… e come ottenere mazzi di fiori recisi per tutta l’estate!

Poche sono le cose belle come un vaso pieno di fiori freschi nella vostra casa. Penserete che può essere molto costoso avere una decorazione simile sempre fresca e luminosa. Fortunatamente non è necessario andare al mercato o da un fiorista ogni settimana per avere sempre in bella mostra un bouquet colorato. Se disponete di uno spazio all’esterno della vostra casa, potete progettare e realizzare un giardino per i fiori recisi, che coltiverete con grande pazienza e soddisfazione, risparmiando un sacco di soldi.

Non avete bisogno di un giardino simile al parco di Versailles o di un pollice verde da giardiniere esperto per avere infiniti mazzi di fiori coltivati in proprio.

Realizzare un giardino di fiori da taglio, significa avere sempre a disposizione fiori freschi e colorati di cui godere e con i quali far splendere la casa per tutta l’estate e l’autunno. Vediamo di seguito alcuni semplici suggerimenti per iniziare.

Introduzione ad un giardino di fiori recisi

Molti giardinieri o appassionati di giardinaggio coltivano splendidi fiori nei giardini o sui terrazzi per il piacere di avere mazzi fioriti freschi per decorare le loro case o da regalare agli amici. Allo stesso tempo ne apprezzano anche l’effetto che essi producono nel luogo in cui crescono. A questo punto nasce un dubbio: coltivare i fiori per tagliarli oppure lasciarli crescere in giardino e dare colore al paesaggio?

Può esistere anche una soluzione alla quale forse non avevate pensato: realizzare un giardino fiorito separato, dedicato solo ai fiori da taglio. Così da avere fiori recisi sempre freschi e splendide aiuole colorate in giardino.

Spesso i giardini di fiori da taglio sono destinati solo alla “produzione”, di conseguenza non sempre è necessario curarne l’aspetto estetico. Ma altrettanto spesso, per gli amanti dei fiori, l’estetica è fondamentale e quindi anche il giardino dei fiori recisi deve rispettare alcune semplici regole estetiche, oltre che produrre bellissimi fiori dai raggianti colori.

Creare un bouquet o un vaso di fiori per la casa è un’arte che richiede anni di preparazione e pratica. Le forme e i colori di fiori e foglie devono completarsi a vicenda. Le piante devono essere complementari. Il cutting garden deve essere anche un luogo in cui è concesso se non doveroso sperimentare nuove piante, con fiori e foglie dalle forme e dai colori insoliti.

Quando progettate un giardino fiorito, è d’obbligo pensare a piante che stiano bene insieme e che fioriscano in piacevoli combinazioni di colori, in diversi momenti dell’anno. Ma lo scopo di un giardino da taglio è diverso. È principalmente una questione di quanti fiori riuscire a produrre e la misura del suo successo è l’abbondanza di ciò che potrete raccogliere, come per gli ortaggi in un orto.

Un consiglio:

Per un giardino di fiori recisi ci sono tre idee di base da tenere ben presenti:

  • massimizzare la produzione di fiori da poter recidere,
  • ridurre al minimo la manutenzione del giardino,
  • far crescere più fiori che, una volta recisi, staranno benissimo insieme in un vaso.

Come scegliere la posizione migliore per il giardino di fiori da taglio

Un giardino di fiori da taglio può essere grande o piccolo a seconda dello spazio, del tempo e delle risorse che avete a disposizione. E’ preferibile scegliere un luogo ben esposto alla luce del sole, con un terreno sciolto, ben drenato, ricco di sostanza organica, privo di ristagni idrici. In questo modo riuscirete a ricreare le condizioni ideali per la coltivazione della maggior parte delle piante da fiori recisi. Se siete attratti da piante che producano fiori e foglie voluminosi ed appariscenti, allora scegliete un appezzamento di terreno sufficientemente grande nel vostro giardino. Come ben saprete, da esperti appassionati di giardinaggio, alcune piante sviluppano bellissimi fiori ma che allo stesso tempo non hanno un aspetto ben curato ed ordinato per un’aiuola fiorita.

Le piante, soprattutto le annuali o biennali, saranno riprodotte tutte o quasi mediante semina, anche perché per alcune specie e varietà di piante per fiori recisi è pressoché impossibile trovare in commercio delle giovani piante. Inoltre, i semi, dopo i primi tentativi, sarete in grado di auto produrli e avrete costi molto contenuti.

