giardino colorato

I paesaggisti o architetti del giardino nello svolgere il loro lavoro di progettazione del paesaggio per prima cosa applicano una serie di principi base, tra cui forme, linee, consistenza, scala e colore. In secondo luogo, declinano queste regole fondamentali in principi secondari, tra cui proporzione, transizione e unità.

Ci sono molte cose che devono essere considerate quando si progetta un giardino. Le piante sono l’ingrediente essenziale per ottenere un effetto scenico di successo e per far funzionare correttamente il giardino e il paesaggio circostante, in qualunque contesto ci si trovi ad operare. Inoltre, le piante rendono i giardini attraenti, con le loro forme e i loro colori. Un paesaggio che sia ricco di combinazioni di piante colorate e interessanti incuriosisce e appassiona chi lo vive o lo visita e può catalizzare la l’attenzione verso un punto focale di particolare interesse.

Le piante da sole sono in grado di esprimere ciascuno dei principi elencati sopra. Se e quando questi elementi sono combinati con sapienza e maestria esprimono i tratti caratteristici della composizione artistica, tra cui equilibrio, armonia, varietà, movimento, ritmo, proporzione e unità.

Il colore è uno degli elementi principali del design del giardino e può essere utilizzato con successo per attrarre l’attenzione e guidare l’occhio dell’osservatore. Allo stesso tempo, data la sua forza evocativa e rappresentativa, il colore può diventare un problema nella progettazione di un giardino se usato in modo errato. I giardini sono pensati per migliorare la nostra vita e per rendere le nostre case più belle.

Oggi, in questo post approfondiremo la teoria dei colori. Questa conoscenza è indispensabile per chiunque voglia capire come vengono progettati parchi, giardini e terrazzi. Le relazioni cromatiche in giardino, i modi di leggere le piante in termini di colore e i vari approcci per utilizzare con successo il colore nella selezione delle piante e nella composizione del paesaggio sono alcuni degli argomenti che vedremo. Tuttavia, il colore da solo non completa l’idea di un giardino ben progettato.

La scelta del colore nel contesto corretto

giardino coloratoLa scelta dei colori da utilizzare nella progettazione di un giardino non deve essere vista come un fattore isolato. E’ opportuno avere sempre presente le interazioni tra i colori dei diversi elementi di base, tra le altre componenti della progettazione del giardino e con gli obiettivi generali del vostro progetto.

E’ fortemente raccomandato ricordarsi che anche il colore, insieme agli altri elementi essenziali del disegno di base, si applica non solo al paesaggio in generale ma anche alle singole aiuole e ad ogni parte che compone il progetto finale, tra cui siepi, alberature, pavimentazioni, giochi d’acqua, ecc.. Il colore è molto importante in giardino, quasi più che in casa, poiché questo è il luogo in cui, di solito, vogliamo che sia il protagonista.

I colori e la ruota dei colori

La teoria dei colori nel design in generale si basa sulla ruota dei colori, che consiste in una rappresentazione circolare standard che mostra la relazione tra tutti i vari colori dello spettro. Lo spettro dei colori, di solito, è suddiviso in quattro categorie:

  • Colori primari, che sono: rosso, giallo e blu,
  • Colori secondari, che sono: verde, viola e arancione,
  • Colori terziari, combinazioni di quelli che appartengono alle prime due categorie,
  • Colori neutri, come bianco, grigio e argento.

Colori primari e secondari

Come appena visto, i tre colori primari sono blu, rosso e giallo. Dalla loro multiforme combinazione si possono creare tutti gli altri colori. I colori secondari, che sono verde, arancione e viola si ottengono mischiando due colori primari in proporzioni uguali. Ad esempio, quando il blu e il giallo si uniscono, danno vita al verde. Quando il giallo e il rosso si mischiano, si ottiene l’arancione. Dall’unione di rosso e blu si arriva al viola. Il colore viene anche chiamato tonalità o colore puro.

