Il variegato mondo degli agrumi, breve guida alle molteplici varietà

Gli agrumi sono tra i primi frutti ad essere stati utilizzati a scopo terapeutico,  fin dai tempi antichi i marinai utilizzavano gli agrumi per contrastare la stanchezza  oltre alla carenza di vitamina C che causava una patologia chiamata scorbuto.  Ad oggi gli agrumi vengono impiegati soprattutto per cercare di contrastare i sintomi da raffreddamento,  utilizzati durante la stagione invernale godono di ottime proprietà e benefici grazie alla presenza della vitamina C e del potassio.

Date le innumerevoli proprietà benefiche sono consigliati sia agli adulti che ai bambini, in quanto apportano un’importante quantità di potassio e acqua, ecco perché sono consigliati  anche a chi pratica attività sportiva e alle persone della terza età.

Gli agrumi caratteristiche

agrumiGli agrumi che si trovano durante la stagione invernale aiutano i soggetti che ne consumano la giusta quantità a sostenersi nei processi biologici di purificazione, grazie alla vitamina C che supporta il sistema immunitario e alle proprietà ossidanti contenute nel frutto, come i flavonoidi.

La stessa etimologia del nome “agrume” ne indica la caratteristica principale, in quanto rimangono particolarmente agri anche se esistono specie più dolci, inoltre sono ottimi per la salute grazie anche agli olii essenziali contenuti nella buccia, e ai terpeni.

Gli agrumi sono originari dell’Asia orientale e si possono raggruppare in tre generi diversi,  gli agrumi elenco si suddivide in:

  • Citrus, appartenente alle specie sicuramente più note;
  • Poncirus, al quale appartiene l’arancio trifogliato;
  • Fortunella, dai frutti meno commercializzati e conosciuti

Nuove varietà di agrumi

Esistono alcune varietà di agrumi particolarmente difficili da reperire, soprattutto se si tratta di agrumi  nuove varietà rare  come:

  • Amanatsu, un agrume dolce con una forma oblata, ma con semi ricchi di terpeni particolarmente efficaci contro le problematiche dermatologiche;
  • Dokepon, agrume ibrido che nasce da il nord e il sud America;
  • Hassaku, agrume dalla polpa succosa e dolce, oltre che ricco di oli essenziali;
  • Iokan, simile al mandarino dal profumo particolarmente intenso e dal sapore simile all’arancia e al pompelmo;
  • Kabosu, particolarmente apprezzato per la preparazione di ricette culinarie tradizionali, ideale a condire salse e aceti.

Ma esiste un elenco abbastanza corposo di agrumi ibridi come la citrofortunella, o diverse varietà anche abbastanza rare. Mentre una delle qualità di ibrido di agrume particolarmente conosciuto è il mapo frutta, chiamato anche citrus tangelo, agrume che nasce da un incrocio tra pompelmo Duncan e mandarino Avana.

Diverse sono le specie che facilmente si possono trovare in commercio dal limone,  ai vari tipi di arance come quella dolce a polpa gialla o rossa, mandarino e clementine, anche pompelmo, lime, cedri, e spesso specie importate come i  pomeli e i kumquat probabilmente originari del Giappone,  è particolarmente diffusi negli ultimi tempi.

Oltre ai vari tipi di agrumi in commercio è possibile trovare  grazie a produttori locali, negozio online, o negozi etnici una vasta scelta di agrumi,  varietà ed ibridi decisamente poco conosciuti. Tra gli agrumi varietà precoci troviamo il miyagawa, un agrume originario del Giappone simile al mandarino ma con una buccia verde e dal sapore particolarmente dolce. Il tangerino originario del Marocco è un mandarino  particolarmente saporito ma soprattutto ricco di vitamine, oligoelementi e oli essenziali come il limonene, il geraniolo, pinene e timololo.

Agrumi quali sono le varietà di limoni

limoniLe piante di agrumi di limone sono particolarmente apprezzate sia dal punto di vista estetico che per i suoi frutti, una delle specie più apprezzata è il limone  lunario, una pianta che si presta soprattutto per l’allestimento di orti e giardini, e che riesce a produrre un considerevole numero di frutti. Mentre il limone rosso appartiene alla famiglia citrus è una specie di limone con la scorza molto grossa e con una forma a goccia, quasi allungata.

Gli alberi di agrumi spesso vengono utilizzati per abbellire giardini o terrazze, alberi particolarmente belli esteticamente e dai frutti decisamente profumati, diversi sono gli agrumi varietà da giardino tra i quali è possibile scegliere. Esistono

però diverse varietà di agrumi che si prestano alla coltivazione agrumi in vaso, ma diverse sono le accortezze da tenere in considerazione dal drenaggio del terreno, alla dimensione del vaso, alla gestione del terriccio. Per approfondire potrete leggere questo articolo sugli agrumi in vaso.

Tra gli agrumi che possono essere coltivati facilmente in vaso troviamo l’arancio amaro, il bergamotto, il limone, il pompelmo e la limetta dolce romana, così come il mandarino cinese e giapponese.

Tra le varietà nostrane però non possiamo non citare gli agrumi siciliani, come le varie qualità di arance quali tarocco e sanguinella, o anche i limoni di Sorrento, particolarmente rinomati e conosciuti in tutto il mondo.

Con gli agrumi varietà moro indichiamo le piante di agrumi d’arancio che producono frutti dalle dimensioni varie, tanto da essere distinte in base al calibro, dalla tipica forma globosa e ovoidale, e con una buccia dal color arancio con sfumature intense sui lati del frutto e la polpa interamente rossa, soprattutto a maturazione avanzata.

Per maggiori informazioni consultate questa pagina.

Lascia un commento