Come decorare il giardino per Natale

 In giardinaggio: consigli di manutenzione

Le decorazioni natalizie in giardino sono importanti per creare un ambiente allegro e festoso durante le festività. Non importa se trascorrerete i giorni di festa a casa o in viaggio. Cercherò di darvi alcuni utili consigli per come decorare il giardino per Natale per rendere più felici i bambini, per rallegrare la vostra casa, per creare piacevoli ricordi e per riscaldare le fredde e lunghe notti di dicembre.

Ma quali sono gli elementi essenziali per creare un giardino magico per le feste di Natale? Eccone alcuni:

  • Le luci di Natale,
  • Una corona per la porta di ingresso,
  • Il prato e la zona d’ingresso,
  • Un albero di Natale

Ricordate che di tutto quello che userete per decorare casa e giardino, una parte del materiale potrà essere riciclato in maniera opportuna e una parte conservato per il prossimo anno.

Le luci di Natale

Sono l’elemento più importante delle decorazioni natalizie. Nessuna decorazione richiama la festa senza di loro. Non importa cosa decidete di decorare con le luci né che colore preferirete ma è essenziale che ci siano: che si scelga di definire i contorni delle finestre che si affacciano sul lato anteriore dell’abitazione,che si avvolganoattorno a delle colonne o che si creino fantasiose forme nel prato.

Per ottenere il meglio dal loro uso:

  • Unite fonti di luce diverse. Se in giardino avete delle luci che utilizzate per tutto l’anno, è opportuno sostituire le lampadine originali, se ancora non ne avete, con quelle a basso consumo, per ridurre l’assorbimento di corrente e poter giocare con le decorazioni natalizie. In questo modo avrete a disposizioni più potenza e possibilità di immergervi nel morbido ed accogliente bagliore delle luci scintillanti
  • Avvolgetele attorno a siepi ed arbusti. Se avete una siepe o dei piccoli arbusti nel giardino o in terrazzo, potrete avvolgerli con caldi fili di luci. Daranno un senso di morbidezza e di calore inimmaginabile.
  • Decorate gli alberi. Anche se avete più alberi di diverse altezze, decoratene il tronco e una parte della chioma con le luci. L’importante è che manteniate per tutti la stessa altezza, così da creare simmetria e aggiungere una nota di equilibrio alla composizione luminosa.
  • La porta. Dopo aver decorato la porta con una ricca e morbida corona di una pianta sempreverde, completate il lavoro aggiungendo una nota di calore con delle luci. Ne esistono anche a batteria, facili da montare e utili per evitare fastidiosi fili nei posti meno opportuni.
  • Create corridoi di luce. In genere, lungo il camminamento di accesso alla casa sono posizionati arbusti compatti e dalle dimensioni ridotte. Usateli per decorarli con filari di luce, non eccessive ma utili a indirizzare i vostri ospiti verso la porta di casa.
  • Impiegare temporizzatori per le luci. Esistono in commercio timer molto utili a creare giochi di forme, colori e movimenti. Impiegarne anche più di uno aiuterà a moltiplicare l’effetto delle luci che avete in giardino. Alla vostra fantasia la scelta di come programmarli.
  • Colonne. Se all’ingresso di casa avete delle colonne, avvolgetele con ghirlande di piante sempreverdi come abete, alloro, o pino. Al loro interno potrete inserire uno o più fili di luci, così da aumentarne l’effetto di volume, calore e morbidezza.
  • Utilizzate le forme. Sui rami degli alberi, nelle siepi, sulle colonne o in altri supporti disponete in modo casuale delle stelle per creare un bagliore diffuso ma delicato. Le stelle si impiegano anche per interrompere la monotonia di linee dritte delle finestre o delle siepi.
  • Mettere le luci in cesti e vasi. Anche un semplice cesto di vimini o di paglia intrecciata o un vaso in ceramica o un contenitore in metallo, se riempito con un filo di luci, mostrerà un suo lato magico. Se avete un contenitore di vetro sufficientemente grande, riempitelo con delle pigne colorate in oro o argento ed un filo di luci. Non dimenticate qualche ciuffo di abete. L’effetto meraviglia è garantito.
  • Fortuna e neve. Se siete tra i fortunati che vivono dove nel periodo natalizio cade regolarmente la neve, potrete creare delle sfere con dei rami morbidi ed avvolgerle con fili di luci a batteria. A questo punto, non vi resta che disporle lungo il vialetto di accesso a casa per avere un tocco unico di magia.

E’ fondamentale che tutte le luci che sceglierete siano omologate con marchio C E e, se necessario, per rimanere all’aperto. Diffidate da prodotti a bassissimo costo e dalla dubbia provenienza.