Colori terziari

Le miscele di colori che sono note come ‘colori terziari’ aggiungono ulteriori attributi di completezza alla ruota dei colori. Si ottengono dalla combinazione dei colori primari con quelli secondari, il risultato che a cui si arriva sono colori diversi da quelli di partenza ma con parte delle qualità di entrambi.

La percezione del colore

I colori possono essere classificati come colori freddi e colori caldi. Il verde e il blu sono colori freddi. In genere, in giardino li si associa all’acqua, al cielo e al bosco ed evocano sensazioni di calma e rilassatezza. Il rosso, l’arancione e il giallo sono colori caldi che naturalmente si associano all’idea del calore, del fuoco e ancora di più, al sole. Per questo motivo, è opportuno usarli con attenzione poiché evocano sensazioni forti e stimolanti. Il viola spesso può generare la percezione di confusione perché può essere visto sia come un colore freddo sia come un colore caldo, a seconda degli altri colori ai quali viene accostato in giardino.

Se associato vicino al blu, il viola viene percepito come un colore freddo. Quando è messo vicino al rosso e alle sue declinazioni, il viola appare come un colore caldo.

A chi non è molto pratico dell’argomento, può sembrare strano che i colori possano suscitare tali reazioni sulle persone. Tuttavia, esistono numerosi studi scientifici in materia e i loro risultati sono utilizzati comunemente nella progettazione di molti articoli commerciali e di importanti giardini o scorci di paesaggio. Per fare un esempio, le grandi catene di ristoranti e fast food utilizzano colori caldi per rendere l’atmosfera del locale più accogliente e confortevole per i clienti e per farli entrare e uscire più velocemente, al contrario gli ospedali o le strutture simili utilizzano colori freddi nei loro ambienti per creare un’atmosfera calma e rilassante.

La combinazione dei colori

Quello che abbiamo visto fino a questo punto sono i principi che sono alla base della teoria del colore. Una volta apprese le linee principali, è possibile utilizzare la teoria del colore per scegliere quali colori usare nella progettazione del vostro giardino in modo che siano combinati nel miglior modo possibile. Si possono ottenere i migliori risultati in diversi modi.

Accostare colori freddi a colori caldi

giardino coloratoSe si vuol realizzare un giardino che susciti sensazioni di calma e pace, si possono usare fiori blu e/o viola. Oltre ad utilizzare la sensazione di caldo/freddo per influenzare lo stato d’animo di hi vive o visita il giardino, i colori caldi e freddi possono essere utilizzati anche per altri scopi:

  • In un giardino di piccole dimensioni, la combinazione di colori caldi e freddi può alterare la percezione della profondità. E’ consigliabile posizionare delle piante con fioriture con colori caldi in primo piano. In secondo piano, si possono mettere a dimora selezioni di piante con fiori con colori freddi, partendo da fiori con sfumature più scure (ad esempio il viola), per poi seguire con fiori con sfumature più chiare. Questa alternanza aiuterà a creare un’illusione di profondità. Lo stesso effetto lo si può ottenere anche utilizzando delle piante di dimensioni più grandi in primo piano, per poi farle seguire da altre di dimensioni decrescenti sempre più in profondità. L’effetto finale sarà quello di è quello di far sembrare il giardino di dimensioni maggiori di quanto non sia in realtà.
  • Colori caldi, come ad esempio il rosso, possono far sembrare spazi troppo grandi più piccoli e più intimi. I colori caldi aiutano a ridurre le distanze, così da far sembrare due oggetti più vicini tra loro nello spazio rispetto a quanto non lo siano in realtà, tanto da falsare le reali dimensioni di un parco o giardino.
  • I colori caldi hanno anche l’ulteriore funzione di catturare l’attenzione dello spettatore, così da stimolarne sensazioni di vivacità piuttosto che di rilassamento. Per attrarre l’attenzione dei visitatori in un punto specifico del giardino, create un punto focale usando i colori rosso, giallo o arancione, oppure tutti e tre insieme.