Per la preparazione del terreno per la semina, è necessario rimuovere il cotico erboso presente e le radici di piante infestanti rizomatose, come la gramigna o simili. Anche se questo giardino non deve sembrare carino, non volete che le piante da fiore debbano competere con le erbacce per i nutrienti e l’acqua.

Per ottenere un terreno fertile e produttivo sarebbe opportuno aggiungere in abbondanza compost e altro materiale organico prima della lavorazione di fondo. A questo punto siete pronti per lavorare il terreno e definirne i piani di semina, rastrellandone la superficie e rompendo le zolle più grandi, se presenti a seconda della composizione del terreno.

Per creare una barriera naturale alle erbe infestanti è consigliabile creare dei camminamenti in erba ben curati intorno all’area interessata. Potete anche realizzare il giardino per i fiori recisi in letti di semina rialzati. Questi possono essere realizzati delle dimensioni e delle forme desiderate, in diversi materiali, come legno, metallo o muratura. Per le forme e le dimensioni cercate di ottenere un piano di lavoro comodo da raggiungere da ogni lato, in tutte le sue parti, evitando di avere superfici troppo larghe e impossibili da mantenere.

Al momento della lavorazione delle aiuole, all’inizio della stagione, aggiungete del fertilizzante organico granulare, equilibrato, a lenta cessione. Questo, oltre ad una buona dose di compost fresco, di solito, è sufficiente per mantenere le piante sane e con una bella vegetazione per tutta la stagione. Se vi sembra che le fioriture stiano diminuendo, potete effettuare una concimazione supplementare con del fertilizzante liquido durante l’estate, se necessario.

E’ sempre buona norma conoscere prima le esigenze di crescita delle piante che vorrete coltivare per produrre fiori. Alcune di esse, come i coreopsis, fioriscono meglio in un terreno povero.

Il Cutting garden può essere parte dell’orto, se ne avete uno, oppure in un angolo, di solito, nascosto del vostro giardino.

Poiché un Cutting garden non ha come obiettivo primario l’aspetto estetico, cercate di ottimizzarne al meglio la manutenzione quando lo disegnate la prima volta.

Realizzare un giardino di fiori da taglio

Disegnare prima il layout del vostro giardino di fiori da taglio renderà l’esperienza più piacevole quando i fiori inizieranno a sbocciare. Ecco alcuni semplici elementi da prendere in considerazione:

Disposizione delle piante da fiore

La facilità di accesso è molto importante in un Cutting garden. Creare aiuole larghe su file parallele è l’approccio tradizionale. Questa disposizione vi consentirà di arrivare in ogni angolo degli spazi coltivati per tagliare gli steli dei fiori. Generalmente, questi giardini sono progettati come un orto tradizionale, con file ampiamente distanziate che offrono molto spazio per muoversi, per piantare, per concimare, per innaffiare, per rimuovere le fioriture appassite e per la raccolta.

Esigenze delle piante da fiore

Studiate prima quali sono le caratteristiche di crescita per ciascuna delle piante da fiore che avete scelto di coltivare. A questo punto, cercate di raggruppare insieme quelle con esigenze colturali e di spazio simili.

Raggruppare le piante con esigenze di crescita simili, vi aiuterà a dare loro tutto ciò di cui hanno bisogno con il minimo sforzo. Inoltre, otterrete il benefico effetto di massimizzare gli effetti delle irrigazioni e delle concimazioni. A non tutte le piante piacciono condizioni simili di umidità e nutrienti.

Altezza di crescita

Una volta che avete raggruppato le piante in base alle loro esigenze culturali, effettuate un’ulteriore divisione in base all’altezza di crescita a maturità.

Eviterete in questo modo che le piante con steli più corti siano sopraffatte da quelle più alte. Tutte riceveranno la giusta dose di sole e sarà ben più facile raggiungerle tutte per il taglio dei fiori.

Sequenza delle fioriture

I fiori sbocciano sulle piante nei diversi mesi dell’anno a seconda delle loro caratteristiche e dei loro cicli naturali. Considerate di disporre le vostre piante in giardino nell’ordine in cui dovrebbero fiorire: all’inizio della stagione estiva, a metà estate o a fine estate, inizio autunno.

Se desiderate evitare che ci siano parti secche e prive di colore nel giardino di fiori da taglio, per mantenerlo vivo fino all’inizio dell’inverno, alternate fiori con tempi di fioritura diversi all’interno degli stessi letti di piantagione. Quando i bulbi primaverili sfioriscono, ad esempio, le annuali di inizio estate coprono il fogliame sbiadito dei bulbi, con le loro foglie morenti.

