spazio verde sostenibile per allietare i vostri sensi

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

Quando entriamo in un giardino per la prima volta, spesso siamo troppo presi dai colori e dalle forme che ci circondano per fare attenzione ai particolari. Solo i sensi esperti di un giardiniere esperto o di un vero appassionato di giardinaggio riescono a catturare anche i più piccoli dettagli. Il profumo è un elemento essenziale in uno spazio verde di qualsiasi dimensione. In un giardino progettato e realizzato da paesaggisti e giardinieri competenti niente è lasciato al caso: anche l’ombra dell’ampia chioma di un albero ed il fruscio delle foglie e dei rami di un grande arbusto o di un’aiuola di graminacee sono stati progettati minuziosamente.
Una mente consapevole e una mano capace hanno preparato questa quinta verde, dove il visitatore non è solo spettatore ma anche protagonista. Il verde e gli spazi sono organizzati con maniacale attenzione, per farli sembrare il più possibile naturali e non disposti dall’uomo. Sono concepiti come parte di una casa, la cui dimensione è l’ambiente naturale.Spazi organici, in equilibrio tra loro, naturali da vivere, dotati di un’anima propria e rispettosi del carattere del territorio che li ospita. Questi sono i giardini sensoriali.

I giardini sensoriali, che possiamo definire anche, i “giardini sensuali, sono capaci, in ogni stagione dell’anno,di stupirci, di trasmetterci emozioni e vibrazioni. Dialogano senza filtri, in maniera inconscia con tutti e cinque i nostri sensi: vista, olfatto, udito, tatto, gusto.

Quali sono gli ingredienti per creare un giardino sensoriale

Trovare splendide aiuole fiorite o affascinanti scenografie verdi in parchi e giardini è cosa ‘facile’. Mentre incontrare ungiardinoprogettato per offrire interazione e stimoli multisensoriali è un evento alquanto raro. Nella sua progettazione si segue una filosofia tutta da scoprire e non ancora moltoconosciuta ai più.

Nelle mie avventure verdi di giardiniere professionista molte volte ho incontrato giardini dove è stato fatto ampio uso di lavanda e rosmarino o spazi verdi popolati da grandi e affascinanti piante di glicine o di falso gelsomino o da arbusti dalle foglie vellutate o variegate. Purtroppo, molto raramente tutti questi elementi erano stati combinati con coscienza, allo scopo di creare un’armonia equilibrata di sensazioni.

L’ombra e la luce, l’acqua e i materiali dei manufatti, i rumori dell’ambiente e degli esseri che lo popolano, il colore e il profumo dei fiori e delle piante aromatiche, il sapore dei frutti, sono tutti elementi preziosi capaci di aggiungere valore in modo originale ad un giardino sensoriale. Anche se gli ‘ingredienti’ usati possono essere di volta in volta simili tra loro, difficilmente troverete un ‘giardino sensuale’ simile all’altro.

Tra gli elementi che rendono uniche queste combinazioni incantate ci sono semplicemente:

  • La luce del sole, che cambia inclinazione ed intensità a seconda della regione in cui vi trovate. Il sole della Sicilia non è lo stesso di quello di Firenze. Il sole influisce molto sulla crescita delle piante e sull’effetto che possono avere i colori delle fioriture.
  • Il vento. Ogni luogo ha dei venti dominanti e delle correnti d’aria che si presentano solo in alcune ore del giorno o in certe stagioni dell’anno. Il vento che trovate a Trieste non è lo stesso che spira in Sardegna. Ognuno di questi venti produce suoni ed effetti diversi.
  • L’acqua. Non tutti i luoghi sono ricchi d’acqua. Solo pochi hanno la fortuna di poter avere disponibile acqua in quantità per creare tintinnanti giochi d’acqua, fontane o ruscelli spumeggianti.
  • Il terreno. Ogni luogo ha un terreno diverso che offre un eccellente substrato di coltivazione per alcune piante piuttosto che per altre. Il colore dell’argilla è molto diverso da quello di un suolo sabbioso, così come diversi sono i sensi che stimolano le piante che vi crescono sopra.
  • I materiali impiegati per costruire un giardino. La cosa migliore sarebbe che fossero il più possibile autoctoni o provenire dalle ‘vicinanze’ del giardino, così come le piante. Ogni pietra usata in giardino ha un colore, una consistenza, dei riflessi e una sonorità specifica. Lo stesso vale per il legno. Perché dover usare legni esotici, provenienti da paesi lontani, quando in Italia abbiamo tanti legni dalle venature e dalla luminosità inconfondibile? Lo stesso vale per la ghiaia o la pacciamatura.

I sensi e i loro benefici sulla nostra salute

Studi condotti nei paesi del Nord Europa e del Nord America hanno rilevatocome i giardini sensoriali abbiano veri e propri effetti terapeutici, soprattutto su persone affette da disabilità, con risvolti positivi sul loro recupero psico-fisico.Più volte in questo blog abbiamo affrontato il tema del benessere prodotto dal verde sull’uomo. Gli healing gardens ne sono un esempio molto efficace.