La corona della porta d’ingresso

Una corona di fiori uniti a dei rami di abete è il modo più semplice per distinguersi e impressionare i vostri ospiti. Avete a disposizione molte opzioni per quanto riguarda i colori, i materiali, le decorazioni e anche la disposizione. Non resta altro da fare che trovare la giusta combinazione che vi piace di più. Se vi trovate in difficoltà o siete curiosi di sperimentare nuove soluzioni, ricordate che esistono corsi brevi per apprendere utili consigli, oppure potreste farvi aiutare da un fiorista professionista che saprà creare la combinazione migliore per voi.

Ecco quali sono gli ingredienti fondamentali per creare una corona di Natale per la porta di ingresso.

  • Provate diversi colori.  Amate le combinazioni tradizionali?Il rosso ed il verde non potranno mancare. Per arricchire la composizione utilizzate delle piccole piante di Stelle di Natale e delle festose ma discrete luci. A voi trovare l’equilibrio per la dose perfetta di colore, allegria e senso di vacanza.
  • Una variazione alla tradizione sta anche nella ricercatezza delle scelte delle decorazioni in rosso e argento o oro, da inserire tra le brillanti foglie verdi.
  • Se state cercando un modo per distinguervi, i colori pastello come il bianco, l’avorio, il giallo uniti ad un verde pallido vi saranno di aiuto. Inserite anche una nota inaspettata di arancio, per aggiungere una nota di freschezza.
  • Su una porta di un colore scuro, come il nero o il marrone o con colori accesi, il bianco è l’elemento che per primo crea contrasto e luce.
  • Giocate con i colori: il verde sul rosso, il bianco ed il blu, l’argento e l’oro vi aiuteranno per avere una soluzione sempre perfetta.
  • Cercate nuove soluzioni con materiali anche inaspettati. Non fermatevi ai sempreverdi rami di abete o alle pigne, provate della carta, del feltro (in genere neutro ma facile da colorare), dei filati oppure della corteccia. Se amate il riciclo, avrete ancora più scelta.
  • Quasi tutti gli oggetti si possono impiegare per creare una bella corona di Natale. Giocate con le forme, un piatto, dei nastri, delle pigne se ben combinati, potrebbero essere gli ingredienti essenziali della vostra corona di Natale.
  • Per chi cerca di evitare la plastica in tutte le sue forme, utilizzate tutti elementi naturali: pigne, bacche, semi, frutti, rametti, foglie. Avrete anche il vantaggio che la corona con il passare dei giorni, cambierà colore.
  • Vivete in appartamento e avete una porta d’ingresso in un interno coperto e riparato dalle fredde temperature dell’inverno? Potrete permettervi di creare anche delle corone natalizie con i fiori. IN ogni caso, scegliete la pianta che più delle altre vi soddisfa per forma, tonalità del colore e tessitura di foglia o ramo. Immaginate: cedro, felce, alloro, pino e molto altro ancora. Associare dei fiori profumati ad una pianta dalle foglie ricche di oli essenziali, diffonderà all’ingresso della vostra casa delle dolci ed indimenticabili note odorose.
  • Non è sempre necessario acquistare nuove decorazioni. Cercate di utilizzare in modo diverso quelle dell’anno passato. La fantasia farà il resto.

In casa, non dimenticate di avere almeno una Stella di Natale. Tenetela lontana dalle correnti d’aria e con il terriccio del vaso sempre umido ma mai bagnato. Avrete una decorazione unica che vi accompagnerà per tutte le feste di Natale.

Il prato

A questo punto è rimasto da decorare per Natale solo il prato. Come?

  • Il primo elemento che non dovrebbe mancare è un albero di Natale. Molti hanno già un albero in casa, dove posizionare i regali da Natale. Ma perché negarsi una ulteriore gioia aggiungendone un altro, magari anche più grande in giardino? Le decorazioni potranno essere anche quasi soltanto luci.
  • Magari vicino all’albero di Natale in giardino, potrete mettere una panchina. Meglio decorarla con corone, bacche, pigne, palle di Natale e decori luminosi. Se poi amate gli effetti scenografici, perché non spruzzarla con della neve finta?
  • Ai margini del prato, vicino alla porta d’ingresso, create delle aiuole con Ellebori e Ciclamini. I loro colori vi sorprenderanno.
  • Per gli amanti del giardinaggio, il Natale non si prepara a dicembre ma durante tutto l’anno. Mettete a dimora arbusti sempreverdi con bacche colorate come gli Ilex, il Cotoneaster o a foglia caduca, come la Callicarpa, o altri Ilex o anche il melograno.
  • Decorate gli arbusti vicino al prato con luci e decorazioni per creare una cornice di morbido e caldo colore.

Indicazioni per l’acquisto degli alberi di Natale naturale

Ecco alcuni semplici consigli da tenere ben presenti se state pensando di acquistare un albero di Natale naturale e non sintetico.

  • Perché acquistare un albero di Natale vivo quando, in commercio, ce ne sono di artificiali di ogni tipo? E’ necessario innaffiarlo e pulire gli aghi dal pavimento. Ma questi piccoli impegni sono, senza dubbio, ripagati dall’odore e dall’aspetto naturale che un abete vero porterà nella vostra casa.
  • Gli alberi di Natale sono coltivati in vivai e non presi dal bosco. Sono rispettosi dell’ambiente. Se acquistate delle punte, queste potranno essere riciclate come materiale organico dopo le festività. Se avete optato per un bell’esemplare in vaso, potrete riutilizzarlo l’anno prossimo oppure piantato in giardino, se ne avete uno sufficientemente grande.
  • Prima di acquistare un albero di Natale cercate di capire dove volete posizionarlo e che dimensioni dovrà avere. Non mettete mai l’albero di Natale vero vicino a fonti di calore, come termosifoni o caminetti. Il calore danneggia seriamente la pianta.
  • Una conifera viva può durare in casa da quattro a sei settimane, se curata correttamente. Non comprate il vostro albero troppo presto o perderà il suo bell’aspetto prima di Natale. Ma non aspettate troppo a lungo, i migliori alberi freschi vengono acquistati per primi e potreste rimanere con gli scarti.Vi consiglio di acquistare il vostro albero di Natale vero all’inizio di dicembre. In questo modo, avrete tutto il tempo per decorarlo e godervi il suo calore durante tutte le vacanze, prima di doverlo smontare.
  • Molti preferiscono comprare l’albero di Natale di persona piuttosto che online. E’ una buona abitudine, così si entra già nel clima natalizio e si può vedere come sia l’albero davvero e non solo in foto.

Come scegliere l’albero perfetto

Esistono diverse varietà di alberi di Natale.

Abies nordmanniana, è una delle varietà più belle, anche se non molto economica. Ha una disposizione dei rami nella chioma quasi perfettamente simmetrica. Ha una bella forma a piramide. Gli aghi sono larghi e di colore verde scuro. I rami sono ben distanziati, il che permette di disporre al meglio le decorazioni. Perde molti meno aghi delle altre varietà.

 Abies balsamea, i suoi aghi sono piatti, di colore verde scuro e con rami leggeri e flessibili. E’ consigliato per ornamenti leggeri o anche solo per le luci. E’ molto apprezzato per il forte profumo natalizio.

Pseudotsugamenziesii, Se state cercando la forma a piramide perfetta, questo è l’albero che fa per voi. I suoi aghi sono di colore verde scuro quasi blu, con rami cespugliosi e compatti. L’abete Douglas è tra gli alberi più forti e profumati.

Abies procera, I suoi rami sono robusti e ben distanziati. Questi alberi hanno un forte profumo e aghi arrotondati di colore verde scuro che tendono a curvarsi verso l’alto, rendendoli perfetti per i decori più pesanti.

Picea abies, noto anche come peccio, gli aghi dell’abete rosso sono di colore verde intenso e brillante e i suoi rami sono ben distanziati. La sua fragranza non è così intensa come per le altre varietà. Tende a far cadere i suoi aghi più degli altri, per cui è importante prendersene cura e innaffiarlo con regolarità.E’ una scelta molto economica e anche per questo motivo è la varietà più utilizzata per realizzare un Albero di Natale vero.

Cosa cercare quando si acquista un albero di Natale

Cosa prendere in considerazione quando scegliete un albero di Natale:

  • A seconda del tipo di albero, il colore degli aghi è un eccellente indicatore della salute dell’albero e da quanto tempo sia stato tolto da terra.
  • Evitate di scegliere un albero i cui aghi stiano cadendo già. Pochissimi aghi dovrebbero cadere al momento dell’acquisto
  • Scegliete un albero con il tronco dritto, anche se nessun albero vero sarà mai come una linea retta.
  • Evitate di portarvi in casa insetti indesideratiche possono essere sull’albero. Cercateli con cura nella chioma. E’ raro che ce ne siano.
  • Gli alberi di Natale variano di prezzo a seconda del loro tipo e del luogo in cui vengono acquistati.

Come prendersi cura di un vero albero di Natale

Alcuni consigli su come prendersi cura del proprio albero di Natale una volta portato a casa.

  • Innaffiate regolarmente il vostro albero di Natale. Non dimenticatelo!
  • Mantenere la temperaturavicino all’albero moderata.Il calore è il nemico più grande del vostro albero di Natale vivo. Cercate una posizione per l’albero il più lontano possibile da fonti di calore.

Riciclaggio, riutilizzo e smaltimento di un albero di Natale

Come riutilizzare, riciclare o smaltire l’albero dopo le feste di Natale.

  • Se avete acquistato una punta o un esemplare di poco valore e non volete mantenerlo per il prossimo anno, potete smaltirlo nella raccolta differenziata del materiale organico.
  • Potrete anche donarlo in beneficenza. Esistono alcune organizzazioni o iniziative volte a riutilizzare questi alberi.
  • Con un giardino delle dimensioni adeguate, potrete piantarlo in piena terra o mantenerlo in vaso per il prossimo anno.

Un nuovo spunto per il vostro giardino. Non vi resta che provare. Buon giardinaggio.

Lascia un commento

0