Creare unità e contrasto

La teoria del colore può essere applicata in giardino anche per dare l’idea di unità o di contrasto. I paesaggisti, mantenendo unità nell’uso di colori caldi o freddi, possono realizzare l’idea di unità, sia in un’aiuola fiorita che in una siepe mista o nella creazione di un cortile.

Un modo alternativo per creare una sensazione di unità la si può ottenere impiegano coppie di colori che si trovano esattamente l’una di fronte all’altra sulla ruota dei colori. Queste coppie producono una sensazione rassicurante per gli spettatori. Sono note come coppie complementari. Esistono tre coppie di colori primari complementari, tra cui:

  • Giallo e blu,
  • Blu e arancione,
  • Rosso e verde.

Se ci si muove in una direzione piuttosto che in un’altra sulla ruota dei colori, si ottengono altre coppie di colori complementari:

  • giallo-arancione e viola,
  • arancione-rosso e blu-verde,
  • rosso-viola e verde-giallo.

Per progettare le migliori combinazioni di fiori e colori, i paesaggisti professionisti, in genere, si limitano ad usare solo colori primari e secondari.

Le coppie di colori complementari hanno il grande pregio di evidenziare e potenziare l’esperienza sensoriale data dai loro opposti. E’ una forma di contrasto che funziona molto bene nella progettazione di parchi e giardini.

Se si utilizzano coppie di colori che non hanno una relazione precisa sulla ruota dei colori, l’effetto di contrasto che di solito si ricerca può essere eccessivo e non sempre piacevole.

L’uso dei colori neutri

I colori neutri possono essere usati o allo scopo di attenuare gli effetti prodotti dalle combinazioni di colori forti oppure da soli per disegnare uno schema monocromatico. Riuscire a disegnare un giardino o un terrazzo con sole piante di colore nero o quasi è piuttosto difficile e molto improbabile, al contrario, progettarne uno con piante che hanno fioriture completamente bianche, declinate nelle diverse sfumature di questo colore, è molto più facile. Troviamo un esempio di questo esercizio nei giardini al chiaro di luna, progettati per essere goduti principalmente di notte.

Il concetto più importante da imparare è quali sono considerati colori neutri nella progettazione dei giardini. I colori neutri sono quei colori che possono essere utilizzati insieme a qualsiasi altro colore senza che si percepiscano delle modifiche al disegno che si sta cercando di creare. I principali colori neutri in giardino sono il bianco, il nero, il grigio e le sfumature del marrone, oltre che il verde. I colori neutri hanno l’effetto di attenuare gli altri colori all’interno di una bordura fiorita e possono essere usati come colori cuscinetto tra altri due colori che, se usati vicini, potrebbero produrre effetti non armoniosi.

Il bianco oltre ad essere un eccellente colore neutro da usare nella progettazione di un giardino, ha anche il grande pregio di illuminare lo spazio nel quale è inserito al mattino presto, di sera e di notte. Se non avete tempo di godervi il vostro giardino durante il giorno ma avete la possibilità di viverlo dopo il tramonto, assicuratevi di non far mancare delle piante con fioriture bianche e con foglie color argento.

Il disegno di un giardino più semplice da realizzare è quello che si basa sull’uso di un solo colore nelle sue diverse declinazioni. In parole semplici si tratta di combinare in modo armonico più sfumature di un unico colore insieme per creare un giardino da vivere e da ammirare.

Come usare i colori per progettare uno spazio con le piante d’appartamento

La natura, come abbiamo appena visto, offre molti colori, sfumature e tonalità: ottimi strumenti con i quali lavorare. Una delle peculiarità principali dei colori è quella di suscitare emozioni in chi li osserva: i verdi hanno un effetto riposante e rassicurante, al contrario i rossi e gli arancioni suggeriscono sensazioni di calore ed energia.

