yucca pianta

La Yucca è una pianta che aggiunge un sicuro effetto architettonico nei giardini, nei cortili e anche in interno, con le sue inconfondibili foglie dalla forma simile ad una spada e le pannocchie di fiori composti da molteplici piccole campane. Le specie con foglie più leggere sono ideali come piante da interno o da giardino d’inverno.

La coltivazione della yucca aggiunge un aspetto unico in qualsiasi spazio sia inserita, anche in un grande parco. Il genere Yucca è formato da arbusti perenni, sempreverdi ed è composto da circa 40 specie. Alcune hanno forma e portamento da arbusti, altri da alberi. Solo alcune vengono coltivate come piante d’appartamento, con i nomi comuni di Yucca gigantea (conosciuta anche come Yucca guatemalensis e Yucca elephantipes) e di Yuca aloifolia. Le piante di Yucca provengono originariamente dal Messico e dalla regione dei Caraibi. Sono piante dal grande valore ornamentale, interessanti e dalla crescita lenta, oltre ad essere molto resistenti alla siccità.

La Yucca può essere assimilata alla sentinella dei deserti sud-occidentali del Continente Americano. Immagazzina acqua nei tronchi o nell’apparato radicale bulbiforme. Le foglie si sviluppano a forma di rosetta, sia nella parte bassa del tronco che su steli, tronchi o rami. Le foglie di numerose specie sono affilate come rasoi, che terminano con una spina dorsale.

La Yucca è una pianta che si sviluppa lentamente e che non richiede quasi alcuna manutenzione per sopravvivere. Una buona notizia anche per il più abile tra i pollici neri delle piante! Anche il più sprovveduto ed inesperto amante delle piante può essere in grado di mantenere una pianta di Yucca in salute, sia in interno che in esterno. La resistenza di questa pianta è sia una virtù che un vizio, poiché può essere quasi impossibile sbarazzarsene una volta che avrà messo saldamente radici in vaso o in giardino.

Nel tempo, la maggior parte delle specie di Yucca può trasformarsi in un mostro, sempre alla ricerca di nuovo spazio in cui svilupparsi. Per fortuna occorre molto tempo perché una Yucca diventi un problema e non solo una soddisfazione.

Le piante di Yucca sono eleganti, versatili e richiedono poca manutenzione. Che cosa si può volere di più da una pianta? Vediamo adesso alcuni semplici consigli su come prendersi cura di una Yucca in interno ed in giardino, per avere esemplari rigogliosi e dalla vegetazione lussureggiante. 

Come coltivare una Yucca

come coltivare una yuccaLa Yucca è originaria delle regioni sud-occidentali degli Stati Uniti. Per questo motivo predilige un terreno, sciolto, ben drenato, con della sostanza organica. La posizione migliore per coltivare la Yucca all’aperto è in pieno sole. Nelle regioni con climi invernali meno accoglienti, meglio ripararla a ridosso di pareti esposte a sud o riporla in ambiente protetto durante la stagione fredda. Tuttavia, è anche in grado di resistere a temperature che possono scendere anche al di sotto dei – 10° C. La Yucca si adatta ad essere coltivata in climi anche molto diversi fra loro. Le piante producono un maggior numero di fiori se esposte al sole diretto. I fiori sono di color bianco crema e si aprono sulla pianta da metà a fine estate. Alcune specie di Yucca hanno un buon sviluppo verticale, riuscendo a raggiungere, se le condizioni sono ottimali, anche dimensioni importanti, con foglie che sono lunghe anche poco meno di un metro. 

Quando coltivate la Yucca in giardino o in vaso, è meglio tenerle lontane da camminamenti e da altri spazi frequentati, poiché i margini delle foglie sono ben affilati e possono diventare pericolose. Per le giovani piante è molto importante, almeno nel primo anno dalla messa a dimora, darle il tempo di adattarsi al terreno e alle nuove condizioni ambientali.

