il rain garden per la gestione delle acque in giardino

Oggi vi parliamo di un argomento di cui stiamo parlando spesso ultimamente, questo perché crediamo sia un sistema all’avanguardia per la gestione delle acque meteoriche: il Rain Garden!

Innanzi tutto, che cos’è? È una struttura composta di un’aiuola depressa che permette di intercettare acqua piovana proveniente da tetti, suolo stradale, aree parcheggio che generalmente si accumula durante gli eventi atmosferici.

Chiunque può costruire un rain garden in giardino e divertirsi a vedere l’acqua drenare velocemente, nuove piante crescere e animali e insetti abitarlo. Non pensate che poi rimangano delle pozze d’acqua stagnanti perché è il contrario, dopo una forte pioggia i rain garden restano bagnati per massimo 6 ore: la potenza delle piante!

Questo sistema di filtrazione “naturale” ha lo scopo principale di ridurre l’effetto “run-off”, erosione superficiale, nei confronti del suolo.

3 motivi per scegliere un rain garden:

  1. Ti permette di conservare risorse preziose (acqua) e lavorare con la natura invece che contro la natura;
  2. Può essere esteticamente interessante, a bassa manutenzione, offrendo un paesaggio umido dinamico e vivente, che cambia da stagione a stagione, ma anche di giorno in giorno.
  3. È culturalmente e socialmente utile: nella scala di quartiere o città, il rain garden può aiutare a instaurare interessanti relazioni.

Ma come funziona un rain garden?

prospetto di un rain gradenSostanzialmente è una vasca predisposta a livello del piano stradale ed ha una profondità di 1 m circa.

La struttura è impostata come segue:

  • Sul fondo sono disposti dei tubi drenanti che intercettano l’acqua filtrata attraverso il “sistema-giardino”;
  • Sopra ai tubi sono disposti due strati di materiale drenante di diametro differente e un velo di tessuto non tessuto;
  • Il tutto ricoperto con substrato di coltivazione dove saranno messe a dimora le piante.

A questo punto capirete come, quest’aiuola, sia in grado di raccogliere e intercettare a suo interno una notevole quantità di acqua. Quest’acqua filtrerà quindi nel sottosuolo molto più lentamente e eviterà inoltre di intasare l’impianto fognario raggiungendolo in modo graduale. Rallentando il flusso  inoltre si riduce il problema legato ad allagamenti in città.

Il rain garden può essere disegnato adattandosi bene a diverse tipologie di suolo e clima e il suo principale obiettivo è quello di migliorare la qualità dell’acqua.

E’ stato verificato, infatti, come possano arrivare a ridurre l’inquinamento di torrenti e fiumi del 30%. Ma non è finita qui perché questi giardini creano dei bellissimi habitat per uccelli e insetti benefici per il giardino.

La cosa meravigliosa di questi “giardini” è che combinano il controllo e trattamento dell’acqua piovana con il miglioramento estetico del paesaggio urbano. Noi di sTreet Studio infatti li consideriamo dei validi strumenti per la riqualificazione urbana nelle nostre città!

Questa è una breve infarinatura sull’argomento. Gli aspetti tecnici li trovate nel nostro blog e qui approfondiremo l’aspetto più gradevole: quali specie utilizzare!?

Una specie su tutte è Echinacea purpurea, elegante, colorata e simpatica!
echinacea purpurea

 

Amaryllis ‘Crimson Pirates’
amaryllis Crimson Pirates

Panicum virgatum ‘Shenandoah’
Panicum virgatum shenandoah

Iris versicolor
Iris-versicolor

Lobelia siphilitica
Lobelia-siphilitica

Coreopsis rosea 
Coreopsis-rosea

Liatris spicata
Liatris spicata

Penstemon digitalis ‘Husker red’

Penstemon digitalis 'Husker red'

Alcuni piccoli alberi – Arbusti

Hydrangea quercifolia

Hydrangea quercifolia

Amelanchier laevis ‘Service berry’

Amelanchier laevis 'Service berry'

Acer rubrum

Acer rubrum

Alcuni esempi di rain garden finiti:

 

 

 

Come potete vedere nelle immagini, ogni rain garden può essere molto diverso in forma e dimensioni, e le specie da utilizzare sono davvero molte.

Queste sono solo alcune delle tante possibilità di scelta per ottenere un rain garden ben fatto e soprattutto bello da vedere… a voi la scelta dunque e buon lavoro!

Link utili:
www.groundwater.org 
video su youtube

Con piacere pubblichiamo il contributo di Martina Lucchi e Maddalena Scalabrin di sTreet Italia: da giovani esperte in Architettura del Paesaggio, Martina e Maddalena si occupano con passione di verde urbano e riqualificazione urbana.

Lascia un commento