Tutto quello che c’è da sapere sulla Lantana e sui suoi fiori

Se volete avere un giardino o un balcone, ricco di fiori dai molti colori in primavera ed in estate e popolato da sgargianti farfalle, avete trovato la pianta che fa per voi. Semplice da coltivare, sia in vaso che in terra, produce una moltitudine di fiori che con il passare dei giorni cambiano colore. Se osservate con attenzione una pianta di Lantana, non sarà difficile notare che sulla stessa troverete fiori gialli, rossi, arancioni, oppure rosa, lilla, viola. Non è un’anomalia ma un loro comportamento naturale.

Lantana origine e caratteristiche

lantana-2Linneo, nella sua classificazione delle piante, attribuì questo nome al genere di cui stiamo parlando. Precedentemente, era attribuito al Viburnum. Se osservate bene una pianta di Lantana, troverete una grande somiglianza tra le sue foglie e quelle del Viburnum lantana. E’ originaria delle regioni centrali e meridionali del Continente Americano. La Lantana appartiene alla famiglia delle Verbenaceae.

Una delle sue caratteristiche distintive, di facile riconoscimento, è il caratteristico odoreintenso prodotto dallo sfregamento delle sue foglie.

Nel diciottesimo secolo la Lantana divenne una delle piante più ambite per la coltivazione in serra. Era talmente desiderata dai collezionisti di piante, che in breve tempo furono create nuove varietà. Il risultato è stato che oggi al genere Lantana, appartengono circa oltre 140  specie. Tra queste possiamo facilmente trovarne alcune arbustive, altre perenni con foglie caduche o sempreverdi. Possono avere portamento eretto, con altezze fino ai due metri oppure prostrato con dimensioni decisamente più contenute e altezza di poche decine di centimetri.

Sono piante che possono essere coltivate con facilità in piena terra, in zone a clima mite, come nelle regioni costiere. Se, diversamente, vivete in regioni con climi più rigidi, potrete facilmente allevarle in contenitore, che sposterete all’aperto nei periodi con clima favorevole e in serra o in appartamento, al cambiare delle stagioni.

Al tatto, le foglie della Lantana sembrano come carta vetrata. Nelle zone temperate, la pianta produce fiori tutto l’anno. Questi sono capaci di auto impollinarsi. Ogni pianta produce alcune migliaia di frutti e, quindi semi. Se ingeriti dagli uccelli o da altri animali, la loro germinabilità aumenta di molto. Con tali vettori, la capacità della pianta di diffondersi sul territorio si potenzia notevolmente.  Se un rametto della pianta originaria tocca un terreno fresco e fertile, non tarderà a mettere nuove radici e a dar vita ad un nuovo esemplare.

Sostanze allelopatiche

Alcuni studi hanno ipotizzato che la Lantana produca nelle radici e nei germogli delle sostanze allelopatiche che rallentano o impediscono la crescita e lo sviluppo di altre piante vicino a lei. Ma cosa sono le sostanze allelopatiche? Alcune piante superiori, emettono delle sostanze tossiche nel terreno o nell’aria per difendere la loro crescita e inibire lo sviluppo di altre piante. In questo modo tutelano il loro spazio vitale, lasciandolo libero da intrusi. Alcune sostanze allelopatiche hanno effetti sullo sviluppo della pianta, altre sulla germinazione dei semi, altre ancora sulla crescita.

Se analizzati per la loro composizione chimica, questi composti rilasciati dalle piante si ritrovano nei gruppi più eterogenei: terpeni, lattoni, aldeidi, fenoli, acidi, ammine, ecc. .

Lantana Camara

Una delle specie maggiormente diffusa è la Lantana Camara, originaria delle Indie Occidentali, diffusa ormai in ogni dove. Al contrario, alcune delle specie native di queste regioni, come la Lantana depressa, sono considerate in via di estinzione.

A questa specie appartengono oltre un centinaio di cultivar, tra le quali scegliere per decorare parchi e terrazzi. I suoi fiori raccolti in grappoli, sono disponibili in colorazioni bianco, rosso, arancio giallo, rosa lavanda e viola.

Le sue foglie hanno forma ovale, di colore verde scuro, con delle venature accentuate. Sono leggermente tossiche se ingerite. Se la coltivate in piena terra, fate attenzione: sono piante molto vigorose che possono essere invasive. Alcune specie, infatti, sono considerate infestanti.

Lantana consigli per la coltivazione

Per ottenere i migliori risultati nella coltivazione della Lantana, dovrete metterla a dimora in un terreno ben drenato, privo di ristagni d’acqua, ricco di nutrienti e sciolto. La posizione preferita da questa pianta è in pieno sole o in mezzombra.

