cosa fare ad ottobre nell’orto?

Ottobre segna la fine dei raccolti che riempiono il cesto fino a farlo traboccare, restano solo pochi frutti su piante a fine ciclo, le verdure invernali devono ancora maturare, e in questo mese si seminano gli ortaggi più resistenti al freddo. È anche tempo di iniziare a predisporre i lavori per il ciclo futuro, e per prima cosa occorre procurarsi del letame maturo di ottima qualità.

cosa fare ad ottobre nell’orto?

Sintesi dei lavori da effettuare nell’orto nel mese di ottobre:

  • liberale le aiuole a fine ciclo
  • procurare i concimi organici da interrare con le lavorazioni profonde
  • dove pomodori e cetrioli sono ancora carichi di frutti controllare bene gli ancoraggi dei tutori
  • raccogliere tutti i prodotti dell’orto a mano a mano che giungono a maturazione (melanzane, peperoni, peperoncini, aromatiche e ortaggi a foglia come radicchi, sedano, prezzemolo, bietole da costa e da foglia, cavoli, indivia e carote)
  • in aree a clima mite valutare la necessità di irrigare ancora
  • in aree a clima continentale impiegare il tessuto non tessuto per proteggere le colture dal freddo o riattivare i tunnel
  • seminare valerianella, spinaci, ravanelli e rucola, lattuga e radicchi
  • trapiantare cipolla bianca e aglio

 

Lascia un commento