Le piante annuali non riescono a coprire un’intera stagione di crescita. Assicuratevi di avere semi a sufficienza in primavera, in modo da poter riseminare quando un’aiuola inizia a sbiadire.

Se un gruppo di piante annuali sta appassendo, rimuovetele, rigenerate il terreno quanto basta con del compost e create prontamente una nuova combinazione.

Pacciamatura delle aiuole fiorite

Anche in un Cutting garden è necessario effettuare generose pacciamature. Potete utilizzare foglie sminuzzate o paglia, corteccia di pino o fibra di cocco. La pacciamatura aiuta a contenere la crescita delle malerbe oltre che a mantenere l’umidità del suolo. Limitare le sarchiature manuali è un grande risparmio di tempo e di energie.

Se la pacciamatura si decompone velocemente e riduce il suo strato di copertura del terreno, è necessario reintegrarla con del nuovo pacciame fresco.

Irrigazione delle aiuole fiorite

Non tutti hanno la fortuna di vivere e coltivare il proprio giardino in luoghi con climi miti ed estati fresche. Nelle regioni con estati calde è impossibile realizzare un giardino di fiori recisi senza prevedere un impianto di irrigazione adeguato. Questo deve essere modulato alle esigenze delle piante che vorrete coltivare, alle temperature medie, alla composizione del suolo. In genere, si utilizzano impianti di irrigazione con ala gocciolante auto compensante da posizionare alla base delle aiuole delle piante da fiore. Questo consente di ottimizzare l’uso di acqua e di evitare il diffondersi di patologie fungine quali oidio, ruggini o simili, dovute spesso alle bagnature della vegetazione, anziché del terreno.

Come scegliere la migliore combinazione di piante da fiore

cutting gardenCi sono così tante eccellenti piante per ottenere fiori recisi per la casa. Non fatevi prendere dall’ansia di come potranno apparire insieme in giardino, come abbiamo già detto, non è questo il punto. L’obiettivo principale di un Cutting garden è quello di selezionare piante che producono belle fioriture, dai colori luminosi o foglie dall’inimitabile valore decorativo. Scegliete quali tipi di fiori freschi vi piacciono. Cercate di capire se le piante che avete preferito sono adatte o meno alle condizioni climatiche della regione in cui avete il giardino. Le piante annuali, le piante perenni e i bulbi con fiori a gambo lungo sono un buon punto di partenza. Migliorate la vostra creatività selezionando piante con diversi colori, altezze e trame e divertitevi a creare le migliori combinazioni tra loro.

Un suggerimento per i più attenti: chiedete al vostro vivaio di riferimento o ad un giardiniere esperto conoscitore di piante di consigliarvi quali sono le piante da fiore che crescono meglio nella vostra zona. Tenete un registro con annotate le piante che avete coltivato, la posizione, la fonte da cui avete acquistato o prodotto le piante e quali sono stati i risultati ottenuti.

  • Piante annuali: la spesa che sosterrete all’inizio per l’acquisto dei semi è inferiore rispetto all’acquisto di giovani piante perenni, come ad esempio girasoli, cosmos, zinnie, fiordaliso e Delphinium. Queste devono essere seminate ogni anno. Guardatene l’aspetto positivo, può essere un’occasione imperdibile per provare piante nuove o diverse. Le stagioni di fioritura limitate possono essere ampliate seminando in autunno o propagando le piante in serra.
  • Piante erbacee perenni: scegliete piante perenni che offrano una lunga stagione di raccolta dei fiori. Un consiglio selezionate anche alcune piante per il fogliame. Se riproducete le piante da seme, molte piante perenni non fioriranno nel primo anno. Tuttavia, se ne seminate alcune precocemente come Achillea millefolium ‘Summer Pastels’, Agastache, Echinacaea e Delphinium otterrete la fioritura nella stessa stagione.
  • Bulbi: i bulbi sono ingredienti immancabili per il giardino dei fiori recisi poiché molti iniziano a fiorire alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera. Potete allungarne la stagione della raccolta dei fiori piantando cultivar a fioritura precoce, media e tardiva. Bulbi come tulipani e giacinti potrebbero non fiorire bene negli anni successivi, quindi vi suggerisco di rinnovare i bulbi delle specie e varietà più delicate ogni anno. I bulbi possono essere forzati alla fioritura da un periodo iniziale di radicazione in condizioni fresche e buie prima di essere portati in casa a fiorire da metà inverno. Alcuni bulbi, come ad esempio i narcisi, si prestano ad essere naturalizzati nei prati o all’ombra di latifoglie, da dove si possono prendere le fioriture senza impoverire il giardino.
  • Arbusti: arbusti sempreverdi e arbusti a fioritura precoce come la camelia, la mela cotogna giapponese (Chaenomeles), la forsizia e l’amamelide (Hamamelis) possono fornire un prezioso materiale da taglio in inverno e all’inizio della primavera. Alcuni di essi possono produrre abbondanti foglie ornamentali tutto l’anno da usare per la creazione di composizioni floreali. Lasciate che gli arbusti inizino a crescere vigorosi nel vostro giardino e inizino a fiorire spontaneamente prima di utilizzarli come piante per fiori da taglio.
  • Rampicanti: alcuni rampicanti sono utili per i Cutting gardens, poichè non solo forniscono fiori, ma alcuni di essi producono anche attraenti capolini di semi (clematidi) o frutti (rose).