Quando mettete a dimora una nuova pianta di Yucca è opportuno conoscere bene quali saranno le sue dimensioni a maturità, così da sapere prima quanto spazio lasciarle a disposizione. La Yucca ha un apparato radicale ben ramificato, che permette alla pianta madre di diffondersi facilmente nell’ambiente circostante.

Le specie che raggiungono dimensioni più grandi perdono progressivamente le foglie nella parte inferiore del tronco. Nelle regioni con inverni più rigidi, le specie di Yucca con vegetazione più tenera possono essere coltivate in una serra o in un giardino d’inverno.

Coltivazione in piena terra all’aperto della Yucca

Le specie più resistenti di Yucca, come la Yucca gloriosa e la Yucca filamentosa prediligono per crescere vigorose un terreno ben drenato e sciolto, con una buona parte di sostanza organica, oltre ad una adeguata esposizione al sole.

Coltivazione della Yucca in vaso

Per la coltivazione in vaso della Yucca occorre creare nel contenitore un substrato a grana mista, grossa e fine, capace di un buon drenaggio, formato da terricci professionali per piante in vaso e da una componente drenante come lapillo vulcanico, pomice, argilla espansa o agriperlite. Dopo aver preparato correttamente la pianta in vaso, non vi resta che posizionarla in piena luce, annaffiare regolarmente durante tutta la stagione vegetativa, fino a tutto settembre, oltre a somministrare periodicamente del concime, meglio se liquido. Nei mesi freddi, sospendete le concimazioni e rallentate le innaffiature Durante l’inverno non nutrire e annaffiare con parsimonia, lasciando che il terriccio si asciughi bene tra un’annaffiatura e l’altra. Evitate con cura i ristagni d’acqua nel vaso.

Coltivazione della Yucca in interno

La Yucca, per crescere rigogliosa e svilupparsi armoniosa, ha bisogno di essere esposta alla luce del sole per tutto l’anno. Nella coltivazione in interno, dovrete fare maggiore attenzione a come e quanto bagnare il substrato nel vaso. Se avete un’abitazione o un ufficio con una finestra esposta a sud per la stagione fredda e una esposta a est o a ovest per la primavera estate, avete già i presupposti ideali per coltivare con successo una Yucca in interno.

Durante le calde giornate estive, meglio filtrare in parte la luce diretta e assicurare una continua ventilazione per attenuare le alte temperature. Specie la come Yucca elephantipes possono essere messe all’aperto già dai primi mesi della primavera, fino all’inizio dell’autunno, in un luogo riparato e protetto dal vento.

Durante la stagione fredda è consigliabile riparare quasi tutte le Yucca in ambiente protetto. Ad esempio, la Yucca elephantipes può tollerare temperature minime non inferiori a 5°C e temperature diurne solo di pochi gradi superiori. Per questo motivo è una pianta da consigliare per la coltivazione nei giardini d’inverno, anche poco riscaldati.

Fioritura della Yucca

La pianta di Yucca produce delle pannocchie composte da fiori a forma di campana, di solito, color crema. I fiori appaiono tra la metà dell’estate e l’autunno, a seconda delle regioni di coltivazione e delle cultivar. In alcuni casi, per ottenere una fioritura che produca semi, potrebbe essere necessaria l’impollinazione manuale.

Potatura della Yucca

In genere, la Yucca non ha bisogno di alcuna potatura di formazione o mantenimento. Gli unici interventi di potatura richiesti servono ad eliminare le foglie secche o danneggiate e per rimuovere gli steli dei fiori dopo la fioritura.

Se coltivate una Yucca in vaso in interno, è consigliabile, come per le altre piante da appartamento, ruotare costantemente il vaso per evitare che la pianta assuma una forma o un portamento poco aggraziato e inclinato verso la luce.

