Come curare il giardino nei giorni di quarantena

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

Le notizie che i media ci danno in questi giorni, in continuazione, sono inquietanti. L’imperativo categorico per tutti è di rimanere in casa per proteggere le nostre famiglie, i nostri amici e i nostri cari dal virus che sta circolando in Italia e nel resto del mondo. La necessità primaria è quella di mantenere le distanze dalle altre persone. Difficile da osservare dal punto di vista sia fisico che mentale. Tuttavia, per gli amanti del giardinaggio più o meno convinti, in questo ingrato compito, ci viene in aiuto la natura nelle sue molteplici forme. Chi ha il privilegio di vivere in una casa con il giardino o in un appartamento con un terrazzo, trascorrere il tempo all’aria aperta, baciati dai raggi del sole, sentendo il vento che soffia sulla faccia, aiuta a lenire il corpo e la mente, da una carica positiva impareggiabile. Ma cosa fare quando per mantenere vivo il giardino da soli in questo momento così delicato?

L’importanza di un giardino

Oggi che non è più permesso neppure di fare attività all’aria aperta in spazi pubblici, il giardino o il terrazzo sono un tesoro ricchissimo. Nei momenti più difficili, il tempo trascorso in giardino ci allontana con semplicità dalle continue preoccupazioni e dallo stress. In questi giorni quello che più colpisce quando ci affacciamo ad una finestra, in qualsiasi momento del giorno, è il silenzio che ci circonda, in modo quasi irreale. Non siamo abituati a sentire in città così netto il canto degli uccelli, il rumore che il vento fa nel passare per le vie o tra gli alberi.

Le voci e i rumori sono pochi e rarefatti. Se avete una fontana o un gioco d’acqua di qualsiasi dimensione in giardino, ne potrete apprezzare in pieno il dolce suono che produce e il senso di pace che vi trasmette. A chi non ne ha uno, questo potrebbe essere il momento giusto per pensare di realizzarne e di aggiungere delle migliorie al proprio giardino nei prossimi mesi, con l’aiuto di un giardiniere esperto.

I benefici che il giardinaggio produce o, semplicemente, passare del tempo in giardino a leggere un libro, sono stati più e più volte documentati da molteplici studi scientifici. Il solo fatto di trovarsi vicino a delle piante riduce lo stress, migliora la concentrazione e, per coloro che hanno avuto problemi di salute, accelera la guarigione. Immergersi nel verde, circondati da piante e fiori di ogni tipo riduce i sentimenti di paura e rabbia. Quindi, in questi giorni così difficili, invece di preoccuparsi di correre al supermercato a comprare della carta igienica o dell’olio per friggere, provate ad andare in giardino o sul balcone di casa.

Scopo del giardino

Uno dei tanti motivi per cui si costruisce un giardino, è quello di creare un luogo dove ci si possa rilassare, allontanare dalla frenesia quotidiana ed avere del tempo e dello spazio solo per noi. Un giardino ben progettato da un abile paesaggista e ben mantenuto da un giardiniere esperto è meraviglioso. Crea uno spazio privato e intimo intorno alla persona, pensato sulla base delle sue esigenze. Visto che in questi giorni il tempo non manca, pensare a ciò che funziona e a ciò che dovrebbe essere cambiato in giardino è un ottimo esercizio di meditazione.

Elementi essenziali del giardino

Proviamo a fare un breve check di quello che abbiamo e di quello che dovremmo o vorremmo avere nel nostro spazio verde. Quali sono gli elementi essenziali in giardino? Senza alcun dubbio, le piante sempreverdi, di qualsiasi forma e dimensione,costituiscono uno degli elementi fondamentali per crearne lo scheletro. Un camminamento, un sentiero, seppur breve, distoglie lo sguardo da una cosa che non ci piace e lo porta proprio dove vogliamo che vada. Crea una via di fuga, una prospettiva. Delle comode sedute, magari disposte sotto un’accogliente e ombrosa pergola, sono l’accessorio che ognuno vorrebbe avere. Realizzare un gioco d’acqua o posizionare un oggetto d’arte, aggiunge carattere al giardino. Infine, il colore portato dai fiori o dalle foglie di varie tonalità di piante scelte ad hoc dona luce anche agli angoli più ombrosi.

Trascorrere del tempo all’aperto si può, semplicemente facendo una passeggiata per osservare la crescita delle nuove gemme delle piante che abbiamo. Meglio, se ci adoperiamo a fare anche dell’esercizio fisico, così da mettere insieme benessere fisico e mentale. Togliere le erbe infestanti, preparare le nuove aiuole o i vasi per le fioriture stagionali che verranno. Visto che non è semplice avere delle nuove piantine, potremmo pensare di seminarne alcune, facendo anche piccoli esperimenti. Pacciamare, rimuovere fiori, foglie, rami secchi, concimare. Potremmo alternare un’ora di allenamento verde ad un’ora di lettura di un libro o all’ascolto di buona musica alla radio. Una mattina di sole, con temperature miti, passata a lavorare in giardino o sul terrazzo costa fatica ma da un sollievo e un piacere unici. Se il vostro spazio verde è più grande dell’ordinario, di certo non mancheranno i lavori da fare e allora il tempo da dedicare dovrà essere maggiore.

Un altro ingrediente essenziale che non dovrebbe mancare in giardino sono le piante che ondeggiano alla brezza vento come il bambù o le graminacee. Creare delle pergole decorate con viti o glicini come piante rampicanti aggiunge colore ma anche un dolce profumo nella stagione della fioritura. Perché anche i profumi delle piante aiutano a rilassarsi e a creare un ambiente ricco di un fascino impalpabile. Non solo i fiori producono dolci note odorose ma anche le foglie come quelle della salvia, del rosmarino, del timo, del mirto, dell’elicriso, solo per citare le più comuni piante mediterranee e molte altre ancora come la canfora.

Per i meno fortunati che non hanno un giardino, anche per scelta, potreste fare delle prove di giardinaggio anche con i pochi vasi del balcone, o con delle piante da interno di cui prendervi cura. Trascorrere del tempo con le piante aiuta ad allentare la tensione e a ritrovare pace e serenità. Riscoprire il suono delle voci dei bambini che giocano, il canto degli uccelli, il ronzio delle prime api in cerca di fiori, la brezza del vento sono esperienze delle quali prima ci accorgevamo a stento. Oggi sono un vero e proprio dono per l’anima. Lasciate che i suoni della natura rinfranchino il vostro spirito, continuamente rattristato da funeste notizie. Ognuno nel proprio terrazzo, parco, giardino, balcone, riusciremo a superare insieme anche questi giorni difficili.

Lascia un commento

0