La progettazione di un giardino ad alta interazione ha alla base delle scelte precise che riguardano:

  • l’utilizzo e il susseguirsi degli spazi,
  • la funzione assegnata ad ogni pianta o elemento d’arredo,
  • le modalità di fruizione delle singole aree,
  • la pianificazione del loro divenire nel susseguirsi delle stagioni,
  • una gestione il più possibile naturale e sostenibile per l’ambiente.

Nei progetti dei giardini sensoriali la vista e l’olfatto sono i due sensi più facilmente utilizzati rispetto agli altri. Al contrario, il gusto e l’udito vengono troppo spesso sottovalutati e raramente impiegati con successo.

L’udito, suoni ed armonie in giardino

Ecco alcuni consigli per rendere interessanti i vostri spazi verdi, avendo cura di utilizzare elementi in grado di stimolare tutti i cinque sensi al fine di creare dimensioni sensoriali accattivanti.

Per apprezzare la molteplicità di suoni, rumori ed armonie vive offerte dalla natura, date la preferenza alla scelta di piante, alberi e arbusti nettariferi o che producano molte bacche gustose e colorate, in grado di attrarre uccelli e insetti, che regaleranno al parco e al giardino i loro allegri ronzii e cinguettii.

Il variegato stormire delle fronde degli alberi può aggiungere una stimolante dimensione sonora che si accenderà come per magia al soffiare della prima brezza. Il fogliame del pioppo tremulo produce una vibrazione riconoscibile, come di nacchere. Altre chiome sibilano alle folate di vento, come accade per il pioppo italico o per arbusti le cui foglie si comportano come piccoli sonagli.

Decorare il giardino con fontane, giochi d’acqua, piccoli ruscelli o morbidi laghetti aggiunge le dolci note del gorgogliare dell’acqua in movimento all’armonia del vostro spazio verde. Questi specchi d’acqua possono essere utilizzati per ospitare affascinanti piante acquatiche, che nel corso dell’anno, offriranno deliziose fioriture dai molteplici colori, talvolta, anche profumate.

Avete mai notato che passeggiando in un parco o in giardino i vostri passi producono suoni diversi a seconda della superficie che calpestate? Camminare su un vialetto realizzato con piccoli sassolini di marmo triturato, piuttosto che con una ghiaia di fiume, produce uno sonoro scricchiolio. Calpestare un tappeto erboso in autunno, coperto di foglie secche, rende la vostra passeggiata un’esperienza multisensoriale. Fare la medesima passeggiata in tarda primavera, sullo stesso prato, con i fili d’erba freschi appena spuntati, a piedi nudi vi farà apprezzare il silenzio dei vostri passi e la morbidezza di un tappeto erboso mantenuto con sapienza.

Il sapore unico dei frutti e delle piante appena raccolte

Il sapore delle piante e dei frutti appena raccolti nel proprio orto o giardino non ha uguali. Se lo spazio che avete a disposizione è ridotto, iniziate dalle erbe aromatiche. Se poi potete allargarvi un po’, aggiungete insalata e fragole in vaso o in piccole aiuole. Con spazi più ampi a disposizione, potete optare per aiuole miste composte da piante da fiore unite a ortaggi ornamentali. Se l’idea vi piace, potete anchededicare un angolo del vostro spazio verde all’orto-giardino, coltivando le verdure insieme ai frutti di bosco e alle aiuole di fiori variopinti possibilmente commestibili.

Per i più fortunati, avere un piccolo frutteto o alcuni alberi da frutto, offre una varietà di colori, profumi e sapori incomparabile al vostro spazio verde. Un aiuto senza paragoni alla sostenibilità del giardino: preziosi fiori per gli insetti impollinatori, un ambiente sano per gli insetti utili, succulenti e saporiti frutti per voi e per gli uccelli di passaggio.

Progettare uno spazio verde con un approccio multisensoriale è divertente. Può darvi molte soddisfazioni e contribuire ad amplificare il senso di relax e benessere che già si prova in questi luoghi, a contatto con la natura e le piante.

Se state pensando di realizzare un giardino sensoriale nel vostro parco, giardino o terrazzo, così da dare colore, profumo, sapore, forma e struttura ai vostri spazi verdi, contattatemi. Insieme potremo capire le vostre esigenze. Vedremo se il vostro parco o giardino sono il posto migliore per ottenere con successo un giardino sensuale e quali specie e varietà di piante serviranno per raggiungere questo scopo. Posso aiutarvi a piantarle, crescerle e a prendervene cura, così da contribuire a creare un ambiente armonioso e gradevole per allietare i vostri sensi.

A questo punto, non vi resta che scegliere il senso che preferite per il vostro parco o giardino, e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

0