Una selezione di piante per un Cutting garden

Di seguito una breve selezione esemplificativa di piante per realizzare un Cutting Garden.

Primavera:

  • Amelanchier,
  • Convallaria majalis,
  • Clematis montana,
  • Euphorbia characias,
  • Euphorbia amygdaloides,
  • Hyacinthus spp.,
  • Muscari,
  • Narcissus,
  • Tulipa,
  • Viburnum × burwoodii.

Fine primavera – inizio estate:

  • Allium,
  • Aquilegia vulgaris,
  • Cerinthe major var. purpurascens,
  • Delphinium,
  • Digitalis purpurea,
  • Gypsophila paniculata,
  • Lamprocapnos spectabilis,
  • Lunaria annua,
  • Nigella damascena,
  • Paeonia,
  • Papaver orientale,
  • Syringa vulgaris.

Estate:

  • Agapanthus,
  • Alstroemeria,
  • Astrantia major,
  • Calendula,
  • Centaurea cyanus,
  • Cosmos,
  • Dianthus,
  • Helianthus annuus,
  • Echinops,
  • Lathyrus odoratus,
  • Nicotiana alata,
  • Lilium,
  • Phlox paniculata,

Fine estate – Autunno

  • Chrysanthemum,
  • Aster,
  • Cleome,
  • Crocosmia,
  • Dahlia,
  • Helenium,
  • Nicotiana sylvestris,
  • Perovskia atriplicifolia,
  • Sedum spectabile,
  • Thalictrum delavayi,
  • Tithonia rotundifolia.

Inverno

  • Callicarpa bodinieri,
  • Cornus alba,
  • Gaultheria mucronata,
  • Hedera helix,
  • Helleborus,
  • Hippeastrum,
  • Galanthus,
  • Narcissus ‘February Gold’,
  • Hamamelis,
  • Corylus avellana,
  • Sarcococca,
  • Viburnum × bodnantense ‘Dawn’,
  • Viburnum tinus,

Per il fogliame

Manutenzione del giardino dei fiori da taglio

La cosa più importante che potete fare in un Cutting garden è continuare a tagliare. Per incoraggiare la produzione e mantenere le piante in fiore, raccogliete regolarmente i fiori. Rimuovete quelli appassiti, poiché ciò impedisce la formazione dei semi e il relativo dispendio di energie.

La manutenzione di un giardino per fiori recisi è molto simile a qualsiasi altra aiuola fiorita. Tenete d’occhio i parassiti e le malattie fungine e rimuovete le piante colpite, se necessario, o effettuate i trattamenti con prodotti naturali ove possibile prima che insetti e funghi abbiano la possibilità di diffondersi ulteriormente.

Assicuratevi che le vostre piante da fiore ricevano irrigazioni regolari e adeguate in funzione delle loro esigenze e della stagione.

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in un giardino, in un orto o in un parco. Alcune specie sono più resistenti, altre più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri nella cura delle vostre piante da fiore, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto per prendersi cura del vostro giardino dei fiori recisi.

Se state cercando delle varietà di piante da fiore, anche insolite, per il vostro parco, giardino o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri ambienti, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivare con successo queste piante dalle luminose fioriture e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarle, a crescerle e a prendervene cura, in modo che prosperino e contribuiscano a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura quelle che preferite, comprarle, piantarle e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza