La Skimmia è un arbusto dal fogliame persistente con portamento arbustivo, che può raggiungere il metro di altezza. Originaria di Cina e Giappone e delle pendici inferiori della catena dell’Himalaya. In genere, vengono coltivate per le loro foglie di varie sfumature di verde, da quelle tendenti al giallo a quelle di un bel verde brillante, oltre che per le loro bacche, molto decorative durante il periodo invernale. E’ una pianta molto indicata per la coltivazione in piccoli giardini, sia in piena terra che in vaso. Inoltre, è da consigliare dove i “giardinieri in erba” sono più distratti, dato che richiede poche cure, una volta che ha trovato il suo ambiente ideale.

Caratteristiche della skimmia

skimmiaIl genere Skimmia appartiene alla famiglia delle Rutaceae. Di queste esistono circa otto specie di arbusti sempreverdi, che presentano una crescita lenta ed una buona rusticità.

Di questa pianta ne esistono esemplari di sesso maschile ed altri di sesso femminile. Le piante femmine hanno infiorescenze a pannocchia dal profumo delicato, quelle maschili hanno fiori dal profumo molto intenso. Dopo la fioritura, compaiono sulla pianta delle piccole bacche di colore rosso, che permangono sulla pianta per un lungo periodo di tempo.

La Skimmia è adatta al vostro giardino?

Con queste semplici indicazioni, potrai capire se la Skimmia è una pianta adatta al vostro giardino, oppure no.

  • Cresce bene in condizioni di semi-ombra o ombra totale. In piena ombra le foglie tendono a perdere leggermente colore, in pieno sole, al contrario, verranno bruciate dai raggi del sole.
  • Si adatta bene alla coltivazione in vaso ma anche in piena terra.
  • Se coltivata in piena terra, sopporta bene periodi con carenza di acqua. Ha foglie coriacee che riescono a mantenere bene l’umidità al loro interno.
  • Prediligono sicuramente substrati leggermente acidi. Riescono a crescere bene anche in terreni neutri sebbene con piccoli aiuti. Il terreno alcalino e l’acqua ricca di calcare porteranno in breve tempo ad un loro deterioramento.
  • Richiedono poca manutenzione, sia per la potatura, poco necessaria, che per la concimazione, limitata nel corso dell’anno.
  • I loro fiori rendono la pianta attraente in primavera, anche se non appariscente.
  • Se pianterete esemplari femminili insieme a quelli maschili, i primi produrranno bacche di colore rosso, molto durature sulla pianta. Le piante maschili non produrranno alcuna bacca.

Tutte le specie della skimmia

Tra tutte le specie di Skimmia esistenti, quelle più comuni e diffuse.

La Skimmia japonica, originaria del Giappone, dal portamento arbustivo, può raggiungere nel tempo i due metri di altezza, se lasciata crescere nel suo ambiente ideale. Tra le sue caratteristiche, quella che spicca maggiormente è la sua difficoltà di coltivazione rispetto alle altre. Vista la sua diffusione di massa, tra i suoi pregi maggiori, la sua facile reperibilità a prezzi economici, è sicuramente il maggiore.

La Skimmia reevesiana o fortunei, di provenienza cinese, ha un portamento più compatto della precedente. Le sue bacche sono di colore rosso chiaro. E’ una pianta ermafrodita, con fiori maschili e femminili.

La Skimmia x confusa: raggiunge i 3 metri di altezza a maturità. Tra le sue varietà, la più diffusa è la Skimmia x confusa Kew Green con piante maschili, che producono dei fiori di colore giallo, tollera bene la luce ed è resistente all’inquinamento ambientale.

La Skimmia anquetilia, è un arbusto con foglie coriacee aromatiche e dalla colorazione verde intenso, produce fiori piccoli e di colore giallo- verde riuniti in pannocchie, mentre le piante femminili producono bacche di un colore rosso vivo.

Tra le Skimmia japonica ecco alcune varietà:

  • Skimmia japonica ‘Rubella’, sempreverde, dalle foglie di colore verde intenso. Produce prima boccioli rossi, che poi si aprono in fiori bianchi. Varietà maschio.
  • Skimmia japonica ‘Fragrans’,i suoi bocci sono rosa e non rossi, come la precedente, le foglie sono di colore verde chiaro, i fiori sono crema. Varietà maschio.
  • Skimmia japonica ‘Nymans’,produce una grande quantità di fiori. Varietà femmina che produce bacche rosse in autunno se nelle vicinanze si trova una pianta di sesso maschile.

Cura e manutenzione della Skimmia: concimazione, potatura irrigazione.

Una dei suoi aspetti migliori è che richiede poca manutenzione, fino a tollerare bene anche quasi la trascuratezza. Ovviamente, le accudirete con cura e passione avrete ottimi risultati.

