Come progettare e creare un giardino mediterraneo

Realizzare interamente un giardino mediterraneo consente di donare luce e colore al proprio giardino, dato che tale tipologia di spazio si caratterizza principalmente dai colori particolarmente accesi che donano un aspetto suggestivo allo spazio verde.

Già dallo stesso nome è facile comprendere che il giardino mediterraneo riproduce nel suo spazio dei tipici panorami del mediterraneo, la presenza di una vegetazione rigogliosa e fiorente, dagli inconfondibili profumi primaverili.

Il giardino mediterraneo prende spunto soprattutto dai giardini islamici per la sua struttura di cortile-giardino attorno alla quale si sviluppava la casa, solitamente è caratterizzato anche dalla presenza di corsi d’acqua,  magari con l’installazione di fontane e di una ricca vegetazione particolarmente fiorita e profumata.

Creare un giardino mediterraneo

giardino-mediterraneo-2Chi vuole costruire un giardino mediterraneo dovrà tralasciare le forme squadrate con lineamenti netti per optare ad una disposizione meno definita, dato che nel giardino mediterraneo le piante sono lasciate libere di occupare lo spazio, secondo le forme della natura.

La forma del giardino mediterraneo è assolutamente naturale e non ricercata, le piante sono disposte in maniera molto libera ma si dovrà considerare però lo spazio che occuperanno nel giardino dato che non devono essere da intralcio alle normali attività che si svolgono nel giardino.

Solitamente i giardini mediterranei nascono per cercare di creare delle zone d’ombra soprattutto nelle stagioni più calde. Possiamo dire che esistono due tipologie di stili di giardino mediterraneo, il giardino in stile arabo e in stile rinascimentale.

Il giardino mediterraneo in stile arabo è decisamente più pratico ma allo stesso tempo intimo, caratterizzato da diversi corsi d’acqua inseriti armonicamente nel giardino insieme alla vegetazione, mentre il giardino rinascimentale è decorato da grandi fontane, terrazze e scalinate che lo rendono decisamente più appariscente.

Dato che l’utilità principale del giardino mediterraneo è cercare di creare delle zone d’ombra diventa indispensabile coltivare un albero dalla chioma abbastanza larga come il gelso, il carrubo, l’oleandro o diversi altri alberi tipici della macchia mediterranea. Così come possono essere inserite nel giardino mediterraneo anche piante grasse o acquatiche per arricchire i corsi d’acqua.

La semplicità del giardino mediterraneo fa sì che sia necessario anche l’inserimento di varie piante da fiore che svolgono una funzione puramente ornamentale come le rose, i gerani, le begonie, gelsomini profumatissimi o le buganville.

Quando nasce il progetto  è necessario iniziare scegliendo se realizzarlo in maniera naturale o artificiale, dato che sono in molti ad amare un prato da calpestare mentre molti altri desiderano dei giardini pavimentati.

Solitamente chi vuole realizzare un giardino di questo tipo preferisce optare per il prato dato che crea un contrasto particolare con i fiori piantati nel giardino, ecco perché in molti optano per la scelta di un suolo fresco ma anche resistente alle alte temperature coltivando la Cynodon dactylon e la Stenotaphrum secundatum dato che richiedono poca acqua e resistono all’umidità.

C’è inoltre chi vuole ricreare un giardino roccioso mediterraneo integrando elementi minerali e rocciosi, realizzato con cespugli macchia mediterranea tipiche delle zone costiere, piante abituate alla siccità e ai terreni poveri, come arbusti mediterranei sempreverdi, o anche  lavande, timi, corbezzoli, oltre ad eriche ed agnocasti.

Molti preferiscono ricreare ambienti nascosti all’interno del giardino per cercare di creare una maggiore privacy, e proprio per questo motivo diventa indispensabile utilizzare muri, oggetti da protezione, siepi o aiuole mediterranee.

giardino-mediterrano-3Meglio optare per piante che tendono a non spostarsi a causa dei forti venti, quindi meglio utilizzare rampicanti, che oltre ad essere esteticamente molto belle contribuiscono anche sia ad abbellire ma anche a proteggere gli spazi intimi del giardino mediterraneo.

Per quanto riguarda lo spazio dedicato ai corsi d’acqua, potrebbe essere interessante ricreare un lago o installare una fontana, dato che gli ambienti mediterranei spesso vengono accompagnati dai corsi d’acqua.

In questa circostanza però è indispensabile prestare attenzione dato che sia i laghi che le fontane essendo realizzate con acqua stagnante potrebbero attirare insetti come le zanzare, divenendo nel tempo un fastidioso problema. In questa circostanza è consigliabile utilizzare sempre dei filtri biologici e non prodotti chimici, soprattutto se si decide di voler mettere qualche pesciolino.

Piante mediterranee da giardino

Sicuramente in questa tipologia di giardino è necessario coltivare degli arbusti mediterranei, o piante tipiche della macchia mediterranea, quindi dall’alloro, al rosmarino  ma anche ulivo, o piante come agrumi e palme.

Qualora si decida di realizzare un giardino mediterraneo è necessario ricordare che necessita di maggiori cure dato che vengono ospitate diverse tipologie di piante che spesso necessitano di cure e attenzioni differenti tra loro. La progettazione del giardino mediterraneo è necessaria in modo da renderlo curato, armonioso ma soprattutto funzionale. Ecco perché è necessario valutare al meglio anche l’inserimento di alcune tipologie di piante ma soprattutto il suo accostamento, scegliendo con cura il concime ed innaffiandole secondo quanto stabilito da ogni specie.

Se temete la presenza di insetti è bene optare per l’utilizzo di concimi naturali, evitando assolutamente i rimedi chimici dato che potrebbero deteriorare la pianta alterandone la sua naturalità.

Se siete interessati a realizzare il vostro giardino mediterraneo nella vostra cosa, oppure se siete progettisti ed architetti, non esitate a visitare il mio sito e contattarmi.

Lascia un commento