Consigli per fare giardinaggio in inverno: qualche idea

Quando parlo con un cliente per il piano di manutenzione annuale del suo giardino, dopo un po’ arriviamo alla spinosa questione del costo. Il cliente inizia a fare considerazioni sugli interventi di potatura arbusti, taglio erba, pulizia generale da fare nelle varie stagioni, per poi arrivare all’inverno dicendo: “tanto in inverno, poi non ci sono grandi cosa da fare, quindi possiamo risparmiare riducendo gli interventi in questo periodo…”. Affermazione non vera. Infatti, per avere un giardino o un terrazzo bello e in ordine in primavera, è assolutamente necessario che durante la stagione autunnale e anche in quella invernale siano effettuate le opportune operazioni di giardinaggio: potare gli arbusti e gli alberi, mettere a dimora nuove piante, concimare e arieggiare i tappeti erbosi.

giardino-inverno-3Di certo, i mesi freddi sono molto utili alle piante delle nostre  latitudini (come Toscana, Lazio, Emilia) per riposarsi. Nei campi, si seminano le messi per raccoglierle in estate. In giardino, si seminano i fiori per ammirarli in primavera. Allo stesso modo possiamo piantare arbusti e fiori che siano resistenti alle gelate o alle basse temperature: una viola o un’erica, daranno colore al vostro balcone, senza temere troppo il freddo e senza chiedere attenzioni eccessive. Mettere a dimora una nuova pianta di rosa, per creare un aiuola fiorita o una parete con una rampicante rigogliosa, è senza dubbio un’operazione da consigliare. Al suo risveglio la rosa, avrà già iniziato a capire in che terreno si trova, quale esposizione l’aspetta, se ci sono nutrienti o meno e sarà capace di adattarsi prontamente.

Interventi di giardinaggio inverno

Se vivete in zone in cui gli inverni sono miti o con basse temperature ma per brevi periodi, fare giardinaggio in questo periodo sarà sicuramente molto piacevole, grazie anche ai pochi parassiti che troveremo sulle piante. Se, al contrario, dove abitate la neve vi accompagna in questi mesi, di sicuro potrete trovare delle idee verdi che funzioneranno molto bene nel vostro giardino. Potrete piantare in contenitori fiori e verdure che resistano meglio al freddo, in modo che via via che le temperature scenderanno, potrete spostare i vasi in aree protette, come pergole, porticati o in serre, così da continuare ad avere colori e sapori più a lungo.

Avete degli agrumi? Di certo dovrete ripararli. Se possibile, spostarli in ambienti protetti, come limonaie o serre riscaldate o temperate. Altrimenti, spostandoli in aree protette dal vento, esposte a sud, coprendoli con teli di tessuto non tessuto. Chi avesse vasi con azalee, rododendri, camelie e simili, potrebbe riparare la superficie del terreno con aghi di pino, per proteggere le radici dal gelo e per correggere l’acidità del terreno con il loro lento e progressivo disfacimento.

Per la manutenzione del prato e del giardino in toto, è molto molto importante chiudere l’impianto di irrigazione prima che sopraggiungano le gelate. Ricordate bene di svuotare i tubi per proteggere l’impianto da possibili rotture dovute al ghiaccio nelle condotte. Le elettrovalvole, se vuote, passeranno indenni anche alle gelate più forti.

In un prato di qualità evitate di calpestarlo quando la superficie è ghiacciata o coperta dalla brina mattutina. In questo modo non danneggerete gli steli delle piantine di erba. Se al margine dello stesso sono presenti degli alberi a foglia caduca, abbiate la cura di togliere le foglie a terra, con un soffiatore o un rastrello, per evitare che si formino muffe o marciumi sul prato.

Per chi non avesse un giardino ma un appartamento luminoso, con la stessa ricca passione per il verde, potreste tenere piante da interno con fioriture invernali. Un ciclamino, un’orchidea o un gelsomino porteranno gocce di luce nella vostra casa, con poca fatica. Per pura curiosità, potreste seminare della segale o del grano saraceno in un vaso e vedere con quanta facilità avrete un colorato e veloce effetto.