Ricordate che la Skimmia richiede un terreno leggermente acido o neutro, con delle correzioni. Prima di metterla a dimora nel vostro giardino o terrazzo, cercate, se possibile, di fare un’analisi del terreno anche in modo semplice, con kit fai da te. In questo modo eviterete di sprecare risorse e tempo preziosi. Ad esempio, in Toscana e sulle colline sopra Firenze, riuscirete a coltivare una Skimmia solo con particolari cure, correggendo costantemente il terreno anche in vaso e bagnando le piante con acqua che abbia perso la gran parte del carbonato di calcio in essa presente. Un buon correttore di acidità è lo zolfo, facile da reperire ed economico da acquistare. Se eccederete con la quantità di zolfo, renderete il terreno eccessivamente acido. Il consiglio è di procedere per gradi e facendo delle prove.

Una posizione semi ombreggiata sarà l’ideale per una Skimmia, oppure anche l’ombra piena. Potrete metterla a dimora nella parte del giardino rivolto a nord, dove ben poche altre piante riuscirebbero a dare un effetto simile.

skimmia-2La Skimmia japonica sopporta bene le basse temperature, riesce a resistere fino oltre i – 10°. Le innaffiature dovranno avere una cadenza regolare in primavera e in estate. L’umidità alla base della pianta non dovrà mai essere eccessiva, altrimenti potrebbe pregiudicare la vita della stessa. Le concimazioni dovranno essere modeste ma almeno una volta all’anno.

Raramente le Skimmie soffrono di particolari patologie. In presenza di umidità eccessiva nel terreno, potranno manifestarsi dei marciumi radicali. La parte aerea potrà essere colpita da acari, se la pianta si trova in cattive condizioni o in posizioni calde e riparate da correnti d’aria; da afidi, anche se solo occasionalmente; da cocciniglia; da oidio, in presenza di forte umidità nell’aria, con temperature relativamente alte.

Seguite queste indicazioni e anche se sarete un giardiniere molto pigro, avrete dei buoni risultati.

Come crescere una Skimmia in vaso

Se volete mettere a dimora una Skimmia in un contenitore, tenete ben presente, che se la tratterete bene, potrà essere una pianta longeva. Pertanto, sceglietene uno di dimensioni ragionevoli, di buona qualità e resistente al gelo. Un vaso in terracotta, di un bel colore arancione, riuscirà a soddisfare queste esigenze e metterà bene in risalto anche il fogliame di colore verde intenso della pianta. Con il passare degli anni, il vaso acquisterà sempre più un suo carattere, con muschio e licheni, data la sua posizione in ombra, a cambiarne il colore.

Scegliete un substrato leggermente acido, se lo trovate, altrimenti createlo voi. Innaffiate le piante con maggiore assiduità nei periodi secchi, per evitare stress idrici.

L’acqua piovana è da preferire rispetto all’acqua del rubinetto, quest’ultima, spesso, è troppo alcalina e potrebbe danneggiare la Skimmia.

Allo scopo di mantenere la forma e le dimensioni desiderate, dopo la fioritura effettuate una leggera potatura.

Le Skimmia sono resistenti al gelo ma per maggiore sicurezza, sarò opportuno spostare i vasi in posizione riparata da novembre a fine febbraio. Questo allo scopo di fornire protezione dai venti forti e dalle gelate più forti.

 

Non tutte le piante si comportano allo stesso modo in un giardino, in un parco o in interno. Alcune specie sono più resistenti, altre più delicate. Almeno per i primi tempi, se non vi sentite troppo sicuri nella cura della vostra Skimmia, cercate l’aiuto di un giardiniere professionista esperto per prendersi cura del vostro giardino o delle vostre piante.

Se state cercando delle Skimmie, anche insolite, per il vostro parco, giardino o terrazzo, per dare colore, forma e struttura ai vostri ambienti, contattatemi. Insieme potremo capire i vostri desideri. Vedremo se il vostro spazio verde sia il posto migliore per coltivare con successo delle Skimmie e quali saranno le condizioni per una crescita ottimale. Posso aiutarvi ad acquistarne una, a crescerla e a prendervene cura, in modo che prosperi e contribuisca a creare un ambiente sano e piacevole.

A questo punto, non vi resta che selezionare con cura quella che preferite, comprarla, piantarla e condividere con noi le vostre esperienze verdi, lasciando un commento sul mio sito!

22 pensieri su “Come coltivare e curare la pianta skimmia

    • Redazione dice:

      L’esposizione a nord non è un problema per la pianta di Skimmia. La Skimmia è una pianta che cresce lentamente e necessità di terreni con Ph acido o leggermente acido. La crescita della pianta e la sua buona salute dipende anche dalle temperature e dalla collocazione geografica del giardino.
      Buon giardinaggio!! Tiziano Codiferro

  1. Cosimo dice:

    Una domanda ho acquistato 2 piccole skimmia e le ho rinvasate in un vaso in plastica da 45lt. Sono esposte per il 70%del giorno all’ombra prendendo il sole serale nel periodo prima/est. Non è soggetta a gelate in inverno perché riparata da tettoia;va bene come esposizione? Un saluto Cosimo da Roma

    • Redazione dice:

      Va bene cosi. Si ricordi che la Skimmia è una pianta acidofila.L’importante è che se ha messo a dimora le Skimmia in piena terra sarà opportuno acidificare il terreno con prodotti specifici in maniera da mantenere la pianta in buona salute e rigogliosa.Buon Giardinaggio ! Tiziano Codiferro

