Come sistemare il giardino per il proprio gatto

Numerose sono le famiglie che decidono di accogliere un animale domestico in famiglia. Che sia un cane o un gatto, diventa fondamentale cercare di creare degli spazi ideali per far si che l’animale possa giocare, stendersi al sole e fare i propri bisogni. Chi ha la fortuna di avere un giardino è sicuramente avvantaggiato, in quanto è un ambiente ideale per le esigenze dei nostri amici a quattro zampe. Per non avere sorprese, sarà necessario avere alcune attenzioni affinché il cane o il gatto possano vivere il giardino in piena sicurezza.

Sarà necessario cercare di garantire una pacifica convivenza tra il gatto e le piante che si trovano nel nostro giardino, così da evitare che queste ultime diventino un passatempo felino. La maggior parte dei proprietari di un gatto riconosce propria quella leggera sensazione di ansia quando si accorge che il loro miglior amico è uscito a fare due passi in libertà. Per evitare questo sarà nostra cura, cercare di rendere il più accogliente possibile il giardino per non dar loro scuse per uscire. Uno dei modi più semplici, oltre ai consigli descritti di seguito, sarà quello di uscire insieme a loro per farsi compagnia a vicenda.

Ma quali sono gli interventi utili a rendere sicuro il proprio giardino?

gatto-giardino-2Inserire dei vasi in un giardino con pochi punti di interesse può essere una buona idea per creare dei punti di interesse per il nostro occhio alla fine di un sentiero o in uno prato. Ma cosa ne pensano i nostri amici a quattro zampe in merito?

Un’idea: creare un piccolo angolo dove sia presente una soffice erba, dal sapore dolce, da masticare per aiutare la digestione. I semi di erba gatta li possiamo sicuramente acquistare sul web o in negozi specializzati. L’erba crescerà velocemente e sarà pronta all’uso.

Se volete trovare un elemento per cui discutere con il vicino, questo sarà sicuramente il vostro gatto che trova irresistibile un angolo del suo giardino per espletare alcuni bisogni. Soluzione, creare un angolo simile nel nostro giardino, al quale il gatto non possa resistere: una lettiera personale, con privacy, circondata da arbusti sempreverdi come Eleagnus o Contoneaster, con soffice terriccio, che potrete facilmente sostituire.

Creare un angolo ombreggiato che possa riparare il povero gatto dalla calura estiva è indispensabile. Forse non avrete lo spazio per ospitare in giardino un grande albero come un ippocastano, un acero o un platano e neppure per avere un grande arbusto come un alloro ma sicuramente potrete mettere a dimora un albero con una chioma espansa e che non cresca troppo. Le foglie cadute saranno un soffice letto per un riposino pomeridiano. Per chi vive in zone con clima temperato, potrete provare piante con grandi foglie.

Se il vostro giardino è più esposto al sole, potreste abbellirlo con piante di Lavanda, Gaura, Plumbago, timo, con capienti fioriture, luogo ospitale per api e altri insetti utili ma anche fonte di gioco per il vostro gatto che si divertirà a rincorrere farfalle e simili.

Creare un folto bordo misto lungo i confini con una trama densa, avrà il doppio scopo di ampliare la dimensione percepita del giardino e di creare una barriera invalicabile per gatti poco graditi e per evitare che il vostro felino abbia la tentazione di uscire in libertà. Potreste usare un Agrifoglio, una Rosa canina o una Mahonia, un Pyracantha o piante con bacche colorate, così gli uccelli potranno nidificare in sicurezza.

Attenzione alle piante del vostro giardino

gatto-giardinoDovrete anche prestare molta attenzione nell’evitare di scegliere alcune piante per il vostro giardino che potrebbero essere tossiche per i gatti, altre ancora letali. Di seguito un breve elenco esemplificativo:

Aconitium, Alstroemeria , Brugmansia, Arum, Colchicum, Daphne, Digitalis, Euphorbia, Galanthus, Lilium, Narcissus, Oleander Nicotania, Papaver, Ricinus, Solanum , ecc..

Inoltre, eviterei la coltivazione di piante particolarmente delicate come il geranio o le margherite che si adattano poco alla convivenza con gatti in giardino. Se avete già alberi in giardino che si allungano verso i vicini, cercate di togliere i rami, non danneggiando però la pianta, che potrebbero offrire un comodo appiglio per il gatto per una scappatella. Molto importante, se non vitale, non dimenticate mai di fornire acqua da bere a profusione al vostro felino. Quando il caldo si fa sentire anche loro non disdegnano un dissetante sorso d’acqua.

Se poi avete altre cose da chiedermi per rendere il vostro giardino più vivibile per il vostro amico a quattro zampe, potete contattarmi a questa pagina.

Showing 4 comments
  • Ilaria
    Rispondi

    Salve, sono Ilaria. Negli ultimi tempi si sta sempre più concretizzando l’idea di prendere due gattini. Premetto che ho già un cane che adora i gatti e un giardino di 40 metri quadrati. vorrei che i miei gatti si aggirassero tranquilli in giardino senza però uscirvi, considerando che proprio sul giardino c’è una brutta strada trafficatissima. Avevo pensato di chiudere il giardino con una rete, realizzando una struttura carina, però il problema fondamentale è che ho tre alberi in giardino abbastanza alti, due ibiscus e una magnolia. La mia paura è che il gatto, arrampicandosi sull’albero, decida di lanciarsi in un tuffo suicida verso le macchine 🙂 Come potrei fare per creare una struttura che renda gli alberi sicuri per il mio/miei gatti? Avevo pensato di bucare la rete all’altezza dei rami e farveli passare attraverso. Secondo voi è fattibile? Altro problema sarebbe la facciata della casa, che ahimè non posso toccare. Mi servirebbe una struttura non fissa alla parete ma che possa anche spostare in caso di necessità di ritocchi alla facciata. Qualcuno mi può aiutare’?? 🙁

    • Tiziano Codiferro
      Rispondi

      Buona sera, credo che la cosa migliore da fare sia quella di farsi aiutare da un falegname o un fabbro. Con piccoli accorgimenti mirati sapranno sicuramente risolverle il problema. Cani e gatti posso felicemente convivere in spazi aperti o chiusi, anche di piccole dimensioni.

      Tiziano Codiferro

  • Pamela
    Rispondi

    Salve.
    Mi chiamo Pamela
    Sto per trasferirmi a Milano in una bella casa con 270 mq di giardino. Ho due cani e 5 gatti che vivono in appartamento. Mi farebbe piacere fargli esplorare questo immenso giardino ma nello stesso tempo ho paura che mi scappano. Volevo qualche consiglio per come creagli una zona tutta loro ma che non li faccia sentire in gabbia. Grazie

    • Tiziano Codiferro
      Rispondi

      Buona sera,
      per avere qualche spunto per non far correre rischi ai suoi amici a quattro zampe, le consiglio di usare il buon senso e di considerare cani e gatti come esseri con cervello. Un gatto non è incline al pericolo fine a se stesso. Lo stesso vale per un cane. Possono essere distratti ma non inclini al pericolo fine a se stesso. Provi a creare un angolo nel suo giardino con degli elementi che possano attrarli e coccolarli, una zona con sabbia per un gatto, una zona con terra per un cane. Crei una zona nella quale possano riposare in pace, come se fossero in casa nel loro angolo preferito.

      Tiziano Codiferro

Lascia un commento