Proprio in questo periodo ci possiamo rendere ben conto di quanto sia importante avere competenze per progettare correttamente un giardino. Conoscere bene le piante, significa, sapere come queste si comporteranno in tutte le stagioni e quali saranno i loro momenti più appariscenti e quali i loro punti deboli. Un’aiuola con degli agapanthus in inverno, non avrà molto da offrire se non sono state inserite delle piante a complemento. Dei pennisetum , con le loro piume leggere potrebbero completare la scena ma non del tutto. Per capire se un giardino è stato progettato con cura, attenzione e sapienza dovreste visitarlo in inverno, con il freddo, e in piena estate, con il gran caldo. Se in questi due momenti ha comunque qualcosa da offrire, il lavoro è stato ben eseguito e ben mantenuto.

giardino-inverno-2Se avete il vero pollice nero, potreste provare a piantare un melo cotogno. Facile e di poche pretese, potrà offrirvi sicure soddisfazioni con le sue abbondanti fioriture. Dei Galanthus o snowdrops riempiranno di colore bianco i vostri vasi o angoli sotto delle alberature. Il bosso offrirà delle forme geometriche sempreverdi in ogni stagione. L’Ilex verticillata, con i suoi steli sottili senza foglie, offrirà scintille di colore rosso, grazie alle sue bacche. Anche una pianta di Hamamelis offrirà una bella fioritura invernale in giallo o in rosso. Ricordatevi che sono arbusti che crescono molto. Un regalo inaspettato potranno offrirlo anche alcune varietà di camelie, con fiori rosati, alla metà di gennaio. Adatta a chi ha terreni acidi e acqua non calcarea. Per chi volesse stupire i propri ospiti e avesse degli angoli ombreggiati vicino all’ingresso di casa, una scelta obbligata sono le Rose di Natale o Hellebori, dai tanti colori e dalle numerose tonalità. Molte le varietà con fioriture a scalare nei mesi. Per i più curiosi, provate a cercare la Sarcococcahookeriana.

Non dimenticate di scattare una foto del vostro giardino o terrazzo in ogni stagione. L’anno successivo mettetele in ordine e osservatele con attenzione. Cercate quello che manca per ogni stagione. Fatevi aiutare da un professionista competente a colmare le lacune o provate a farlo in autonomia. Sarà un esercizio molto divertente per i più attenti e pazienti.

Giardinaggio autunno inverno: curare il proprio orto

Anche l’orto in inverno richiede delle cure. Per avere sempre nella vostra insalatiera qualcosa che avete coltivato da soli, è importante seguire il calendario delle semine e dei trapianti. I cavoli, nelle loro molteplici varietà, sono uno dei protagonisti immancabili dell’orto in inverno. Senza una buona dose di freddo, non avrete un cavolo nero saporito al punto giusto per cucinare una buona minestra di pane. Il gelo potrebbe danneggiare alcune colture, per questo le pacciamature potrebbero essere utili. Del tessuto non tessuto o della paglia secca, proteggeranno i vasi di timo o altre aromatiche più sensibili al freddo. Sollevare da terra con dei piedini, i vasi delle piante più delicate, serve ad evitare che si formi del ghiaccio nelle zolle dovuto a ristagni d’acqua.

Con pazienza, conoscenza, curiosità e alcuni semplici strumenti, una grande varietà di prodotti freschi, può essere coltivata con successo anche in inverno, persino prezzemolo e peperoncino. Cosa scegliere dipenderà dai gusti personali e dallo spazio a disposizione. Una lunga fila di vasi di lattuga potrebbe decorare, con lo stupore di molti, una libreria e un vaso capiente con delle melanzane potrebbe trovare spazio vicino al vostro divano. Non dimenticate di avere le luci opportune che aiutino le piante nella loro crescita. Un adeguato sistema di illuminazione per loro è indispensabile quanto un buon terriccio e innaffiature regolari.

Se siete dei principianti, le erbe e le verdure a foglia larga potrebbero essere l’ideale per voi. Crescono bene in vasi piccoli, con poche difficoltà, velocemente, con radici poco profonde (ravanelli e spinaci). Per pomodori o carote, scegliete varietà nane, dalla crescita contenuta. Per arrivare ad un buon risultato, mettete in conto di fare errori e numerosi tentativi. Solo provando potrete capire cosa migliorare e come. Avere delle erbe fresche, come basilico, prezzemolo o maggiorana, sul davanzale della finestra della cucina è semplice. Ogni giorno avrete le piantine a portata di mano e di occhio. Un sistema semplice per raccoglierle al bisogno ma anche di curarle quotidianamente.

Lascia un commento