    • Codiferro dice:

      Nella Skimmia non è necessario rimuovere le bacche successive alla fioritura. Queste cadranno spontaneamente una volta mature. Per favorire una nuova fioritura e per ottenere una pianta sana e vigorosa è necessario effettuare una regolare potatura della pianta senza mai eccedere.Buon Giardinaggio! Tiziano Codiferro

        • Codiferro dice:

          Come avrà letto nel post sopra, dipende dalla grandezza della pianta, da quale regione d’Italia sta scrivendo e dalle condizioni vegetative. Un buon momento per effettuare il rinvaso potrebbe essere quello di inizio primavera, quando la sua Skimmia sta uscendo dall’inverno ed inizia ad emettere la nuova vegetazione. In questo modo, dovrebbe avere una rapida risposta dalla pianta al rinvaso effettuato. Mi tenga aggiornato sugli esiti dei suoi rinvasi. Buon giardinaggio

  2. Maria vittoria dice:

    In estate come mi devo comportare ? Per ora è in vaso fuori in giardino ed è rigogliosa e in salute. L’acqua che ha ricevuto fino ora è stata sempre piovana. La mia preoccupazione è in estate

    • Codiferro dice:

      Per annafiare la sua Skimmia durante la stagione calda dovrebbe riempire un secchio d’acqua, alcuni giorni prima di annaffiarla, in modo da far depositare eventuali carbonati di calcio disciolti. Inoltre potrebbe somministrare degli ammendanti per correggere il PH del terreno per renderlo più acido, cosi da preservare la salute della sua Skimmia. Buon Giardinaggio! Tiziano Codiferro

  3. Graziella Biagini dice:

    Dalle bacche della mia skimmia che è in vaso nascono delle foglie questo è cominciato nel mese maggio …..poi cosa succede

  4. Codiferro dice:

    Le piante sono esseri viventi. Per apprezzarne tutta la loro bellezza e meraviglia occorre avere pazienza e molta curiosità. Le consiglio di attendere per vedere cosa la sua Skimmia le riserverà. Buon giardinaggio!

  5. Paola dice:

    Ho una bella skimmia in vaso. Ha il sole la mattina dall’alba fin verso le 10-11. Lo scorso inverno ha fatto tante bacche (alcune ci sono ancora). È cresciuta in modo ordinato e armonico ma non sta facendo fiori. Quando dovrebbe fiorire? Farà nuove bacche il prossimo inverno?

  6. Codiferro dice:

    La fioritura della Skimmia avviene in genere dalla fine della primavera a tutta l’estate a seconda della regione in cui viene coltivata. Se la pianta è in salute ed è mantenuta a regola d’arte, ad una ricca fioritura seguiranno numerose bacche che coloreranno la pianta durante i mesi invernali. Buon Giardinaggio!

  7. Paolo Marmiroli dice:

    La skimmia può essere piantata sotto ad un pino o la resina degli aghi che cadono può essere dannosa?

    Ringrazio e saluto

    • Codiferro dice:

      La resina prodotta dal Pino insieme a gli aghi che si depositano sul terreno, rendono la coltivazione di quasi tutte le piante sotto la sua chioma estremamente complicata. Le consiglio, se proprio lo desidera, di mettere a dimora la Skimmia in un vaso capiente , da collocare poi sotto la chioma del Pino. Buon Giardinaggio!

  8. Giuseppe dice:

    Buon giorno, la skimmia japponica obsession si autofeconda da sola o ,per avere le bacche, bisogna avere una pianta maschile e una femminile.

    Grazie Giuseppe

    • Codiferro dice:

      La Skimmia per produrre le sue fantastiche bacche colorate ha bisogno che i fiori femminili vengano fecondati da quelli maschili. La Skimmia è una pianta dioica, cioè alcuni esemplari sono di sesso femminile, altri maschili. Solo le piante femmine riescono a produrre le bacche. Buon Giardinaggio!

  9. Claudia dice:

    Tutto molto interessante, farò tesoro delle notizie .per adesso le due piante maschile e femminile godono buona salute. Grazie Claudia .

    • Codiferro dice:

      Grazie per i suoi complimenti. Mi faccia sapere nelle prossime settimane come evolverà la sua esperienza con le sue Skimmie.
      Buon giardinaggio

  10. Lucia dice:

    Ho una Skimmia che produce fiori profumatissimi alta circa 70/80 cm. Ultimamente soffre perché è stato tolto un rampicante che la metteva in ombra e produce foglie gialle. Posso trapiantarla in una posizione ombrosa più adatta o ne patirebbe. Ringrazio e saluto

    • Codiferro dice:

      Il trapianto dipende dalle dimensioni e dalla salute della sua Skimmia. In alternativa, potrebbe mettere a dimora una nuova pianta che possa farle l’ombra che le serve per crescere sana e vigorosa. La Skimmia è una pianta non proprio semplice da trattare, quindi, le consiglio prudenza.
      Buon giardinaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi saperne di più?

Richiedi il migliore servizio per il tuo giardino!

Richiedi una consulenza
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Ti serve aiuto?