Giardinaggio con i bambini, l’Arte dal giardino

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

In questo post diamo delle indicazioni utili per stimolare la creatività dei bambini, partendo dagli elementi che la natura ci offre ogni giorno. Vediamo qualioggetti naturali raccogliere in giardino e come usarli per trasformare i vostri figli in novelli artisti, stimolare la loro fantasia e creare opere d’arte uniche, originali e colorate.

Elementi essenziali dell’attività da svolgere

giardinaggio e arteTempo stimato per lo svolgimento: 30 minuti circa,

Luogo indicato: all’aperto: in giardino, in terrazzo, in campagna, nel bosco, al mare,

Periodo consigliato: meglio in autunno avanzato o in l’estate,

Esperienza richiesta di giardinaggio: nessuna esperienza necessaria in giardino,

Obiettivi dell’attività:

  • scoprire che con le diverse parti delle piante, si possono creare opere d’arte di ogni tipo,
  • Imparare ad osservare tutti i colori che la natura ci offre durante tutto l’anno,
  • Imparare a scoprire le mille forme della natura, dalle trame e dimensioni delle foglie, alle cortecce del tronco, alla disposizione dei rami.

Preparazione

Nella lunga storia dell’arte, molti sono stati gli artisti che hanno usato la natura come fonte di ispirazione per realizzare le loro opere, alcuni esempi di epoche diverse: “Ulivi con cielo giallo e sole” di Vincent Van Gogh, “Paesaggio con buoi” di Giovanni Fattori, “Annunciazione” di Leonardo da Vinci, molte opere di Claude Monet, la “Primavera” di Sandro Botticelli, i dipinti di Giuseppe Arcimboldo e molti altri ancora.

Vi consiglio di cercare gli artisti che preferite, che hanno avuto la natura come musa ispiratrice per le loro opere. Se avete due o più figli, meglio. Potrete istituire il premio al miglior artista o all’opera più colorata!

Attrezzature necessarie

Solo alcuni consigli su ciò che dovrebbe servirvi per svolgere in modo corretto questo piccolo esercizio d’arte. Pochi elementi, dal costo irrisorio, disponibili per tutti:

  • Avere la possibilità di raccogliere materiali naturali, in giardino, in terrazzo, in campagna, nel bosco, in spiaggia o dove la vostra ispirazione vi conduce.
  • Contenitori, come sacchetti, cesti, secchi, per raccogliere gli oggetti della natura, dalle foglie, ai fiori, ai rametti, alle pigne, ecc..
  • Dei guanti da giardino o simili per proteggere le mani da spine, irritazioni o schegge, se scegliete materiali più delicati da maneggiare.
  • Delle forbici da giardino per rendere fruibili gli oggetti raccolti. Controllate i bambini attentamente in questa fase.

Ognuno farà con quello che ha a disposizione o che può reperire con facilità. Per gli oggetti mancanti, li potete trovare in un centro commerciale, nel reparto giardinaggio, in un’agraria vicino a casao, ancora, on-line in siti specializzati in attrezzature per il giardinaggio,a costi davvero contenuti

Procediamo un passo alla volta

giardinaggio e arteL’arte ha molte forme e ancora più modi di manifestarsi. Ognuno è libero di scegliere la strada che secondo lui o lei la rappresenta di più, un collage di foglie, un disegno, una composizione di rami, foglie e rametti, delle foto e molto altro ancora. Alla fantasia non c’è limite, se poi avete come “ingredienti” gli oggetti che la natura offre, allora le possibilità sono davvero infinite.

  1. Fate vedere ai bambini cosa hanno fatto in passato diversi artisti. Gli antichi Egizi e anche Greci e Romani rappresentavano la natura nelle loro decorazioni di case, templi e piramidi. Claude Monet ha costruito il giardino di Giverny, con il Clos Normand e il Giardino d’acqua, dai quali ha tratto molte ispirazioni. William Morris, artista tra i fondatori del movimento Arts and Crafts, declinato poi nello stile liberty e in altri movimenti europei. Andy Goldsworthy, inglese di nascita, nostro contemporaneo, artista e fotografo, realizza sculture e opere di Land Art.
  2. Dopo aver mostrato le molteplici possibilità, decidete quale metodo utilizzare e con quali elementi. Con dei rametti sottili, potete costruire una cornice per contenere l‘opera d’arte. Se non li avete, usate dello spago, del filo di lana o di cotone o dei vecchi lacci da scarpe. Fate disegnare ai bambini una bozza di quello che vorrebbero realizzare alla fine.
  3. Raccogliete tutti i materiali di cui avrete bisogno, sapendo prima quali colori e forme vorreste per trovare gli oggetti più adatti.
  4. Se impiegherete delle foglie, cercate una soluzione per tenerle ferme durante la composizione. Il vento potrebbe farle volare via e scomporre la vostra creazione. Se userete dell’erba, aguzzate l’ingegno, non sarà facile!

Siete pronti per cominciare, basta solo aspettare una bella giornata di sole.

Suggerimenti e consigli

Se non vi sentite così artisti ma siete, comunque, attratti dalla natura, potrete impiegare gli oggetti raccolti per dar vita ad un’appassionante ma insolita caccia al tesoro.

In questo modo stimolerete la fantasia dei bambini e anche i loro sensi, come il tatto, la vista e l’olfatto. Alcune foglie e fiori hanno degli odori molto intensi che i bambini potranno ricordare per molti anni se sarete bravi a rendere avvincente questa attività.

Lascia un commento

0