I colori freddi come il bianco suscitano calma, oltre ad ampliare la dimensione dello spazio percepito. Le tonalità con toni più caldi stimolano un senso di intimità. Utilizzare il colore per creare l’atmosfera che desiderate nel vostro spazio interno è un ottimo inizio. Ricordate che queste sensazioni possono provenire dai fiori e dalle foglie delle piante ma anche dai vasi che le contengono.

Quali sono le regole principali che regolano l’uso dei colori lo abbiamo visto sopra. Un suggerimento utile può essere il seguente. Aggiungendo del bianco a un colore si crea una tinta; aumentando la quantità di nero si crea un’ombra. L’aggiunta di grigio, ovvero sia bianco che nero in pari proporzioni, produce un tono.

Facilitare l’armonia dei colori

Limitarsi ad usare solo diverse tonalità dello stesso colore della tavolozza, aiuta a trasmettere un senso di ordine, oltre a far percepire un senso diffuso di calma e tranquillità. La combinazione di colori adiacenti sulla ruota dei colori non altera o sbilancia l’equilibrio generale del disegno finale. I colori si armonizzano e si fondono tra loro, trasmettendo semplicità.

Al contrario, i colori contrastanti aggiungono brio ed energia al progetto del giardino. Per ottenere un effetto più sfumato, provate a lavorare con tre colori distribuiti uniformemente attorno alla ruota dei colori (per esempio, verde, arancione e viola).

Ricordate sempre che il colore è uno strumento molto efficace per influenzare i sensi e creare una particolare atmosfera o uno stato d’animo.

Come usare la teoria del colore in giardino

Sapersi destreggiare con l’uso dei colori in giardino in modo da ottenere risultati di tutto rispetto non è proprio facile. Tuttavia, con un po’ di studio della teoria e di pratica si può riuscire ad apprendere questa abilità. Purtroppo, questo non è ancora sufficiente, perché portare questa abilità in giardino può essere più complicato di quanto ci si aspetti. La Natura non sempre è d’accordo con le nostre idee di come dovrebbe funzionare il colore. Non tutte le piante fioriscono, come pensato, durante la stessa stagione e, caso non raro, il colore delle foglie cambia di stagione in stagione, a patto che non si viva in regioni a clima tropicale! Inoltre, la struttura del giardino cambia nel tempo, via via che arbusti, alberi e piante perenni crescono e diventano adulte e si diffondono.

Nella progettazione del giardino dobbiamo considerare anche l’imprescindibile scorrere del tempo, con i suoi effetti. E’ importante che quando studiate la prossima conformazione del vostro giardino, abbiate ben presente quali sono i tempi di fioritura nella vostra regione delle diverse piante che vorrete utilizzare.

Le cose si complicano e si fanno più difficili per i giardinieri che vorrebbero ottenere una particolare combinazione di colori in autunno, poiché la maggior parte delle piante da fiore preferisce la primavera o l’estate per esprimere la propria bellezza. Per ovviare questo problema i colori dell’autunno, spesso, si “pianificano” scegliendo delle piante con interessanti colori del fogliame autunnale e/o con bacche colorate. Per raggiungere lo scopo è possibile anche prolungare la fioritura di alcune piante per mezzo di un’attenta manutenzione delle stesse e la puntuale rimozione dei fiori appassiti.

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in un giardino, in un parco o in interno. Alcune specie sono più resistenti, altre più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri nella loro cura, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto per prendersi cura del vostro giardino o delle vostre piante da interno.

Se state cercando delle specie, anche insolite, per il vostro parco, giardino o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri ambienti, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivarle con successo e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarle, a crescerle e a prendervene cura, in modo che prosperino e contribuiscano a creare un ambiente sano e piacevole, ricco di colori.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura le piante che preferite, comprarle, piantarle e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza