voglia di prato verde

Meglio un Prato a Rotoli o un Prato a Semina Tradizionale? Nei progetti verdi il prato riveste un alto valore estetico e per questo gioca un ruolo centrale in ogni giardino; la sua presenza può inoltre apportare notevoli benefici ambientali, avendo la funzione di filtrare l’aria, prevenire l’erosione del terreno e contribuire durante l’estate all’abbattimento della temperatura circostante.

Mantenere un prato perfetto, compatto e verde nel tempo, non è però banale come si potrebbe pensare. A seconda dell’ambiente climatico che lo dovrà accogliere e del tempo a disposizione per curarlo, il prato verde potrà essere “all’inglese” o “di campagna”, e la scelta dovrà cadere su mix di specie differenti: lemicroterme (graminacee rigogliose con temperature tra i 15 e i 25°C, che resistono bene al freddo, ma tollerano male salinità, caldo e siccità) oppure le macroterme, specie da tappeto erboso più adatte a climi caldi o temperati (con una crescita ottimale tra i 25 e i 35 °C) sofferenti alle temperature rigide e resistenti a siccità e salinità, oltre che a temperature molto più elevate. Per la realizzazione di un manto erboso ottimale è altrettanto importante anche la scelta del metodo d’installazione, che può avvenire per posa del prato a rotoli o per semina tradizionale.

 

Nel BLOG approfondiamo pro e contro dei due metodi a confronto.

 

Se desideri un manto erboso perfetto nel tempo, possiamo offrirti la consulenza e fornitura di prato a rotoli o di sementi di ottima qualità adatti alla tua location, assieme alla preparazione del terreno, alla posa in opera dei rotoli o alla semina a regola d’arte; infine possiamo occuparci anche della manutenzione e della progettazione di un impianto di irrigazione ad hoc, per una soluzione chiavi in mano.

 

Richiedici un preventivo gratuito o maggiori informazioni telefonando al 3477633625  o scrivendoci a info@codiferro.it

Lascia un commento