Nel caso in cui la vostra Yucca raggiunga un’altezza eccessiva rispetto alle dimensioni dell’ambiente in cui si trova, potete tagliarne la parte sommitale, per ridurne le dimensioni. Se effettuate l’operazione in un momento sbagliato potreste danneggiare la pianta. E’ consigliabile effettuare l’intervento di riduzione in primavera, in modo che la pianta inizi in fretta ad emettere nuovi germogli. La parte che avete tagliato, potreste utilizzarla per riprodurre la vostra Yucca per talea.

Malattie e parassiti della Yucca

Sebbene la Yucca non sia interessata da particolari patologie, talvolta, può subire gli attacchi di cocciniglie e di alcune patologie fungine che causano macchie sulle foglie. In alcuni casi, le macchie sulle foglie, specie se di colore marrone, possono essere causate da bagnature dall’alto sulle foglie.

Per la corretta irrigazione della Yucca si consiglia di innaffiare la parte bassa della pianta. Se le piante si trovano in terreni eccessivamente pesanti, possono presentarsi problemi di marciume radicale. Il problema si risolve facilmente, migliorando il drenaggio del terreno.

Le lumache possono danneggiare le foglie più tenere. Gli afidi possono colpire i fiori prima della fioritura.

Se coltivate la vostra Yucca in interno, i problemi possono essere maggiori:

    • Se la vostra pianta ha foglie di colore marrone e secche, quasi sicuramente non ha avuto acqua a sufficienza. Da non confondere con le foglie che la pianta perde regolarmente quando cresce.
    • Una illuminazione scarsa può determinare l’ingiallimento e la caduta delle foglie più basse.
    • Un leggero ingiallimento delle foglie inferiori è normale. L’improvviso ingiallimento, con perdita di turgore del tessuto è determinato da eccessi di acqua. Per risolvere il problema è sufficiente ridurre l’irrigazione e aspettare che la pianta si asciughi lentamente. 
  • Un eccesso di acqua può determinare anche il marciume delle radici. In questo caso è necessario rimuovere il terriccio eccessivamente bagnato e le radici già deperite. Terminato il rinvaso, irrigate con moderazione finchè la pianta non si è ripresa.

Propagazione della Yucca

La riproduzione della Yucca avviene generalmente per talea o per seme. La propagazione per talea dovrebbe avvenire in primavera, quando la pianta inizia a vegetare nuovamente. Si consiglia di ottenere talee di una lunghezza di circa 20-25 cm., da mettere a dimora in un terriccio da taleaggio, molto sciolto e drenante. L’ambiente ideale per conservare le talee è un luogo in mezz’ombra, con temperatura intorno ai 18/20 °C.

Talvolta, si possono riprodurre le Yucca dai polloni che spuntano alla base della pianta madre.

Se siete dotati di maggiore pazienza e siete amanti della sperimentazione, vi consiglio la semina. Questa si pratica in primavera, con temperature comprese tra 13 e 24°C a seconda della specie che si vuole riprodurre.

Perché la mia Yucca non fiorisce?

Se avete una pianta di Yucca rigogliosa ma che non fiorisce, potrebbe dipendere da più motivi:

  • Le Yucche fioriscono solo quando raggiungono la maturità.
  • I fiori compaiono, di solito, sulla pianta generalmente durante il periodo più caldo dell’anno, anche se alcune specie si comportano diversamente.
  • Per stimolare l’emissione di nuovi fiori, rimuovete gli steli appassiti dell’anno precedente e somministrate del concime con regolarità.
  • La pianta di Yucca, spesso, non fiorisce a meno che una particolare falena non sia presente in prossimità della pianta. In mancanza di queste falene, la Yucca deve essere impollinata manualmente.

Cultivar di Yucca

In commercio è possibile reperire una buona selezione di Yucca con cui saziare la propria curiosità di questa pianta, anche piante di grandi dimensioni. Vediamo insieme solo alcune di queste specie e varietà.specie yucca

Yucca aloifolia

Ha, di solito, un fusto singolo, raramente ramificato, con una rosetta, al termine dei rami, di foglie appuntite. I fiori hanno la forma di campanule, sono di colore bianco o violaceo. 

La Yucca aloifolia può crescere all’aperto ma è indicata anche per la coltivazione indoor. Questa Yucca è simile ad una palma e in interno può essere usata per dare un tocco tropicale all’ambiente circostante.

E’ la pianta ideale da posizionare in una veranda o come pianta da appartamento, in ambienti dove la temperatura minima non scende al di sotto dei 7°C. Può raggiungere un’altezza di circa 8 m., con un’ampiezza di 4/5m. .

Yucca elephantipes

Può essere un grande arbusto o piccolo albero dal portamento eretto, con diversi tronchi che si sviluppano a poca distanza dal suolo. E’ la pianta ideale per un giardino d’inverno o come pianta da appartamento, in luoghi con temperature minime che si aggirano intorno ai 10°C. In condizioni ideali, può raggiungere un’altezza vicina ai 10 m., con una chioma che si estende fino a 5/8 m. . In interno, ha una crescita lenta che consente alla pianta di raggiungere negli anni circa 1,5/2 m. di altezza.

La Yucca Elephantipes può essere coltivata in interno come pianta d’appartamento poiché le sue foglie non sono affilate e pungenti. Man mano che la pianta cresce, lo spesso tronco grigio assomiglia sempre più al piede di un elefante, da cui il nome botanico “elephantipes”.

L’elemento caratteristico di questa yucca Yucca sono le sue foglie sempreverdi, lisce e coriacee. Crescono a forma di rosetta, a spirale, facendo assomigliare questo albero ad una palma tropicale.

Yucca filamentosa

E’ un piccolo arbusto senza tronco principale, con cespi di foglie verde intenso, con ai bordi dei filamenti ricci. I fiori bianchi che appaiono sulla pianta sono sfumati di crema o verde, raccolti in pannocchie, che possono raggiungere i 2 m. di altezza in estate. Può essere impiegata come pianta ornamentale in giardino per realizzare bordure di piante con bassa necessità di acqua. In altezza raggiunge i 75 cm. con una chioma di circa 1,5 m. .

La Yucca filamentosa la si riconosce facilmente grazie ai suoi filamenti bianchi lungo i margini delle foglie.

La Yucca filamentosa ha lunghe foglie verdi a forma di spada, che crescono fino a circa 1 m. . Due cultivar originali di questa yucca sono la Yucca filamentosa “Garland Gold” o la Yucca filamentosa “Golden Sword”, che hanno una crescita a rosetta di spettacolari foglie gialle e verdi.

Yucca flaccida

Può essere facilmente identificata grazie alle sue foglie a forma di spada che tendono ad abbassarsi o piegarsi.  E’ un arbusto sempreverde, a crescita lenta, che a maturità raggiunge i 60 cm. di altezza., con una larghezza di circa 1,5 m. . La specie ha foglie a forma di spada, con punte acuminate.

Yucca gloriosa

E’ un arbusto di medie dimensioni, che, di solito, ha un unico stelo, con foglie rigide, di colore blu-verde, che culminano con spine. Dalla fine dell’estate all’autunno compaiono pannocchie alte 2,5 m. di fiori color crema, a volte con sfumature viola. La Yucca gloriosa è una pianta ornamentale, resistente, che aggiunge un punto focale a qualsiasi tipologia di giardino.

Cresce bene su terreno sabbioso, nelle regioni con climi caldi. Della Yucca gloriosa si trovano in commercio diverse cultivar, tra cui la Yucca gloriosa “Variegata” e la Yucca gloriosa “Bright Star.

Yucca rossa (Hesperaloe parviflora)

La yucca rossa si riconosce facilmente dalle foglie senza spina dorsale, che assumono un colore rossastro quando la pianta è esposta al freddo.

La yucca rossa (Hesperaloe parviflora) produce delicati fiori a forma di campana rossi o rosa scuro all’estremità di alti steli. Ha un portamento cespuglioso. Questa pianta simile alla yucca prende il nome dal modo in cui le foglie verde-bluastre diventano rossastre quando fa freddo.