Con una corretta esposizione, la fioritura sarà abbondante e continuata fino a quando le temperature inizieranno a diminuire. Se l’irraggiamento solare sarà eccessivo, la pianta potrebbe soffrirne, producendo foglie più piccole dell’ordinario e minore quantità di fiori. Al contrario, se le ore di sole non saranno sufficienti, le fioriture potrebbero essere scarse o poco luminose.

Nella stagione calda, è opportuno fornire innaffiature costanti e con la giusta quantità d’acqua. Evitate con attenzione gli eccessi e i ristagni.

E’ importante ricordarsi anche di proteggere la pianta dai venti, sia caldi, che potrebbero seccare troppo il terreno, che freddi, che potrebbero causarne danni.

Coltivare la Lantana in vaso

Avete un terrazzo o una serra e volete coltivare una lantana per avere una moltitudine di colori? Scegliete, se possibile, un vaso in terracotta, faciliterà la traspirazione del terreno e lo scambio di umidità. Scegliete la cultivar migliore per le dimensioni del vaso da impiegare e lo spazio da occupare sul terrazzo. Infine, create alla base del contenitore uno strato drenante per facilitare il deflusso dell’acqua in eccesso. Ogni anno, se riparate i vostri esemplari in inverno, per mantenerli integri per la stagione successiva, sostituite parte del terriccio del vaso.

Malattie e parassiti della Lantana

La Lantana, per la sua collocazione in posizioni soleggiate, può essere attaccate dalla mosca bianca, che vive abitualmente nella parte inferiore della pagina fogliare. Le punture di questi insetti produrranno un ingiallimento delle foglie e, se l’attacco è massiccio, anche la loro caduta.  Come diretta conseguenza della presenza della mosca bianca, sulle foglie potrà prodursi della fumaggine, il cui sviluppo è facilitato dalla presenza della melata, le secrezioni degli insetti ospiti.

Anche delle patologie fungine possono trovare terreno fertile sulla Lantana. Alcune possono svilupparsi sulle foglie, come l’oidio o le maculature, altre sul colletto della pianta come il marciume.

Lantana potatura e concimazione

lantana-3Per avere delle fioriture abbondanti e una Lantana con delle foglie di un bel colore verde brillante, dovrete ricordarvi di effettuare delle concimazioni regolari ma senza esagerare. Questo per la stagione vegetativa, in inverno, invece, sospendete le concimazioni e rallentate le innaffiature. Una regola comune da seguire sia per piante in terra che in vaso.

Le potature si possono effettuare alla fine della stagione invernale, nelle piante con maggiore vigoria, per dare  loro la forma desiderata, eliminare i rami troppo lunghi e togliere le parti più vecchie, al fine di favorire un rinnovato vigore della vegetazione.

Durante la stagione vegetativa, la potatura sarà necessaria solo per eliminare rami troppo cresciuti, parti indesiderate o danneggiate.

Per i vostri vasi, abbiate cura, come già detto, di scegliere le cultivar adeguate ma se vi hanno suggerito male e avete messo a dimora piantine dalla crescita vigorosa, la potatura per contenere le dimensioni della pianta sarà doverosa.

Tutte le specie di Lantana

Esistono diverse varietà di Lantana, ognuna con elementi caratteristici.

Lantana Selloviana,nota anche come Lantana Montevidensis, originaria dell’Uruguay. È una specie con portamento semiprostato, che presenta rami molto sottili e foglie di piccole dimensioni. Conosciuta anche come Lantana gialla, dato che produce fiori con colori dal rosa, al lilla, al giallo.

Lantana Camara, dalla quale sono state prodotti numerose cultivar da giardino. Lantana camara “Sundancer”, una cultivar di lantana gialla, con portamento espanso, indicata per vasi appesi. Lantana Camara ‘Chelsea Gem’, con fiori gialli, arancioni e rosso-arancio. Lantana Camara ‘Patriot Hot Country’appariscente per i suoi colori brillanti in rosa, arancio e giallo. La Lantana Camara’Patriot Cowboy’, compatta, raggiunge circa 30 cm di altezza, dalle fioriture abbondanti, di colore giallo che diventano poi arancione brillante.

Lantana involucrata, originaria delle Antille, ha un portamento arbustivo eretto, dalle dimensioni generose, può raggiungere il metro e mezzo di altezza.

Lantana trifolia, proveniente dall’America Centrale, ha un portamento simile alla precedente ma con fiori rosso porpora.

Lantana Pastazensis, nativa delle foreste tropicali dell’Ecuador, vive con facilità in ambienti umidi e non troppo soleggiati.

Lascia un commento