La Yucca rossa è resistente alla siccità ed è indicata per essere messa a dimora in bordure, contenitori e giardini mediterranei. 

Yucca brevifolia

E’ una Yucca che si trova comunemente nel deserto del Mojave. Ha una crescita rapida. La si riconosce grazie al suo tronco spesso e fibroso che si divide in rami robusti. Ciuffi compatti di foglie appuntite, di colore verde scuro, affilate spuntano al culmine di ogni ramo.

Cresce fino a circa 15 m. di altezza. Le sue radici possono scendere oltre 10 m. per cercare l’umidità. Produce grappoli di fiori di colore bianco crema, alla fine dell’inverno e all’inizio della primavera.

La Yucca brevifolia “Blue” è una cultivar di Yucca con foglie blu. Un altro nome per questo albero di yucca è “Sonoran Blue”.

Yucca glauca

E’ una piccola pianta di Yucca, che si identifica dalle foglie strette e dal portamento rotondo.

E’ una pianta dal portamento arbustivo, globoso, resistente alla siccità, che cresce nei deserti. Ha foglie appuntite, e prospera in condizioni aride. Produce fiori di colore bianco-verde pallido all’estremità di uno stelo alto circa 1 m. 

Yucca baccata

Prende il nome dal suo frutto a forma di banana. E’ un arbusto perenne, sempreverde, proveniente dai deserti aridi degli Stati Uniti e del Messico. Cresce al massimo raggiungendo un metro di altezza. La Yucca baccata ha foglie lunghe e sottili, appuntite, lunghe da 0,3 a 1 m. . Gli steli che portano i fiori non sono così alti come quelli di altre specie di Yucca.

Dopo la fioritura con fiori biancastri, compaiono sulla pianta frutti a forma di banana. 

Yucca schidigera

E’ una specie di Yucca originaria dei deserti della California sud-orientale.

 Yucca rostrata

E’ una yucca resistente al freddo, dal portamento simile ad un albero, con foglie di colore blu-verde.

Di solito, ha un solo tronco, sormontato da uno straordinario ciuffo di foglie verde-bluastre, che si aprono dalla cima del tronco. La corona di foglie ha una forma rotonda che contiene centinaia di lame sottili e affilate, lunghe 0,6 m. . Nel periodo della fioritura, dal fogliame spunta un grande grappolo di fiori bianchi.

È una pianta resistente al freddo. La Yucca rostrata non va confusa con la Yucca rigida.

Yucca constricta

Di solito, non ha un tronco e, talvolta, cresce a ciuffi. E’ un arbusto perenne, sempreverde, che cresce vigoroso nei terreni rocciosi e sabbiosi nei deserti caldi. E’ indicata per i giardini che hanno un terreno povero e sterile. 

Yucca rupicola

E’ caratterizzata da foglie tortuose e da una crescita molto lenta. Le sue foglie sono contorte, a forma di spada, vanno dal verde brillante al verde scuro. Ha una crescita lenta. Le foglie lanceolate iniziano a torcersi man mano che crescono. 

Yucca whipplei

E’ una yucca resistente al freddo, senza tronco, con foglie blu-verdi e con uno stelo che porta i fiori molto alto. Ha foglie rigide e affilate, con bordi seghettati penetranti. La caratteristica sorprendente di questa pianta di yucca è lo splendido stelo di fiori, alto fino ad oltre 4 m. . I fiori di colore bianco crema sono profumati.

La Yucca whipplei è una specie di yucca che muore dopo la fioritura. 

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in un giardino, in un parco o in interno. Alcune specie sono più resistenti, altre più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri nella cura della vostra Yucca, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto per prendersi cura del vostro giardino o delle vostre piante

Se state cercando delle Yucche, anche insolite, per il vostro parco, giardino o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri ambienti, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivare con successo delle Yucche e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarne una, a crescerla e a prendervene cura, in modo che prosperi e contribuisca a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura quella che preferite, comprarla, piantarla e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Ti serve aiuto?